Federazione Italiana Canoa e Kayak - Federazione Italiana Canoa http://www.federcanoa.it/component/content/?view=featured Wed, 24 May 2017 11:37:07 +0200 Joomla! - Open Source Content Management it-it AZZURRI NEL "TEMPIO" DELLA CANOA PER IL DEBUTTO STAGIONALE IN COPPA DEL MONDO http://www.federcanoa.it/velocita/news/3987-azzurri-coppa-del-mondo-debutto-stagionale.html http://www.federcanoa.it/velocita/news/3987-azzurri-coppa-del-mondo-debutto-stagionale.html

alessandrognecchiokDopo le prime uscite internazionali tra le acque “amiche” di Mantova, la nazionale italiana di canoa velocità è pronta al primo confronto a viso aperto con il resto del mondo. Gli azzurri, guidati dal direttore tecnico Guglielmo Guerrini, sono infatti arrivati a Szeged, in Ungheria, dove da venerdì a domenica prenderanno parte alla seconda prova di coppa del mondo stagionale, la prima per l’Italia dopo aver saltato l’esordio andato in scena nel precedente fine settimana in Portogallo.

Italia che tra le acque di quello che è considerato il tempio della canoa, Szeged, nella nazione simbolo di questo sport, si ritroverà fianco a fianco con i migliori interpreti internazionali della specialità, desiderosi di mettersi in mostra e di primeggiare da subito. Tanti i big, specie nelle distanze olimpiche il cui programma a Tokyo 2020 cambierà rispetto alle ultime edizioni: ai giochi a cinque cerchi gli uomini si sfideranno sul K1 200, K1 e K2 1000, C1 e C2 1000 e K4 500 mentre le donne si confronteranno su K1 e C1 200; K1, K2, K4 e C2 500.

Ecco allora che nel K1 200 l’Italia maschile scenderà in acqua con due atleti: Michele Bertolini, il più rapido degli azzurri alle selezioni nella distanza breve e portacolori della SC Ticino Pavia e Riccardo Spotti, pagaiatore in forza alla Canottieri Baldesio. Nel K1 1000 toccherà invece al siciliano Samuele Burgo in forza al CC Aretusa e ad Andrea Ramella, portacolori del CC Aniene che torna in nazionale dopo gli ottimi risultati ottenuti nelle selezioni di inizio stagione. Nel K2 1000 l’Italia schiera esperienza ed esplosività; forti della partecipazione ai giochi di Rio de Janeiro 2016 e desiderosi di tornare a respirare profumo di sfide internazionali pagaieranno Nicola Ripamonti e Giulio Dressino, pagaiatori in forza alle Fiamme Gialle; nazionale italiana che sulla stessa distanza schiererà anche i giovani e rapidissimi specialisti Luca Beccaro (Fiamme Gialle) e Tommaso Freschi (Comunali Firenze), pronti a dare del filo da torcere al resto del mondo. Due gli equipaggi azzurri anche per quanto riguarda il K4 500 con Alessandro Gnecchi (in foto), Mauro Pra Floriani, Mauro Crenna e Matteo Florio vincitori dell’ultima prova internazionale di Mantova; Italia in azione anche con il K4 composto da Matteo Torneo, Matteo Miglioli, Domenico Di Liberto e Simone Giorgi.

Italia pronta a far bene anche a livello femminile dove la singolista annunciata del K1 sarà Irene Burgo (CC Siracusa), in gara sia nel K1 500 che nel K1 1000. Nel K2 200 toccherà invece a Cristina Petracca (Marina Militare) che bene si è distinta nelle selezioni di Mantova e Sofia Campana (Fiamme Azzurre). Sulla stessa distanza saranno in gara anche la toscana Susanna Cicali (Fiamme Azzurre) e Francesca Genzo (SC Ticino Pavia), con quest’ultima protagonista nella prima prova internazionale di Mantova dove ha chiuso al secondo posto assoluto nella barca singola, prima delle italiane. Italia che si affiderà invece a Francesca Capodimonte (Sabazia) e Agata Fantini (Marina Militare) per lottare fianco a fianco con il resto del mondo nel K2 500 mentre nel K4 femminile il direttore tecnico Guglielmo Guerrini ha deciso di schierare Susanna Cicali, Cristina Petracca, Sofia Campana e Francesca Genzo in un mix di esperienza, esplosività e talento.

