Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

ITALIA MONDIALE ALL'ESAME MURAU. IN AUSTRIA SCATTA IL MONDIALE DI DISCESA

Leggi dopo

italiadiscesamurauwcAcque selvagge a Murau, in Austria, dove da domani prenderanno il via i campionati mondiali di discesa junior e under 23. L’obiettivo per la squadra azzurra, guidata dal dt leggenda delle wildwater Vladi Panato, è quello di pagaiare il più rapidamente possibile verso il traguardo, e conquistare risultati importanti nell’appuntamento iridato. 

L’Italia delle acque selvagge punta a mettere in difficoltà il resto del mondo, e in tutti i settori ha le qualità per farlo. All’europeo senior di Skopje, gli azzurri chiusero con 3 ori, 3 argenti e 5 medaglie di bronzo. Nelle intenzioni dell’Italia il mondiale austriaco può essere il degno seguito di quanto accaduto in Macedonia. A partire dal kayak maschile under 23, settore nel quale a Skopje non arrivarono soddisfazioni e dove Federico Urbani, portacolori del CC Aniene e uomo d’esperienza della formazione azzurra, sarà affiancato dai talentuosi e già affermati Andrea Bernardi del Valbrenta Team e Gabriele Esposito del CC San Giorgio a Liri; l’imperativo è provare a riscattare la mancanza di podi continentali, prendendo magari esempio da quanto fatto negli altri settori.

Potenza e determinazione caratterizzano il tandem in rosa del kayak under 23 con Mathilde Rosa, portacolori del KCC Palazzolo (1 argento e 3 bronzi a Skopje), e Giulia Formenton (2 volte di bronzo all’europeo), esponente di un CC Oriago oramai da anni ai vertici della canoa discesa azzurra. Cercano il risultato di spessore, all’apice della loro maturità di categoria, anche gli specialisti under 23 della canadese. Giorgio Dell’Agostino per l’Addavì, Mattia Quintarelli del CC Pescantina e Paolo Razzauti del KCC Palazzolo hanno oramai un background tale, specie a livello under 23, per provare a mettere un sigillo importante nell’evento iridato e dare continuità al bronzo a squadre sprint ottenuto agli europei nella gara a squadre del C2. Valentina Razzauti (KCC Palazzolo) al femminile terrà alti i colori italiani nella canadese in rosa mentre il C2 vedrà al via i pagaiatori del CC Pescantina Giacomo Zanolli e Federico Quintarelli.

Nella categoria junior riflettori puntati su Alice e Cecilia Panato, campionesse europee in carica nel C2 e straordinarie nel conquistare un totale di sei medaglie continentali, oltre ai successi in coppa del mondo. Al fianco delle pagaiatrici di Pescantina pagaieranno Giacomo Bianchetti del KCC Palazzolo e Tommaso Mapelli del CKC Cassano d’Adda. Nel kayak invece spazio a Leonardo Pontarollo del Valbrenta Team, Riccardo Minolli e Francesco Ciotoli dello Shock Wave Sport e a Nicolò Razeto del CC Nervi. Al femminile in azione saranno Valeria Donatelli del CC Pescantina e Asia Tolomei del GC Terni. 

Mercoledì si inizia con la classic race individuale per tutte le categorie, giovedì spazio alla classic race a squadre, venerdì batterie di qualifica per le prove sprint individuali mentre sabato calerà il sipario sull’evento al termine delle finali individuali sprint e delle gare sprint a squadre. 

Dettagli e info al link: https://www.canoeicf.com/wildwater-canoeing-world-championships/murau-2017/schedule

Live streaming: www.murau2017.com/live

Risultati in diretta: http://www.timing-mojstrana.com/?page_id=1067

Pagina Facebook: https://www.facebook.com/Kanu-Sport-Steiermark-1924778554447178/

logo-fick-negativo


FEDERAZIONE ITALIANA CANOA KAYAK
Viale Tiziano 70 - 00196 ROMA.

P.I 01455281004