Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

MORTO A DUISBURG IGNAZ LECHTHALER, LUTTO PER LA CANOA AZZURRA

Leggi dopo

LechthalerGrave lutto per la canoa azzurra. E’ morto improvvisamente a Duisburg, dove si trovava con la squadra che da domani a domenica prende parte alla prova di Coppa del Mondo, Ignaz Lechthaler, da tanti anni fisioterapista della nazionale di velocità. Nato a Silandro, in Alto Adige, aveva 57 anni. Ieri sera, da Malles Venosta dove risiedeva, Lechthaler aveva raggiunto in auto il resto della squadra che era arrivata in Germania in aereo. A trovarlo morto in stanza è stato stamani il personale dell’albergo dove sono alloggiati gli azzurri allertato dal ct Josef Capousek che, non vedendolo presentarsi all’appuntamento fissato per l’inizio della giornata di allenamenti, aveva cercato più volte di contattarlo e aveva quindi interessato la direzione dell’hotel.

‘’Un amico, un fratello – lo ricorda commosso il presidente della Fick Luciano Buonfiglio che stasera raggiungerà Duisburg – uno che ha collaborato a tanti successi di atleti azzurri, da Antonio Rossi e Beniamino Bonomi a Josefa Idem’’.

Oltre che della canoa velocità, Ignaz Lechthaler è stato anche fisioterapista della nazionale di sci alpino, in particolare della discesa.

logo-fick-negativo


FEDERAZIONE ITALIANA CANOA KAYAK
Viale Tiziano 70 - 00196 ROMA.

P.I 01455281004