Dopo l’esaltante finale di Rio 2016, in gara torna anche Carlo Tacchini che guiderà la pattuglia dei “canadesi” azzurri gareggiando nel C1 200 e nel C1 500. Il pagaiatore delle Fiamme Oro non sarà però solo; al suo fianco, nelle barche individuali, pagaierà Davide Cestra suo compagno di squadra. Italia pronta a lottare contro tutti anche nelle barche doppie; per quanto riguarda C2 500 e 1000 la direzione tecnica guidata dal direttore tecnico Guglielmo Guerrini e dal tecnico di settore Antonio Cannone ha deciso di puntare sui poliziotti Daniele Santini e Luca Incollingo, e sui fratelli Sergiu e Nicolae Craciun. Un’intesa, la loro, mentale oltre che agonistica con l’obiettivo di portare l’Italia ancor più in alto.

Azzurri che a Szeged saranno presenti anche nelle sfide della paracanoa con una squadra guidata dal direttore tecnico Stefano Porcu e capitanata in acqua da Federico Mancarella (CC Bologna) e Veronica Yoko Plebani (KCC Palazzolo), azzurri protagonisti a Rio 2016. Al loro fianco saranno in gara anche Simone Giannini (Aisa Sport), Esteban Gabriel Farias (Bissolati), Kwadzo Klokpah (Canottieri Lecco), Giuseppe Di Lelio (Polisp. Castelgandolfo), Veronica Silvia Biglia (CUS Torino) e Juliet Kaine (Canottieri Mutina).

Dettagli, programma e info al link http://www.canoeicf.com/world-cup/szeged-2017-1 

(In foto Alessandro Gnecchi)

]]>
stampa@federcanoa.it (Ufficio Stampa FICK) In evidenza Velocità Velocità Wed, 24 May 2017 00:34:37 +0200
COMUNICAZIONE FEDERALE DEL 23 MAGGIO 2017 http://www.federcanoa.it/federazione/news/3986-comunicazione-federale-del-23-maggio-2017.html http://www.federcanoa.it/federazione/news/3986-comunicazione-federale-del-23-maggio-2017.html

E’ stata pubblicata sul sito federale la Decisione n. 01/2017 presa dalla Corte di Appello Federale in relazione ai ricorsi presentati in merito all’Assemblea Ordinaria Elettiva del 22 ottobre 2016. 

La sentenza integrale è disponibile al link: http://www.federcanoa.it/giustizia-federale/cat_view/108-giustizia-federale/114-corte-di-appello-federale.html

]]>
stampa@federcanoa.it (Ufficio Stampa FICK) In evidenza Fick News News Tue, 23 May 2017 12:21:44 +0200
APOTEOSI CHIAVARI E POL.C.CATANIA; IN SERIE A CRESCE IL VANTAGGIO DELLE CAPOLISTA http://www.federcanoa.it/polo/news/3980-divario-cresciuto-serie-a-chiavari-e-polisportiva-catania.html http://www.federcanoa.it/polo/news/3980-divario-cresciuto-serie-a-chiavari-e-polisportiva-catania.html

silviacogoniSerie A di canoa polo oggi in campo, tra le acque liguri di Lerici e quelle palermitane di San Nicola l’Arena, con il Chiavari che continua a dominare la massima categoria maschile ottenendo nel fine settimana odierno ben 5 vittorie su altrettante sfide giocate. Al femminile invece, con le formazioni della canoa polo in rosa che si sono affrontate nella tappa siciliana, domina la Polisportiva C. Catania che porta a casa 6 vittorie in altrettanti incontri giocati oggi.

 

SERIE A MASCHILE, classifica dopo la quarta giornata: Chiavari 44, San Nicola 35, Pol. C. Catania 34, Ichnusa e Posillipo 29, Eur 27, Jomar Catania 25, CC Napoli 21, Arci Borgata Marinara 18, Trinacria 11, SS Lazio 3, Katana 0.

 

Il Chiavari capolista è sempre più inarrestabile e dopo aver battuto i sardi dell’Ichnusa 2-0 nella prima sfida odierna, risente della stanchezza solo nell’ultimo match nel quale comunque si impone con decisione sul CC Napoli per 7-3. Nelle acque palermitane invece il San Nicola perde punti rispetto alla precedente giornata nei confronti della capolista a causa dei ko subiti per mano di Posillipo e Pol. C. Catania. Non approfitta delle indecisioni avversarie però proprio la formazione catanese che rimane terza in classifica, ad un passo dal San Nicola, perdendo il derby contro lo Jomar Catania per 4-3 che si impone grazie alla tripletta di Hoppstock e al goal vittoria di Andrea Malaguarnera. In quarta posizione Ichnusa e Posillipo, con i campani che agganciano i sardi ai piedi del podio perdendo solo con le due catanesi. Ed è proprio lo Jomar la squadra più in forma del weekend; perso il match d’esordio per 3-2 contro il San Nicola, poi arrivano solo vittorie e un importante balzo in classifica. La serie A maschile tornerà in campo per l’ultima giornata di regular season il prossimo 17-18 giugno nelle acque di Sabaudia. 

