Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

DANIELE MOLMENTI A LAMPEDUSA PER "LIBERA LA NATURA" CONTRO LE MAFIE

Leggi dopo molmentilampedusaC’era anche Daniele Molmenti, ieri a Lampedusa, in occasione della terza edizione di “Libera la natura”, corsa campestre sui terreni confiscati alle mafie che toccherà tutta l’Italia e che si è aperta con un minuto di silenzio in ricordo delle vittime della maratona di Boston. Un’iniziativa che sarà ripresa anche nei prossimi giorni in numerose città del nostro paese.
“Libera la natura” è un progetto nato dalla collaborazione tra il gruppo sportivo del Corpo Forestale dello Stato e Libera: Associazioni, nomi e numeri contro le mafie. La prima tappa, all’insegna dei diritti e della solidarietà per un Mediterraneo di pace, ha visto la partecipazione di oltre 600 studenti delle scuole elementari, medie e superiori di Lampedusa che hanno calpestato le vie dell’isola in piccole staffette per far correre un messaggio di pace. Il testimone è stato realizzato simbolicamente con legno proveniente dai barconi dei migranti giunti sull’isola dal Nord Africa e sarà lo stesso per tutte le altre tappe di “Libera la natura”. Testimonial della manifestazione, come detto, è stato Daniele Molmenti, campione olimpico di canoa fluviale ai Giochi di Londra 2012, che ha preso parte all’evento assieme al sindaco di Lampedusa Giusy Nicolini, il Prefetto di Agrigento Francesca Ferrandino, il parroco di Lampedusa Stefano Nastasi e don Luigi Ciotti

logo-fick-negativo


FEDERAZIONE ITALIANA CANOA KAYAK
Viale Tiziano 70 - 00196 ROMA.

P.I 01455281004