Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

A CALDES INCORONATI I CAMPIONI ITALIANI DELLA DISCESA SPRINT

Leggi dopo bifanomedagliecaldesSeconda giornata di gare alle “Contre” di Caldes in Val di Sole, dove a partire dalla mattinata di ieri hanno preso il via i campionati italiani assoluti di canoa discesa sprint. Dopo la giornata dedicata a Junior e Under 23, oggi era il turno dei leader della velocità tra le onde della categoria Senior, che a colpi di pagaiate si sono giocati sul torrente Noce il titolo di campione italiano 2015.

Ben tre sono stati gli atleti che hanno saputo bissare il titolo conquistato nelle gare giovanili di ieri, con Costanza Bonaccorsi dei Canottieri Comunali Firenze (1:15:31) che ha aggiunto al suo palmares l’ennesimo vessillo tricolore staccando di quasi 2 secondi le più dirette avversarie guidate da Matilde Rosa (Canoa Club Palazzolo sull’Oglio) e Giulia Formenton. Medesimo discorso anche per la categoria C1 femminile (vinta da Marlene Ricciardi della Marina Militare davanti a Chiara Carbognin e a Valentina Razzauti) e maschile, dove l’atleta del Canoa Club Pescantina Mattia Quintarelli (1:16:45) ha bissato l’oro conquistato ieri nella categoria Junior. Secondo Razzauti, terzo posto invece per il campione italiano Under 23 Giorgio dell’Agostino, fermatosi a quasi 5 secondi di distacco da Quintarelli.

Un grande spettacolo ha contraddistinto anche la sfida della categoria K1, dove Mariano Bifano, atleta della Marina Militare, ha stracciato la concorrenza con una prova maiuscola che gli ha portato in dote un ineguagliabile 1:07:43 con dedica alla piccola figlia Aurora. Secondo posto per Federico Urbani dell’Aniene (1:08:83), mentre la medaglia di bronzo è stata conquistata da Stefano Scremin del Valbrenta team (1:09:92).

I titoli italiani nel C2 sono infine stati appannaggio del binomio della Marina Militare Razzauti/Ricciardi per la categoria femminile (1:44:36 il loro tempo davanti a Grasso/Guelfi) e del duo Panato/Fasoli del Canoa Club Pescantina per quella maschile (1:14:17) con Calvi/Coduri e Giacoppo/Ferrari sugli altri gradini del podio. Per Vladi Panato si tratta in particolar modo di un piacevolissimo ritorno sul Noce, proprio sul torrente solandro il campione veronese aveva infatti conquistato il titolo mondiale nel lontano 1993. 





logo-fick-negativo


FEDERAZIONE ITALIANA CANOA KAYAK
Viale Tiziano 70 - 00196 ROMA.

P.I 01455281004