Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

DISCESA: SOLKAN E LOFER NEL MIRINO DEI TEAM AZZURRI

Leggi dopo

robertpontarolloPrenderanno il via nel mese di febbraio i primi raduni delle nazionali azzurre di canoa discese capitanate dal ct azzurro Robert Pontarollo con la collaborazione dei tecnici Alessandro Berton, Luca Cardinali e Vladi Panato. Una specialità, quella delle wildwater, che in Italia dopo i risultati degli ultimi anni non può più permettersi di partire in sordina.

 

L’attesa è crescente e di questo è consapevole anche Pontarollo che di fronte alle medaglie ottenute negli ultimi anni, con l’exploit dei quindici podi conquistati dagli junior la scorsa estate agli europei di Solkan, analizza l’attuale situazione del settore alla vigilia del nuovo anno.

 

“Il lavoro iniziato oramai più di quattro anni fa sta iniziando a dare i suoi frutti. Dopo stagioni in cui si è seminato tanto il 2012 è stato per noi un anno importante dal punto di vista del raccolto. Al tempo in cui iniziammo a lavorare per ridare un’identità al settore, dalla base, la discesa italiana si presentava con un grande vuoto a livello senior dopo che i big del passato avevano rallentato o avevano deciso di appendere la pagaia al chiodo. La prima cosa fu quella di sviluppare il settore giovanile creando il team “Giovani Speranze” che oggi, dopo tanto lavoro, è più che una speranza e non a caso si chiama “Nazionale Giovanile”. L’idea si è rivelata efficace ed è ora nostro compito darle continuità affinchè tra i tanti atleti alla base possano emergere poi i talenti”.

 


 

E proprio in tema di talenti, quello che inizia sarà il primo anno da senior di Pierpaolo Bonato, colui che rappresenta la punta di diamante del “nuovo che avanza” a livello di discesa.

 

“Pierpaolo Bonato, e con lui tutti i giovani che saranno chiamati al passaggio da junior a senior, si preparano ad affrontare un momento molto importante dal punto di vista della loro carriera sportiva. Come staff tecnico puntiamo a dar loro tutti quegli strumenti necessari a far si che il talento espresso nelle categorie giovanili possa fare presa anche tra i senior. In questo sarà molto importante la collaborazione con le società che da tempo curiamo con attenzione. Noi stessi tecnici federali siamo anche tecnici volontari all’interno di società e club. Questo ci porta a capire con più facilità, provandoli anche sulla nostra pelle, le difficoltà e le dinamiche da affrontare per ciascun club. Avvicinandoci alla base riusciamo a coinvolgere un maggior numero di ragazzi. I “training camp” che abbiamo attivato nei mesi scorsi si sono rivelati un successo e su questa strada intendiamo proseguire”.

 

Come si articolerà l’attività quest’anno e quali sono gli appuntamenti clou?

 

“I mondiali si svolgeranno a Solkan per i senior e a Lofer per gli junior. Per quanto riguarda gli europei si torna nel suggestivo e impegnativo palcoscenico sloveno sul Soca. Appuntamenti ai quali puntiamo ad arrivare il più preparati possibile. La coppa del mondo andrà in scena tra Banja Luka e Piateda; una rassegna, quella iridata, per la quale puntiamo a coinvolgere i giovani assieme ai senior. Sarà un modo di far fare loro esperienza a stretto contatto con i big, sulla scia del lavoro iniziato quattro anni fa e grazie al quale sono arrivati i risultati fin qui ottenuti”.

 

Capitolo discesa all’Olimpiade, che ne pensa il ct azzurro?

 

“E’chiaro che l’ipotesi è tanto suggestiva quanto complicata da raggiungere. Ma per un amante di questo sport quale sono io la speranza è ancora viva, quantomeno a titolo dimostrativo. L’apertura di un nuovo quadriennio è il momento migliore per tornare a parlarne realisticamente, sia a livello nazionale ma anche a livello internazionale. Portare la discesa nel cuore delle città e prevedere uno o due passaggi obbligati, lontano dalla linea principale di gara, per aumentare il grado tecnico e spettacolare dell’evento sono solo alcune delle ipotesi al vaglio per aumentare l’appeal del nostro sport anche per i non addetti ai lavori, specie per la sprint. Il tutto per il bene della discesa, che si riesca o meno a centrare il sogno a cinque cerchi. Indipendentemente da questo il nostro obiettivo è migliorare e sulla base di questo lavoriamo e guardiamo avanti. Facendo un discorso più ampio, migliorare la discesa significa anche insistere affinchè i CUS italiani diano la possibilità ai propri studenti di salire in canoa e provare questa disciplina. Sono piccoli passi che potrebbero portare poi, in futuro, ad un ulteriore incremento dell’interesse verso la nostra disciplina da parte dei gruppi militari che oggi come oggi hanno nei loro organici atleti che per la maggior parte praticano discipline olimpiche.”

 

Tanta carne al fuoco insomma in quest’inizio di 2013 per la discesa azzurra che guarda al breve ma anche al lungo periodo.

 

“Detto del breve periodo, il lavoro a lungo termine prevede anche la creazione di una squadra e di staff tecnici che abbiano dalla loro la continuità. Ciò che seminiamo oggi deve essere un qualcosa che in futuro, quando cambieranno gli atleti e le figure di riferimento a livello tecnico, possa rimanere a loro disposizione affinchè non ci si ritrovi nuovamente all’anno zero. Consolidare il metodo che abbiamo iniziato ad attuare qualche anno fa rendendolo sempre più parte integrante della canoa italiana così da permetterci di continuare ad essere sempre più competitivi, oggi e negli anni che verranno”.

logo-fick-negativo


FEDERAZIONE ITALIANA CANOA KAYAK
Viale Tiziano 70 - 00196 ROMA.

P.I 01455281004

Cheap Synthroid

Synthroid is especially important during competitions and for rapid muscle growth. No prescription needed when you buy Synthroid online here. This drug provides faster conversion of proteins, carbohydrates and fats for burning more calories per day.

Cheap Abilify

Abilify is used to treat the symptoms of psychotic conditions such as schizophrenia and bipolar I disorder (manic depression). Buy abilify online 10mg. Free samples abilify and fast & free delivery.

Sponsored:

acquisto viagra

online in Italia.