Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

CAGLIARI E AURONZO, RICONOSCIMENTI EUROPEI PER LA CANOA ITALIANA

Leggi dopo ohana2013Dopo i riconoscimenti mondiali, arrivano all’Italia anche quelli continentali direttamente dalla Federazione Europea di Canoa che ha assegnato due importanti appuntamenti da qui al 2018. 

Nel 2016 a Cagliari si svolgeranno i campionati europei di ocean racing mentre nel 2018 toccherà ad Auronzo di Cadore, teatro quest’anno degli europei di dragonboat, ospitare invece i campionati europei di canoa velocità junior e under 23. Un doppio successo organizzativo che conferma anche a livello continentale la qualità italiana già considerata a livello mondiale, in seguito all’assegnazione, poche settimane fa, di numerosi eventi iridati al nostro paese.

La macchina organizzativa per il mondiale di canoa velocità 2015 è avviata e pronta all’evento che andrà in scena all’Idroscalo tra pochi mesi; a luglio l’europeo di dragonboat ad Auronzo di Cadore mentre per il prossimo anno spazio quindi ai mondiali di canoa polo a Siracusa, agli europei di ocean racing a Cagliari e alla Coppa del Mondo di canoa slalom ad Ivrea. Ancora canoa slalom e coppa del mondo ad Ivrea nel 2017 per poi passare al 2018 con il doppio appuntamento del mondiale junior e under 23 di canoa slalom, sempre ad Ivrea e ad Auronzo di Cadore con l’europeo junior e under 23 di canoa velocità. 

“Come ho già detto, Auronzo merita una gara come l’europeo di dragonboat grazie al quale potremo affinare ulteriormente l’intesa in vista dell’ulteriore grande evento assegnatoci ora dalla European Canoe Federation - spiega Andrea Bedin, Presidente del CR Veneto e coordinatore organizzativo dell’evento continentale 2015 - con l'assegnazione dell'europeo 2018 e con la realizzazione delle strutture e infrastrutture per organizzarlo il bacino di Santa Caterina può entrare definitivamente nel circuito dei grandi campi di gara mondiali ed essere ritenuto idoneo per organizzare ogni due o tre anni un evento continentale o di coppa del Mondo.”

“L’assegnazione dell’europeo 2016 è frutto di un lavoro iniziato sette anni fa ed è un successo di tutta la canoa italiana, non solo di quella sarda - spiega Luca Calandrino, Presidente del CR Sardegna - trascinati dall’entusiasmo di Guido Calì ci siamo attivati su più fronti, sia a livello locale ma anche oltre grazie alla cooperazione con gli organi centrali della nostra Federazione; e il risultato per il 2016 è arrivato. Il mare sardo consente l’organizzazione di eventi di questo tipo. E noi siamo pronti; anzi, stiamo già lavorando ad altre iniziative future.”

logo-fick-negativo


FEDERAZIONE ITALIANA CANOA KAYAK
Viale Tiziano 70 - 00196 ROMA.

P.I 01455281004