Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

UNA GRANDE FESTA DI SPORT PER I 100 ANNI DEL CIRCOLO IRNO

 IRNO  SALERNO, 18 GIUGNO - 147 medaglie d’oro, 118 d’argento e 89  di bronzo, vinte in campionati italiani, europei,  mondiali e Olimpiadi nel corso di cento anni di storia sportiva, rappresentano il palmarès del Circolo Canottieri Irno, rivendicato con orgoglio dal vice presidente sportivo del sodalizio, Rosario Buonomo, nel corso del Galà del Centenario, la festa con cui il sodalizio sportivo ha voluto celebrare i cento anni di vita sportiva e sociale. La serata, che ha registrato la presenza di oltre seicento persone tra soci e ospiti, si è aperta con l’intervento di Michele Barbone, membro della giunta nazionale del Coni, e con il saluto di Giovanni Sullutrone, vice presidente del circolo. Poi il microfono è passato al presidente Alfonso Sansone, che dopo aver ringraziato i past president Luigi Capone, “ figura storica del Circolo”, Almerico Tortorella, “il presidente gentiluomo”, e Antonio Scocozza, atleta e presidente, con la voce rotta dalla commozione ha ricordato Nicola Fruscione, per tanti anni figura centrale nella vita del circolo e della città.

   Tante le autorità presenti: Vincenzo De Luca, sindaco di Salerno, Edmondo Cirielli, presidente della Provincia, Mario Miano, assessore provinciale all’agricoltura, Raimondo Pasquino, rettore dell’Università di Salerno, Pasquale Trombaccia, in rappresentanza della Presidenza del Consiglio dei Ministri, Andrea Annunziata, presidente dell’Autorità Portuale, il questore di Salerno Vincenzo Roca, Salvatore Grillo, capo di Gabinetto della Prefettura, il senatore Nino Paravia, il parlamentare europeo Alfonso Andria, Marisa Prearo, presidente dell’Ente Provinciale per il Turismo, Gregorio De Marco, comandante provinciale dei Carabinieri, Maurizio Vitale, ufficiale della Capitaneria di Porto, Nicola Vairo, capitano della Guardia di Finanza, il Tenente Colonnello Gatti, del Reggimento Guide, Cosimo Sibilia, presidente del Coni regionale, Nello Talento, presidente del Coni provinciale, Carlo Croce e Carlo Rolandi Presidente e Presidente onorario della Fiv, la federazione italiana della vela, con Gianni Pellizza e Francesco Lo Schiavo, della Fiv regionale, Gianfranco Buratti, dell’Events Committee dell’ Isaf, Gabriella Bascelli e Salvatore Amitrano, in rappresentanza della Fic, la federazione italiana di canottaggio,  Fabiano Roma, in rappresentanza della Fick, la Federazione italiana canoa kayak,  Sergio Avallone, presidente del comitato regionale Campania  Fick, Lorenzo Lentini, presidente Cus Salerno, Fabio Pignataro, in rappresentanza della Banca di Salerno.

   A rendere onore al Circolo Canottieri Irno, altri due centenari: il Reale Yacht Club Canottieri Savoia, e il Circolo del Remo e della Vela Italia. A rappresentarli i presidenti Giuseppe Della Vecchia e  Roberto Mottola Di Amato. Il presidente della Provincia Cirielli ha sottolineato il grande valore sociale dell’attività sportiva esplicata dal Circolo: “Da questa valutazione è scaturita la decisione della amministrazione provinciale di contribuire in maniera sostanziale a tutte le manifestazioni del Circolo programmate per l’anno del centenario”. Dal sindaco De Luca è venuto l’annuncio che il Circolo Canottieri non sarà delocalizzato, come si era ventilato nell’ambito dei lavori che stanno interessando il fronte del mare: “Il Circolo Canottieri Irno potrà vivere altri cento anni”.

   Festeggiatissimo Marcello James, allenatore dei canottieri dell’Irno negli anni ’70. A 86 anni dribbla Pasquale Cammarota, suo vecchio atleta, andato alla stazione a prelevarlo con l’auto, e  arriva a piedi  al circolo,  e poi sale sul palco dalla parte più alta, trascurando i gradini.

Ad accoglierlo i suoi atleti di un tempo, componenti di un otto junior e un otto ragazzi campioni d’Italia 1978, emozionatissimi,  e l’olimpionico Dario Dentale, medaglia di bronzo alle Olimpiadi di Atene 2004 in quattro senza. In finale siparietto di Cammarota, campione italiano oggi consigliere al canottaggio, “felice di rivedere tanti vecchi amici, ma vecchi, veramente vecchi…”

Gli ospiti hanno poi fatto le ore piccole accompagnati dalla voce di Francesca Schiavo, brindando con i vini offerti dai produttori associati all’Enoteca Provinciale di Salerno, presieduta da Ferdinando Cappuccio.

 

 

 

 

 

logo-fick-negativo


FEDERAZIONE ITALIANA CANOA KAYAK
Viale Tiziano 70 - 00196 ROMA.

P.I 01455281004