Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

RELAZIONE BIMESTRALE DEL PRESIDENTE BUONFIGLIO

Leggi dopo

buonfipetraccaCarissimi, è arrivato il momento di guardare a questo 2014 con fiducia e determinazione, consapevoli che le sfide da affrontare sono importanti e che proprio per questo avremo la possibilità di metterci in gioco per risultati ambiziosi.

I Campionati Mondiali di discesa in Valtellina  e la Coppa del Mondo di velocità a Milano sono i due fiori all’occhiello di un 2014 che ci chiamerà ad essere nuovamente attori protagonisti da un punto di vista organizzativo. Le nostre squadre nazionali hanno già iniziato da tempo a lavorare. Anzi, a dire la verità non si sono mai fermati, continuando a lavorare in maniera costante. Sabaudia, Roma e Castelgandolfo hanno ospitato in queste prime settimane dell’anno gli specialisti dell’acqua piatta mentre per l’acqua mossa, dopo alcune settimane a Valstagna con discesa e slalom, gli specialisti delle paline sono approdati a Dubai per affinare la preparazione a temperature più miti e a contatto con quelli che saranno gli avversari di un’intera stagione e che, come l’Italia, hanno scelto il canale di Al Ain per allenarsi. La paracanoa cresce ed è sempre più integrata e vicina alla velocità con la quale condivide spesso spazi, tempi e metodi di allenamento. E’questo un aspetto fondamentale, in vista di Milano 2015 e soprattutto dei giochi di Rio de Janeiro 2016 ai quali debutterà.

In questi due mesi ho avuto modo di visitare molti Comitati Regionali e di incontrare rappresentanti di tante società. Ho ascoltato e conosciuto più da vicino realtà già note e altre che si sono appena avvicinate al nostro sport. Oltre che un piacere, questo per me è un dovere. Ho ascoltato molti di voi, dirigenti, tecnici e atleti, così come ho continui feedback da parte dei consiglieri federali che hanno fatto altrettanto raccogliendo idee, impressioni, dubbi e commenti che condividiamo quotidianamente e dai quali prendiamo spunto per migliorarci dove ce n’è bisogno e per consolidarci dove le cose vanno già molto bene.

Su questo aspetto vedo con piacere che molti Comitati Regionali si sono già attivati per dare una nuova identità alle pagine web del CR sul portale federale www.federcanoa.it. Un unico sito all’interno del quale trovare tutte le informazioni nazionali ma anche locali. La comunicazione è importante e abbiamo attuato questa scelta, con l’aiuto delle realtà locali, anche e soprattutto per questo. Il vostro supporto è fondamentale ed è proprio grazie a questo che a gennaio abbiamo ricevuto con soddisfazione il premio che gli amici del portale www.spoomeweek.com hanno assegnato alla nostra Federazione che è risultata quella con il miglior sito in assoluto.

In questo inizio del 2014 abbiamo avuto un riassetto organizzativo della segreteria federale, per far si che i nostri tesserati riescano ad interfacciarsi sempre meglio con chi lavora “dietro le quinte” della federazione: ad Anna Salvatori è stata affidata la gestione del Centro Federale di Castelgandolfo ed ad Arianna Sorichillo (già settore paracanoa) la sezione polo. Da sottolineare il lavoro dell’ultima consulta, all’interno della quale il Consiglio Federale, al fine di favorire il costante sviluppo delle attività, ha deciso di premiare i giovani talenti di interesse olimpico, stanziando numerosi contributi per la preparazione 2014.

Anche dal punto di vista dei giovani e dell’allargamento della base, abbiamo chiuso con successo il Progetto Scuola e a breve saranno assegnati pagaie e giubbetti per quelle società che hanno creduto nel progetto e l’hanno portato a termine. Si è lavorato intensamente anche per il progetto “Sport Modello di Vita” che ha attirato centinaia di piccoli aspiranti pagaiatori nei nostri stand. L’obiettivo è chiaramente quello di rafforzare questo tipo di iniziative e per farlo non dovrà mancare la sinergia con società e club che sul territorio lavorano e fanno promozione.

A livello universitario prosegue la collaborazione con l’Università di Pavia ed è stata rinnovata anche la convenzione con l’Università degli Studi di Roma “Foro Italico” per il nuovo anno accademico. Di rilevante importanza anche il lavoro del Centro Studi e formazione che ha pianificato la programmazione annuale e continua a formare tecnici di base, istruttori e allenatori in tutta Italia, diffondendo la cultura dello sport della pagaia. Vi anticipo inoltre che a breve riceverete una mia comunicazione sull’argomento della sicurezza, al quale CONI e Federazione sono molto attenti.

Considero fondamentale anche il lavoro sul territorio, dove è necessario rivolgere attenzione alle categorie giovanili indirizzando e valorizzando il lavoro societario. In questi due mesi i tecnici azzurri si sono messi a disposizione delle società, hanno valutato circa 400 atleti in diversi CRTT (centri di riferimento tecnici territoriali) e chiunque vorrà potrà usufruirne semplicemente avanzando richiesta. Questo affinché si possano comunicare mezzi, metodi e strumenti utilizzati con la squadra azzurra e favorire dialogo costante che porti una crescita a tutti i livelli.

Iniziative come queste sono importanti ed è dunque importante che si riesca a condividerle  e a farle proprie, ciascuno nel proprio territorio. Il CONI ci segue, è attento al nostro lavoro ed è pronto a sostenerci. Agli atleti d’elite chiediamo ovviamente di continuare a vincere perchè, come dico sempre, siamo condannati a questo. Alla base chiedo l’impegno e la determinazione, spinte ovviamente dalla passione per il nostro sport. E da parte nostra, mia e del consiglio federale, garantiamo il massimo sforzo e la massima determinazione affinchè tutto ciò che ogni singolo atleta, tecnico, club fa nel proprio paese sia poi importante per l’intero movimento canoistico italiano.

Ci vediamo presto sui campi di gara, un saluto,

Luciano Buonfiglio - Presidente FICK

In foto: Cristina Petracca, atleta della nazionale azzurra di velocità ed il Presidente FICK Luciano Buonfiglio.

 

 

logo-fick-negativo


FEDERAZIONE ITALIANA CANOA KAYAK
Viale Tiziano 70 - 00196 ROMA.

P.I 01455281004