Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

ADIGEMARATHON 2015: AI FRANCESI BONNETAIN E PETE LA VITTORIA DELLA 12° EDIZIONE

Leggi dopo

12039045 10206961009335437 6720882624354000577 oSi aggiudica la dodicesima edizione dell'Adigemarathon la coppia formata dal campione e dal vice-campione del mondo francese di canoa fluviale, Quentin Bonnetain a Rèmi Pete. I transalpini, con una prestazione da record, conquistano il miglior tempo assoluto portando a termine i 36km di gara in 01:56:17.100. una gara dominata fin dalla prima pagaiate: “Siamo felici di aver regalato questo successo alla Francia - commentano - abbiamo partecipato con grande orgoglio e ringraziamo l’organizzazione messa in campo dal comitato organizzatore, questa gara rimarrà tra i nostri ricordi più belli”.

A tenere alto i tricolore azzurro ci hanno pensato i bissolatini specialisti della maratona Filippo Vincenzi e Andrea Dal Bianco, primo equipaggio italiano (secondo asoluto) in 01:58:18.900. L’Italia si conferma al top anche con il terzo posto assoluto (secondi tra gli italiani) della singolare coppia anacronistica della canoa discesa formata da Mariano Bifano e Davide Mattiello, il trentaseienne plurimedagliato e la giovane speranza azzurra hanno deciso di pagaiare insieme sull’Adige. Una scommessa nata per gioco durante la trasferta mondiale di Vienna, per trasmettere la passione dai più esperti a chi ha appena iniziato a sognare. Terzo equipaggio azzurro (sesto in classifica assoluta) formato dai velocisti dell’acqua piatta Urbani e Marin del Circolo Canottieri Aniene taglia il traguardo in 02:01:23.600. L’irlandese Tom Brennan è, invece, il primo K1 a terminare la 36 Km. Tra le donne, l’applauso sull’arrivo è tutto dell’iridata fiorentina Costanza Bonaccorsi, che a bordo del suo K1 fluviale conclude l’avventura in 02:23:08.600.

Oltre ai circa 250 agonisti, dall’isola di Dolcè in provincia di Verona fino a Pescantina sono scesi oltre 800 tra canoisti amatoriali su imbarcazioni di ogni tipo ed equipaggi in gommone da rafting, per una domenica dedicata alla promozione del territorio e della canoa italiana. “Per il movimento canoistico azzurro questo è lo sport più bello - ha commentato il Presidente Buonfiglio, presente all’evento - ritengo Adigemarathon il miglior veicolo possibile per la promozione delle discolpine fluviali. I miei più calorosi complimenti vanno all’organizzazione di Vladi Panato, perfetto alla sua prima edizione da Presidente e al fondatore Bruno Panziera.” “Adesso - commenta, soddisfatto, in chiusura Vladi Panato - siamo già pronti a mettere in campo la macchina organizzativa per il 2016.”

Foto di Massimo Samaritani

CLASSIFICA E RISULTATI 


logo-fick-negativo


FEDERAZIONE ITALIANA CANOA KAYAK
Viale Tiziano 70 - 00196 ROMA.

P.I 01455281004