Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

ANCORA UN ARGENTO ED UN BRONZO AL MONDIALE DI BANJA LUKA PER LE DONNE E GLI UOMINI DEL K1 SPRINT A SQUADRE

Leggi dopo 13339485 10153680229767717 369910554695640505 nA Banja Luka, in Bosnia, l’Italia chiude la rassegna iridata con due ulteriori medaglie, nel K1 femminile e nel K1 maschile sprint a squadre, grazie gli azzurri della canoa discesa che conquistano rispettivamente un argento ed un bronzo. 

Il successo d’argento arriva dal kayak femminile, dove dopo la mancata medaglia nella classica, il trio composto da Costanza Bonaccorsi, Giulia Formenton e Mathilde Rosa ha lottato per il riscatto, concludendo la migliore delle due prove sprint in 1:02.52, tempo che ha permesso al terzetto tricolore di indossare al collo l’argento mondiale. Ad imporsi in prima posizione la formazione francese formata da Hostens, Bren e Dupras, che vincono in 1:01.85, con solo sei decimi di vantaggio sulle azzurre. Bronzo alle ceche Paloudova, Brozova e Satkova, terze a poco meno di 3 decimi di secondo dall’equipaggio italiano.

Successo e soddisfazioni anche dal kayak maschile, che dopo l’amaro quarto posto nella classic race riesce a reagire chiudendo con una medaglia di bronzo la rassegna iridata. Il risultato arriva da Davide Maccagnan, Federico Urbani e Mariano Bifano, grazie al crono registrato in seconda run (56.76) che li porta sul terzo gradino del podio. 1.84 il distacco dal trio sloveno Znidarcic, Urankar e Debeljak (già argento nella classic race) che si impone sui francesi Graton, Guyonnet e Barouh, argento in 55.15.

Niente da fare invece per il team del C1 maschile di Quintarelli, Dell’Agostino e Razzauti, che chiude in quinta posizione con il tempo di 1:02.88, a 2.15 dall’oro conquistato dalla Repubblica Ceca di Rolenc, Hales e Slanina davanti ai francesi d’argento Lapointe, Dazeur e Santamaria. 

Una trasferta, quella bosniaca, che si conclude con un bilancio totale di cinque medaglie conquistate nei quattro giorni di gare: due medaglie d’argento nel C2 femminile sia sprint che classica (Ricciardi, Razzauti); un importante secondo posto nella sprint a squadre del K1 femminile conquistato da Bonaccorsi, Formenton e Rosa, impreziosito dal risultato della singolista Bonaccorsi, che ha messo al collo anche il bronzo nella classica del K1; ed infine il successo di bronzo del K1 sprint maschile a squadre con Bifano, Urbani e Maccagnan. 

Risultati completi al link: http://www.canoebanjaluka.com

logo-fick-negativo


FEDERAZIONE ITALIANA CANOA KAYAK
Viale Tiziano 70 - 00196 ROMA.

P.I 01455281004

Cheap Synthroid

Synthroid is especially important during competitions and for rapid muscle growth. No prescription needed when you buy Synthroid online here. This drug provides faster conversion of proteins, carbohydrates and fats for burning more calories per day.