 

SERIE A FEMMINILE, classifica: Pol. C. Catania 36, CK Academy 24, Gr.Sp. Canoa Catania 22, Palermo 18, Firenze 15, LNI Taranto 6, Rovigo -12.

 

12 vittorie in altrettante partite rendono l’idea della supremazia della Polisportiva C. Catania contro la quale ogni tentativo, ad oggi, si è dimostrato inutile. Solo il Gr.Sp. Canoa Catania ha provato a tener testa alle prime della classe, finendo comunque sconfitta per 5-3. Importante la vittoria del Gr.Sp. Canoa Catania contro il CK Academy, al termine di un match equilibratissimo e vinto 6-5 dalle catanesi grazie al goal decisivo di Francesca Sportaro. Brillanti e letali le prime della classe in attacco, ma anche in difesa; davanti, onore al merito a Silvia Cogoni (in foto by Scot Godman), capocannoniere della massima serie con all’attivo 21 goal segnati in 10 partite giocate.

 

Risultati completi al link http://www.iscrizionicanoa.com/fick/polo/contenitore.asp?cont=107&fase=0&mev=4

]]>
stampa@federcanoa.it (Ufficio Stampa FICK) In evidenza Polo Polo Sun, 21 May 2017 18:47:15 +0200
TRA SAN MINIATO E TARANTO BABY SFIDE PER LA PRIMA DI CANOAGIOVANI 2017. http://www.federcanoa.it/velocita/news/3982-tra-san-miniato-e-taranto-baby-sfide-per-la-prima-di-canoagiovani-2017.html http://www.federcanoa.it/velocita/news/3982-tra-san-miniato-e-taranto-baby-sfide-per-la-prima-di-canoagiovani-2017.html

IMG 0147

Sono stati 757 i piccoli atleti tra gli 8 e i 14 anni, appartenenti alle categorie Allievi/e e Cadetti/e, scesi in barca tra Taranto e San Miniato per il weekend di canoagiovani, a caccia delle prime medaglie di questo 2017. I giovanissimi si sono cimentati in tutte le specialità di gara (K1,K2,K1,C1,C2 e staffette), promuovendo i valori dello sport e dello stare assieme, ingredienti basilari ed indispensabili messi in campo per le manifestazioni del circuito canoagiovani. 

Per quanto riguarda la prima prova interregionale di San Miniato, la classifica generale “speciale canoagiovani” vede sul gradino più alto del podio il Canoa San Giorgio con 483 punti seguito dal Gruppo Nautico Fiamme Gialle a 397, mentre al terzo posto troviamo l’Associazione Remiera Peschiera con 387 punti. Nella tappa di Taranto, al vertice vediamo la delegazione del Centro  Sportivo Remiero Marina Militare con 227 punti, seguita dal Circolo Canoa Naxos a 221 punti e dal C.N. Posillipo con 190 punti. Ottima l’organizzazione del Canoa San Miniato e del Taranto Canoa, sodalizi d’esperienza che hanno saputo mettere in campo una buona organizzazione e un’ottima logistica.

Di seguito parte dei risultati con i vincitori delle gare in barca singola sulla lunga distanza, i restanti sono visionabili nella sezione del sito “Risultati on line”.

PROVA INTERREGIONALE CENTRO/NORD - SAN MINIATO - 2.000m

Cadetti B

Per i Cadetti B, nel K1 maschile leadership del club di casa, il canoa San Miniato, con Federico Antenori; nella seconda primeggia Jacopo Sorzini mentre nella terza Jonathan Allen (entrambi CUS Pavia), la quarta è vinta da Luca Polello (CKC Chioggia), la quinta da Luca Ferligoi (CKC Monfalcone). Al femminile, sale sul gradino più alto del podio Ginevra Mantovani (S.C. Mincio) nella prima serie, mente a vincere la seconda è Margherita Valerosi (Can. Diadora). Nel C1 420 protagonista d’oro il CUS Pavia con, al maschile, Francesco Gallo e, al femminile, Francesca Recusani; mentre il CUS Torino è protagonista del C2 maschile con il tandem Ferrero-Chiello. Il CUS Torino di Galeazzi, Masino, Pavel e Ferrero vince la gara in K4 maschile, al femminile la spunta il Gruppo Nautico Fiamme Gialle con Ferracci, Toselli, Carpita e Grego. Leonardo Crisante e Leone Beggiora sono oro nella serie del K2 maschile, mentre il Circolo Nautico Oristano di Laura Chiaberge e Alice Franceschini vince al femminile.

