Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

A LOFER LA CANOA “IN ROSA” ANCORA PROTAGONISTA CON DUE MEDAGLIE PER L'ITALIA

Leggi dopo

10461398 10152495041631703 8904713515454984849 nSeconda giornata giunta al termine a Lofer con la seconda prova di coppa del mondo di canoa discesa ed altre due medaglie portate a casa dalla pagatrici “in rosa”: una di bronzo con la ciunista della Marina di Sarzana, Marlene Ricciardi e l’altra d’argento con la campionessa del mondo in carica nel K1, Costanza Bonaccorsi.

La Ricciardi, dopo la medaglia conquistata ieri nella prova classica del C1, bissa il successo nella finale sprint di oggi mettendo al collo il secondo bronzo in 1:28.80 a poco più di 4 secondi dalla francese Marjolene Hecquet, che vince l’oro anche nella sprint in 1:24.33. Marlene sfiora per un soffio la seconda posizione tagliando il traguardo a meno di 30 centesimi di secondo dall’argento Claire Haab. L’azzurra neo campionessa del mondo in carica invece, Chiara Carbognin, chiude la gara in quinta posizione con il tempo di 1:32.38.

Non vuole smettere di vincere la neo campionessa mondiale di categoria, Costanza Bonaccorsi; la pagatrice della Comunali Firenze dopo una eccellente discesa di qualificazione ha messo al collo la medaglia d’argento nella finale del K1 con il tempo di 1:14.24 lasciando alle sue spalle la svedese Chantal Abgottspon. L’oro è andato alla francese Alice Schmitt (1:13.77) prima per solo 0.47 secondi davanti all’azzurra. Nella stessa gara Viola Risso chiude in 1:16.48 al 7° posto, non riesce ad accedere in finale invece la terza italiana, Mathilde Rosa.

Nel C1 maschile Mattia Quintarelli si ferma nella seconda metà classifica, in settima posizione, concludendo la finale sprint in 1:18.05 e migliorando i risultati delle due prove di qualificazione. Il podio finale vede una esatta riproduzione di quello della classica: in prima posizione si conferma leader il tedesco Normen Weber in 1:12.88 seguito dal croato Tomislav Lepan (1:14.93) e dal francese Louis Lapointe (1:15.21).

Nel K1 i cinque azzurri in gara Scremin, Cinque, Bonato, Urbani e Mattiello, non riescono ad accedere, tramite le due gare di qualificazione, nel ranking dei migliori quindici e si fermano a metà classifica tra il 18° ed il 29° posto.
Domani si concluderà il fine settimana di gare con la terza e penultima prova del circuito di coppa (che terminerà con la prova sprint di Vienna nel fine settimana prossimo) dedicata ancora una volta alla discesa classica.

Risultati completi su: http://www.timingdata.info/TimeNet.Web/runs/algetimingtirol/3

Foto by Niccolò Pandolfini

logo-fick-negativo


FEDERAZIONE ITALIANA CANOA KAYAK
Viale Tiziano 70 - 00196 ROMA.

P.I 01455281004