Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

MARATONA: DOMENICA A FIRENZE TRICOLORI ASSOLUTI CON VISTA SULL'EUROPEO

Leggi dopo elisabettamaffioliDopo il weekend di Mantova dedicato alla velocità, la canoa italiana torna protagonista sull’acqua piatta e lo fa lungo l’Arno, a Firenze, dove domenica 5 maggio andranno in scena i campionati italiani assoluti di canoa maratona e di paracanoa. Una sfida nella sfida perchè oltre ai tricolori, in palio ci saranno anche i posti per i campionati europei di specialità in programma dal 6 al 9 giugno a Vila Verde, in Portogallo. 286 atleti, 262 equipaggi e 61 società renderanno l'Arno un vero e proprio spettacolo di sport e agonismo.

Tra i senior saranno 30 i chilometri da affrontare, a suon di pagaiate, per i kayak maschili; 26 quelli per gli specialisti del settore canadese e del kayak femminile. Il tutto condito da alcuni trasbordi: tratti in cui gli atleti scendono dall’imbarcazione e, canoa in spalla, corrono a piedi per alcune centinaia di metri prima di tornare a pagaiare.

Sfida avvincente nel K1 senior donne con Anna Alberti, portacolori del CC Aniene, campionessa in carica e favorita anche in virtù dell’argento mondiale conquistato un anno fa nel K2 assieme a Stefania Cicali, che se la vedrà con Ilaria Ordesi, Francesca Zanirato ed Eleonora Rebecchi. Anche nel C1 senior il campione italiano in carica Enrico Calvi se la vedrà con avversari di tutto rispetto; tra i senior occhio a Tiziano Carollo e Luca Rodegher ma anche gli under 23 presenti sono comunque pronti a dare del filo da torcere. Nel kayak maschile identico discorso, con il campione in carica Francesco Balsamo che dovrà guardarsi dagli attacchi di Matteo Graziani, Claudio Checcucci e dei maratoneti che a Firenze proveranno a centrare l’exploit anche in vista del campionato europeo.

Competizione elevata e incertezza assoluta anche nella paracanoa con Alberto Buccoliero, padrone di casa e tesserato per la Canottieri Comunali Firenze, che dopo aver ben figurato in occasione delle recenti gare di Mantova punta nuovamente al primo posto e al titolo italiano nella categoria TA senior maschile; contro di lui, tra gli altri, Bressi, Re Calegari, Cattani, Fantinato e Guerra. Identico discorso nel K1 LTA senior maschile dove Andrea Testa, più volte a medaglia in campo internazionale, accetta la sfida lanciatagli dai vari Ciro Ardito e Daniele Susca. Queste, ma non solo, le sfide in primo piano sulle acque dell’Arno.

“Gli appuntamenti di livello anche quest’anno saranno tanti - sottolinea il Direttore Tecnico della squadra azzurra di canoa maratona Marco Mittino - ed è evidente che la competizione sarà ancor più agguerrita visto che per l’europeo quella di Firenze rappresenta l’unica selezione a disposizione. Sbagliare la strategia, inciampare in un trasbordo, calcolare male le proprie energie, può compromettere il raggiungimento di una convocazione importante. A Firenze si selezioneranno anche gli under 23, gli junior e gli atleti della paracanoa; proprio dai giovani sono arrivati segnali interessanti nel corso delle prime uscite stagionali; i vari Tacchini, Maffioli, Marin, Dal Bianco e Riccardi hanno già fatto vedere di che pasta sono fatti e speriamo possano ulteriormente progredire. L’obiettivo è quello di ripetere, e magari migliorare, le prestazioni dell’anno scorso quando chiudemmo in bellezza con le due medaglie al mondiale di Roma. Quest’anno l’iride si conquisterà in Danimarca, sarà diverso rispetto al gareggiare in casa, ma ci riproveremo lo stesso. I ragazzi sono motivati, e questo è un ottimo inizio. Ora attendiamo che a Firenze arrivino i primi responsi.”

Un anno fa, con i campionati del mondo in programma proprio a Roma, gli azzurri della maratona si ritrovarono a San Giorgio Di Nogaro per l’assegnazione dei titoli tricolori. In quell’occasione furono Anna Alberti e Francesco Balsamo nel kayak, ed Enrico Calvi nella canadese, ad imporsi e a mettere al collo la medaglia tricolore. L’occasione per ripetersi anche a Firenze in questo 2013 è dunque ghiotta con il movimento dell’acqua piatta azzurra che il giorno dopo i tricolori entrerà nel vivo del raduno della velocità dal quale saranno scelti poi i rappresentanti del nostro paese in Coppa del Mondo.

“Il dialogo tra maratona e velocità è proficuo e continuo - prosegue il Direttore Tecnico del settore maratona Marco Mittino - è chiaro che puntiamo a far bene in entrambe le specialità; anche per questo sono molti gli atleti che sfruttano le due discipline per crescere e per migliorare la propria forma.”

Una stagione lunga e intensa quella in corso per la canoa maratona. Dopo l’europeo gli specialisti della lunga distanza si ritroveranno in acqua il 7 luglio ad Auronzo nella prova indicativa per i World Games (29 luglio-4 agosto, Colombia). Subito dopo, l’8 e 9 settembre, la prova indicativa di Milano in vista dei Campionati del Mondo in programma a Copenaghen, Danimarca, dal 19 al 22 settembre.

logo-fick-negativo


FEDERAZIONE ITALIANA CANOA KAYAK
Viale Tiziano 70 - 00196 ROMA.

P.I 01455281004