Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

LA NAZIONALE GIOVANILE DI DISCESA SCENDE IN ACQUA A VALSTAGNA

Leggi dopo
piscina_discesaSi è appena concluso a Valstagna il primo raduno della Nazionale Giovanile di Discesa (17-20 febbraio 2011). Gli atleti, provenienti da tutta Italia, si sono cimentati in quattro giorni di allenamenti e test sotto la guida tecnica di Alessandro Berton e la supervisione del Commissario Tecnico del Settore Discesa Robert Pontarollo.

 

Il tempo del raduno è stato ben ottimizzato. La giornata tipo prevedeva una corsa mattutina seguita da allenamenti o test in canoa oppure da attività in piscina (ove si è potuto lavorare sulla manovra dell’eskimo), allenamento in canoa pomeridiano, visione e commento dei video alla sera.

 

I temi discussi nelle serate tra il tecnico e gli atleti si sono focalizzati inoltre sul codice di gara con particolare attenzione alle nuove norme di sicurezza.

 

A cornice di tutto si sono dimostrate ancora una volta ideali le condizioni del fiume Brenta che ha permesso di effettuare in maniera esaustiva il lavoro in canoa.

 

Soddisfatto il Tecnico del settore giovanile Alessandro Berto: “Posso ritenermi soddisfatto delle condizioni nelle quali ho trovato gli atleti in questa fase della stagione. Complessivamente il lavoro invernale svolto nei rispettivi club di appartenenza è stato più che soddisfacente. Se gli atleti della Nazionale Giovanile riusciranno a coniugare gli allenamenti primaverili con gli impegni scolastici potranno sicuramente dare vita ad una bella battaglia nei campi di gara e, perché no, qualcuno di loro potrà ambire a qualificarsi anche tra gli junior per i mondiali in Repubblica Ceca”.

 

Egregio inoltre il lavoro svolto dallo staff (Paolo Zanardi e Alberto Zanon) e dagli atleti senior presenti come accompagnatori in canoa, i quali hanno garantito un ottimo livello di sicurezza in acqua durante le discese.

logo-fick-negativo


FEDERAZIONE ITALIANA CANOA KAYAK
Viale Tiziano 70 - 00196 ROMA.

P.I 01455281004