Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Regolamento

COMITATO FEDERALE SPORT PER TUTTI

REGOLAMENTO

(Approvato dal Consiglio Federale del 06/02/2009)

Premessa

Il Comitato Federale Sport per Tutti (CFSpT) è un organismo istituito dall’art. 54 dello Statuto della Federazione Italiana Canoa Kayak (FICK) che ne indica gli obiettivi. Il presente regolamento determina le norme di attuazione come previsto dallo stesso articolo.

Art. 1 Composizione

Il CFSpT è composto dalla FICK, da altre federazioni, enti e soggetti di diversa natura con finalità medesime o affini a quelle del CFSpT, che, su invito della FICK, assumono la qualifica di aderenti accettando e sottoscrivendo il presente regolamento. Fatta salva la facoltà di ciascun aderente di recedere in qualsiasi momento dal Comitato, l’adesione al CFSpT ha durata illimitata.

Art. 2 Compiti

Il CFST organizza, promuove e sostiene tutte le iniziative di carattere non agonistico atte a dare la massima diffusione agli sport della pagaia definiti dall’art.1 dello Statuto dell’International Canoe Federation. Compito del Comitato è mettere in rete le competenze maturate in seno alla FICK o fra gli aderenti, per progettare, promuovere e realizzare iniziative atte a diffondere e favorire la pratica degli sport della pagaia attraverso azioni di tipo formativo, didattico, aggregativo, divulgativo come l’organizzazione di manifestazioni, incontri, conferenze o seminari, la pubblicazione e/o diffusione di materiale specifico, la classificazione a la valorizzazione di itinerari di particolare pregio nonché la loro salvaguardia ambientale.il CFSpT pone particolare attenzione all’insegnamento delle discipline degli sport della pagaia ed in particolare alle tematiche riferite alla sicurezza dei praticanti. Per questo il CFSpT si impegna nella ricerca e nel continuo affinamento di un percorso formativo comune che consenta ai quadri tecnicidi avere un’adeguata preparazione, con conoscenze omogenee e specifiche per il contesto turistico. A tal riguardo, fatto salvo il riconoscimento dei percorsi formativi ora esistenti in seno alla FICK ed agli altri aderenti, il Comitato intende sviluppare protocolli condivisi tesi alla formazione di una figura comune a tutti gli enti.Il CFSpT persegue questi obiettivi agendo sia in modo diretto che indiretto, cioè sostenendo la crescita di comitati organizzatori specifici. In questo caso il CFSpT può instaurare collaborazioni anche con altre associazioni o enti non aderenti. Inoltre il CFSpT si pone come interlocutore principale presso le Istituzioni e/o gli enti terzi. Naturalmente alla FICK o a qualsiasi altro aderente non è preclusa la possibilità di intraprendere o continuare ad esercitare azioni proprie, purché in linea e coordinate con quella del Comitato.

Resta inteso che ciascun aderente ha la facoltà di organizzare iniziative esterne al CFSpT purché non in contrasto con le finalità dello stesso, nonché di sviluppare forme di collaborazione con un altro aderente o con la FICK che, non rientrando nelle finalità del CFSpT, saranno regolate da specifici accordi.

Art. 3 Organi

Gli Organi del CFSpT sono:

  • il Presidente
  • i Vicepresidenti
  • il Consiglio
  • il Segretario
Consiglio Federale della FICK nomina il Presidente ed uno o due Vicepresidenti.

Il Presidente rappresenta il CFSpT, convoca e presiede il Consiglio del Comitato, è responsabile del funzionamento del Comitato, custodisce i beni assegnati al Comitato, ne amministra le risorse finanziarie e ne cura la rendicontazione finanziaria.Il Presidente annualmente redige una relazione sull’attività svolta che, corredata dalla rendicontazione finanziaria, presenterà prima al Consiglio del Comitato poi al Consiglio Federale della FICK.Il Presidente, sentito il parere degli altri componenti, può cooptare nel Consiglio esperti per incarichi di particolare rilevanza per i qauli sono necessarie specifiche competenze.

Il Vicepresidente coadiuva il Presidente affiancandolo nei suoi compiti, lo sostituisce in caso di assenza o momentaneo impedimento. Il Presidente -fatte salve le sue responsabilità di fronte il Consiglio Federale - può delegare temporaneamente o per tutta la durata del mandato alcune sue prerogative al Vicepresidente.Nel caso di nomina di due Vicepresidenti, su indicazione del C.F., uno assumerà le funzioni di vicario.Il Consiglio è composto dal Presidente, dal/dai Vicepresidente/i, da un rappresentante designato da ciascun aderente, nonché da componenti cooptati dal Presidente. Il Presidente ed i Vicepresidenti possono anche essere rappresentanti di un ente aderente.