Cadetti A

La prima serie del K1 Cadetti A è vinta da Joseph Deponte (MM Nazario Sauro); la seconda da Massimiliano Martire (Comunali Firenze), la terza da Simone Mazzara (CC Livorno), mentre sul podio della quarta sale Alessandro Pacetti (Can. Eur). Per la categoria femminile Linda Lazzarini (CC San Donà) indossa l’oro nella prima serie, la seconda serie, invece, è vinta da Fabiana Buzzurro (Circ. Nautico Teocle). Il Circolo Nautico Oristano di Angioi e Frongia vince la gara del C2 maschile. I piccoli canoisti dell’ Associazione Remiera Peschiera si impongono nel K4 maschile, al femminile, sempre nel K4, è oro la Can. Mincio. Nel K2 maschile oro alla Pol. Verbano con Magnatta-Spadacini, mentre al femminile primeggiano le Fiamme Gialle con Toselli-Cardarelli.

Allievi B

Tra gli Allievi B in gara oro per la prima serie a Gregorio Alberti (Centro Nautico Bardolino), alla Pol. Verbano di Gabriele Sada va la vittoria della seconda serie, mentre per la terza leadership di Fabio Arzela (CC Livorno).  Al femminile è il CK Chioggia con Alessia Boscolo a trionfare nella prima serie, per la seconda l’oro è andato a Viola Bonanno (CC Sile). Associazione Remiera Peschiera sul gradino più alto del podio nel K2 520 maschile con Bagolin-Perugini in prima serie, per la second aserie è il tandem di Morando-Zanetti (CN Bardolino) a vincere. Tra le donne conquistano l’oro nel K2 le atlete della Leonida Bissolati, Cecilia Chiesa e Giulia Bentivoglio. Nel K4 maschile taglia il traguardo per primo l’equipaggio della Can. Francesco Querini, al femminile si impone la Canoa San Giorgio. Nel C1 420 medaglia d’oro al collo per Samuele Veglianti (GS Fiamme Oro).

PROVA INTERREGIONALE CENTRO/SUD - TARANTO - 2.000m

Cadetti B

A Taranto, sulla lunga distanza dei 2.000 metri, la serie del K1 è vinta da Gabriele Verrascina (CS Marina Militare). Tra le donne è il Circ. Canoa Naxos a predominare con la pagatrice Victoria Solfato che conquista l’oro nel K1. Gloria Galiano e Donatella Spadavecchia (LNI Molfetta) vincono la prova in K2. Il C.N. Palermo si impone al maschile con il primo posto del K2 di Vittorio Di Simone e Salvatore Picone. David Vitale (CS Marina Militare) è primo nel C1 maschile.

Cadetti A

IMG 0163Per i cadetti A, nel K1 maschile doppietta per il Circ. Nautico Palermo che mette sul gradino più alto del podio in prima serie Manfredi Di Girolamo e nella seconda Simone Rampolla. Ragusa, Fiumanò, Di Donato e De Lucia del C.N. Posillipo vincono il K4 maschile. Al femminile leadership della Pol. Acitrezza con Sveva Maria Cienzo che indossa l’oro nel K1, mentre Elisa Casablanca e Melania Scinardo (Circ. Canoa Naxos) trionfano nel K2. Elias Alpino (Cus Bari) vince il C1 420.

Allievi B

Tra i “piccoli” Allievi B la Sicilia porta a casa la vittoria di entrambe le serie del K1 420: la prima la vince Daniel Trividic (Circ. Canoa Naxos), la seconda Giulio Amara (Pol. Rari 86 Augusta). L’oro del K2 520 va al collo di due atleti della Marina Militare, Andre Masotto e Samuele Restuccia. Al femminile è Giorgia Lacalamita del CS Marina Militare a trionfare nel K1 420, mentre nel K2 520 si impone la coppia biancorossa del Cus Bari di Elisabetta Valerio e Giorgia Borracci. Tammaro, Astarita, Mautone e De Luca è il quartetto del Circ. Nautico Posillipo primo nel K4 maschile.

Appuntamento a tra San Giorgio di Nogaro e Piana degli Albanesi con la seconda prova interregionale dell’22-23 luglio, prima della consueta finale nazionale a Caldonazzo il 2-3 settembre.

 

]]>
ispagnuolo@change.me (Ilaria Spagnuolo ) In evidenza Velocità Velocità Sun, 21 May 2017 17:51:49 +0200