Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

AUGSBURG 2011, ANNO DI SVOLTA PER LA DISCESA INTERNAZIONALE

Leggi dopo

robertpontarolloLa canoa discesa è pronta al grande cambiamento che inizierà a concretizzarsi già dal prossimo campionato del mondo in programma a giugno ad Augsburg. In terra tedesca infatti andrà in scena la prima edizione dell’evento iridato che vedrà in acqua solo le prove sprint con la gara classica che sarà riproposta invece l’anno successivo, nel 2012. Una scelta, quella di proporre la sprint mondiale ogni anno e quella lunga ogni due dettata dalla volontà del settore di farsi guardare e  ammirare in vista di una possibile avventura olimpica.

 

Anche la scelta di Augsburg, tempio della canoa slalom non è infatti casuale. Per gli organizzatori dell’evento sarà questa infatti l’occasione per dare alla discesa tutti i crismi per divenire appetibile dal punto di vista spettacolare e televisivo soprattutto in chiave olimpica. Di questo ed altro abbiamo parlato con il ct azzurro della canoa discesa, il  pluricampione di Valstagna Robert Pontarollo (in foto):

 

“Quello che inizia è un anno di fondamentale importanza per la discesa mondiale – sottolinea Pontarollo – una stagione che potrebbe cambiare radicalmente la storia del nostro sport. L’ICF ha deciso di dividere con cadenza biennale sprint e classica mondiale, un esperimento che  potrebbe dare ai discesisti un’opportunità unica e finalmente concreta di farsi notare in chiave olimpica. Aldilà di quella che oggi rimane una speranza, è questa una scelta che modifica sensibilmente anche la preparazione alla quale ogni atleta dovrà sottoporsi durante l’anno.  Con questa modifica ogni canoista dovrà scegliere a quale  appuntamento arrivare al top. E’chiaro che se si punta agli europei di metà maggio in Serbia non si potrà arrivare con facilità al massimo  della forma anche ai mondiali di giugno; diventerà fondamentale insomma la preparazione, ancor di più rispetto al passato”.

logo-fick-negativo


FEDERAZIONE ITALIANA CANOA KAYAK
Viale Tiziano 70 - 00196 ROMA.

P.I 01455281004