Il Consiglio discute e approva il programma di attività da sottoporre annualmente al attenzione del Consiglio Federale, recepisce i programmi approvati dal Consiglio Federale e si adopera attivamente per la loro realizzazione. Ciascun componente, inoltre, si impegna a dare la massima diffusione nell’ambito delle realtà di cui è rappresentante alle decisioni e alle azioni intraprese dal Comitato. Il Segretario mantiene i rapporti con gli aderenti, aggiorna e conserva le scritture contabili, segnala immediatamente al Presidente qualsiasi anomalia che dovesse riscontrare nella gestione finanziaria, compila e conserva i verbali delle sedute del Consiglio e tutti gli altri atti relativi al funzionamento dello stesso, coadiuva il Presidente nella sua azione anche interagendo con i comitati organizzatori delle singole iniziative.

Il Segretario è individuato di comune accordo dal Presidente Federale e dal Presidente del Comitato

Tutti componenti del CFSpT decadono dall’incarico al termine del quadriennio olimpico e sono rinominabili. Inoltre il Comitato decade per:

  • cessazione dalla carica del Presidente;
  • venir meno della metà più uno dei suoi componenti.
Qualora durante il quadriennio, per qualsiasi motivo, venisse meno un componente - che non sia il Presidente - è facoltà dell’ente da questi rappresentato provvedere al suo reintegro.

Art. 4 Funzionamento

Il Consiglio del CFSpT è convocato almeno una volta all’anno mediante comunicazione scritta contenente l’Ordine del Giorno da inviarsi a tutti i componenti del Consiglio almeno 10 giorni prima della data fissata, tramite raccomandata, fax o posta elettronica con conferma di ricezione. Le sedute sono valide indipendentemente dal numero dei presenti. Presidente, Vicepresidenti e Consiglieri prestano la loro opera a titolo gratuito, pertanto in nessun caso sono previsti gettoni di presenza o altri tipi di emolumenti oltre al rimborso delle spese di trasferta sostenute per partecipare alle riunioni del Consiglio o per altre missioni comandate dal Presidente del CFSpT. Tali rimborsi sono computati secondo i parametri FICK e dovranno essere rendicontate secondo le vigenti procedure federali.

Art. 5 Sede

Il CFSpT ha sede presso la FICK.

Art. 6 Dotazione finanziaria e materiali

La dotazione finanziaria del CFSpT è, a tutti gli effetti, inserita nel bilancio della FICK. La dotazione finanziaria del CFSpT può derivare da:

  • contributi erogati dalla FICK;
  • contributi erogati da altri enti o istituzioni;
  • sponsorizzazioni
Il Consiglio Federale, in base alle indicazioni ed al programma di attività approvato, nonché alle proprie disponibilità finanziarie, computa nel bilancio preventivo federale il contributo che verrà erogato al CFSpT nell’anno successivo. Tale importo verrà tempestivamente comunicato a Presidente del CFSpT. Queste risorse dovranno essere impiegate per il funzionamento del Comitato nonché per la realizzazione del programma approvato del Consiglio Federale. Ogni variazione al piano finanziario che nel corso dell’anno si sottoponesse a miglioramento dell’azione del CFSpT, dovrà essere approvata dal Consiglio Federale o dal Presidente Federale.Sponsorizzazioni o altri proventi da terzi dovranno essere tempestivamente comunicati alla FICK che provvederà ai dovuti atti amministrativi. Tali somme dovranno essere esclusivamente impiegate per i fini che ne hanno determinato l’erogazione.Tutti i beni e i materiali assegnati al CFSpT fanno parte del patrimonio della FICK, pertanto beni donati da aderenti o da terzi, dovranno essere tempestivamente comunicati ai competenti uffici federali.

Fermo restando che il Presidente del CFSpT è l’unico responsabile nei confronti della FICK del corretto utilizzo della dotazione finanziaria e dei materiali assegnati, è compito del Segretario tenere aggiornate le scritture contabili rendicontando, nei tempi e nei modi concordati, ai competenti uffici federali. Al termine di ciascun esercizio finanziario il Presidente del CFSpT deve sottoporre all’attenzione prima del Consiglio del Comitato, poi del Consiglio Federale, unitamente alla relazione sull’attività svolta, il rendiconto finanziario annuale.

logo-fick-negativo


FEDERAZIONE ITALIANA CANOA KAYAK
Viale Tiziano 70 - 00196 ROMA.

P.I 01455281004