Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

VELOCITA’; RIVOLUZIONATA DAL VENTO 1/A GIORNATA ASSOLUTI

   _MG_6419  LAGO DI BOMBA (CHIETI), 17 SETTEMBRE – Una giornata tormentata sul lago di Bomba per l’apertura della kermesse tricolore di canoa velocità. Cielo sereno e sole caldo, che parevano condizioni ideali e hanno invitato anche molti a ragazzi a qualche tuffo , ma da metà mattinata dall’alta Val di Sangro ha cominciato a soffiare sui campionati un vento a raffiche che ha prima disturbato alcune delle batterie in programma, causando diversi rovesciamenti, e ha quindi costretto la giuria a interrompere le gare attorno alle 12 per riprenderle soltanto alle 16.

   L’unica alternativa, accettata dopo non poche discussioni, è stata quella di rivoluzionare il programma di oggi delle categorie ragazzi e under 23, lasciando spazio alle prove sulla distanza dei 200 metri (olimpica) e posticipando fino ai limiti delle condizioni di luce quelle sui 500 che, compatibilmente con le condizioni meteo, proseguiranno anche domani mattina prima del calendario originario dedicato agli junior, ai disabili e soprattutto ai senior con la partecipazione di tutti gli azzurri più famosi, da Josefa Idem ad Andrea Facchin, a Maximilian Benassi, Antonio Scaduto, Stefania Cicali.

   Nonostante tutto, l’accelerazione data al programma pomeridiano ha consentito l’assegnazione di tutti i titoli sui 200 metri con diverse conferme degli under 23 che quest’anno si sono messi in evidenza in ambito nazionale e internazionale: il K4 donne dell’Aniene con Norma Murabito, Cristina Petracca, Roberta Fiorini e Carolina Acucella, il C2 e il C4 delle Fiamme Oro (Daniele Santini-Marco Veglianti e Santini-Veglianti più Mauro Ceccarelli e Daniele Capponi), il K1 donne vinto da Sofia Campana (San Giorgio), il K2 con il titolo a Daniele Donnarumma-Michele Zerial dell’Academy Bari che s’è aggiudicato anche il K4 (Daniele Donnarumma, Nicola Dall’Acqua, Nicolò Fantini e Michele Zerial). Allo stesso Zerial è sfuggito il titolo del K1 conquistato invece da Mauro Crenna (Sestese), con Marco Buonfiglio (Idroscalo) al terzo posto.

logo-fick-negativo


FEDERAZIONE ITALIANA CANOA KAYAK
Viale Tiziano 70 - 00196 ROMA.

P.I 01455281004