Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

QUALIFICHE A PAU PER GLI SPECIALISTI DELLE WILDWATER. SEI GLI AZZURRI CHE VOLANO IN FINALE

Leggi dopo

marlenericciardipau2017Azzurri che nella discesa ai mondiali in corso a Pau, in Francia, lottano per centrare l’accesso alle finali. Sei riescono a centrare l’obiettivo: Giulia Formenton e Davide Maccagnan nel K1, Marlene Ricciardi, Cecilia Panato, Paolo Razzauti e Giorgio Dell’Agostino nel C1. 

Bene nel K1 donne Giulia Formenton, portacolori del CC Oriago, campionessa italiana in carica, che centra l’accesso alla finale in seconda run. In gara 1, con l’accesso alla finalissima per le prime cinque, lei chiude tredicesima mentre si riscatta nella seconda prova chiudendo quarta (54.57) con un ritardo di +2.45 dalla ceca Dimova e conquistando così la possibilità di difendere il titolo nella finalissima di sabato. Meno bene le altre azzurre con Mathilde Rosa (Palazzolo sull’Oglio) e Beatrice Grasso (Marina Militare) rispettivamente al nono e sedicesimo posto.

E’ Davide Maccagnan ad aggiudicarsi con il decimo crono della seconda run, l’accesso alla finale nel K1 maschile. Nella prima run passano i primi cinque e per i nostri azzurri diventa necessaria la seconda prova nella quale, domina lo sloveno Owen. Davide Maccagnan (Valbrenta Team) è il migliore degli italiani e chiude in 48.69, a +2.03 dal vertice, portando a casa l’ultimo tempo utile per piazzare la canoa azzurra in finale. Nulla da fare invece per i restanti azzurri del kayak maschile che conducono una seconda run non abbastanza veloce ai fini della qualificazione. E così sfuma l’obiettivo di centrare la top ten in gara 2. Niccolò Razeto è quindicesimo (50.22) mentre Leonardo Pontarollo è diciassettesimo (50.41).

Due su tre gli azzurri del C1 maschile in finale. Nella prima run gli italiani non riescono ad entrare tra i migliori ma si riscattano nella seconda. Paolo Razzauti del KCC Palazzolo è quarto in 53.19 mentre Giorgio Dell’Agostino dell’Addavì è qualificato con il sesto tempo in 53.62. Nulla da fare invece per Mattia Quintarelli, portacolori del CC Pescantina, che rimane fuori dalla finalissima per un solo secondo. 

Entrambe in finale ragazze del C1 donne. Nella seconda run, Marlene Ricciardi (Marina Militare) è seconda (1:00.84) con un ritardo di 2.89 dalla ceca Nemcova; a seguire Cecilia Panato (CC Pescantina), che si qualifica in 1:01.56. Una coppia che sabato proverà a tenere alto il tricolore italiano dando seguito agli ottimi piazzamenti che da sempre la canadese azzurra regala.

Sabato le finali per tutte le categorie mentre domani, per la discesa, toccherà ai C2 con Vladi Panato e Federico Fasoli impegnati nelle qualifiche assieme a Quintarelli/Dell’Agostino e al C2 femminile di Marlene Ricciardi e Cecilia Panato. +

Risultati completi nel dettaglio al link https://www.canoeicf.com/canoe-slalom-world-championships/pau-2017/live

logo-fick-negativo


FEDERAZIONE ITALIANA CANOA KAYAK
Viale Tiziano 70 - 00196 ROMA.

P.I 01455281004

Cheap Synthroid

Synthroid is especially important during competitions and for rapid muscle growth. No prescription needed when you buy Synthroid online here. This drug provides faster conversion of proteins, carbohydrates and fats for burning more calories per day.