Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

PAGAIANDO SUL TAMIGI CON I "CAVALIERI DEL MARE"

Leggi dopo londonkayakathonPagaiare sul Tamigi, lo storico fiume di Londra, non è cosa per tutti. In occasione della quinta edizione della London Kayakathon, in una giornata tipicamente “British” e leggermente ventilata, tra gli oltre cento partecipanti c’erano anche alcuni rappresentanti di casa nostra, approdati all’ombra del “London Eye” direttamente dalla Puglia. In acqua hanno rappresentato infatti il tricolore italiano i “Cavalieri del Mare” di Bari con Antonio Rossiello, Giancarlo Di Capua e Giandonato Carulli, atleti amatoriali del CUS Bari, soci dell’Unione Nazionale Veterani dello Sport di Bari, accompagnati dal “Cavaliere del Mare” della Sezione Londinese Neil Corner. 

Un evento per il quale sono necessarie conoscenze adeguate per pagaiare su un fiume “complicato” e comunque particolare come il Tamigi. Il London Kayakathon offre un'opportunità unica per kayakers marini esperti per raccogliere fondi per cause benefiche pagaiando per 26,2 miglia lungo il fiume londinese. I canoisti partiti dallo Shadwell Basin Outdoor Activity Centre nei pressi del Tower Bridge intorno a mezzogiorno hanno viaggiato in favore di corrente per 13,1 miglia fino al Chiswick Bridge. Qui, i partecipanti dopo una breve sosta per riposarsi e rifocillarsi hanno atteso il verificarsi delle condizioni di “ebb tide”, corrente inversa di riflusso dovuta alla marea, prima di riprendere a pagaiare verso Tower Bridge passando vicino al Big Ben, al London Eye, alla Torre di Londra e alle molte altre attrazioni spettacolari che la capitale inglese offre. 

“L’evento ospitato dallo Shadwell Basin Outdoor Activity Center  di Londra e messo in scena da Paddlesports Events CIC, ha raccolto al momento  una buona cifra da versare ad alcuni enti di beneficenza - spiegano i componenti della spedizione azzurra - i Cavalieri del Mare di Bari hanno partecipato all’evento con una spilletta appuntata sul petto rappresentante un girasole. E' il fiore che più amava Porzia Carucci, prematuramente scomparsa l’anno scorso per una male incurabile. A lei “Dama del Mare”, amica di pagaiate, i Cavalieri del Mare hanno dedicato la loro maratona. L'interessante partecipazione della formazione barese è stata patrocinata dalla Federazione Italiana Canoa Kayak e dall’ Unione Nazionale Veterani Dello Sport, sezione “Francesco Martino” di Bari”.

logo-fick-negativo


FEDERAZIONE ITALIANA CANOA KAYAK
Viale Tiziano 70 - 00196 ROMA.

P.I 01455281004