Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

RAFTING: CONCLUSI I MONDIALI R4 A ZOETEMMER

 RAFT  ZOETEMMER (OLANDA), 19 LUGLIO - Si sono conclusi i Campionati Mondiali di Rafting sul selettivo percorso artificiale di Zoetemmer in Olanda. Il bilancio per i colori azzurri non è stato all’altezza delle aspettative per quel che riguarda  gli uomini mentre è stato tutto
sommato positivo per quel che riguarda le ragazze. Gli uomini hanno sempre navigato dalla decima posizione in su, chiudendo il campionato con un 15esimo posto in classifica generale, per le ragazze invece un incoraggiante quanto meritato decimo posto a dimostrazione dei progressi già avvertiti ai Campionati Europei. Sicuramente, come anticipato in sede di presentazione dei Campionati, il percorso artificiale non ha favorito i nostri team, più abituati a percorsi naturali, a fiumi veri.
   La prova di discesa, infatti, consisteva in una discesa del percorso in acqua, poi gli equipaggi dovevano scendere dal gommone, correre col gommone in mano per ritornare alla partenza e ripetere la discesa stessa: questo per 6 volte (5 per le ragazze). Una prova atipica che ha poco o nulla a che vedere con la realtà del rafting, per intendersi con la maestà e la bellezza di un fiume vero, quale ad esempio il Noce in Trentino dove, in giugno, si sono svolti Campionati Europei, esaltanti per i colori azzurri. Non per voler giustificare a tutti i costi i ragazzi di Vipiteno, ma in Italia percorsi artificiali, dove l’acqua compressa tra pareti di cemento crea stranissime e imprevedibili correnti, non ne abbiamo e se i Campionati si fossero svolti su un percorso naturale, i nostri team avrebbero certamente meglio figurato. Comunque, è tutta esperienza e aspetteremo con ansia i prossimi mondiali che si svolgeranno in Costarica nel 2011. Un po’ a sorpresa vincitori della classifica assoluta maschile sono stati i giapponesi seguiti dai brasiliani mentre sul gradino più’ basso del podio sono saliti i cechi. In campo femminile, invece, affermazione delle ragazze slovacche sulle neozelandesi e sulle inglesi.

logo-fick-negativo


FEDERAZIONE ITALIANA CANOA KAYAK
Viale Tiziano 70 - 00196 ROMA.

P.I 01455281004