Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

PARACANOA: MONDIALI A POZNAN, PROGRAMMATI RADUNI E SELEZIONI

Leggi dopo

PARACBEOGE’ un anno sicuramente di transizione il 2012 che il movimento della paracanoa si prepara a vivere sia in Italia sia nel resto del Mondo. Il quadriennale appuntamento dello sport con i Giochi olimpici, a Londra,  tra fine luglio e inizio agosto, condiziona infatti il calendario internazionale della canoa che, come tradizione, non prevede i Campionati del Mondo per velocità e slalom, le due sue discipline inserite nel programma delle Olimpiadi. Di conseguenza, per i mondiali  solitamente abbinati della paracanoa, che celebrerà il suo esordio alle Paralimpiadi soltanto a Rio de Janeiro nel 2016, la federazione internazionale ha quest’anno deciso lo svolgimento a metà maggio (dal 16 al 20) a Poznan in coincidenza con le ultime qualificazioni olimpiche europee e la prima prova della Coppa del Mondo della velocità.(nella foto la squadra che ha partecipato, con successo agli europei dello scorso anno)

 

Di conseguenza, i responsabili del settore, d’accordo con la Presidenza e il Consiglio Federale della Fick, hanno varato in chiave mondiali un programma tecnico che prevede un primo raduno a Milano dal 30 marzo al primo aprile, le selezioni a Mantova dal 13 al 15 aprile e il conclusivo raduno di rifinitura nuovamente a Milano dal 4 al 6 maggio.

Quanto al calendario nazionale, Campionati Italiani di slalom a Casalecchio di Reno (Bologna) il 25 marzo, Campionati Italiani di velocità a Milano dal 7 al 9 settembre insieme con gli assoluti della velocità e campionati italiani di discesa a Rovigo il 30 settembre.

‘’E’ chiaro – spiega il presidente della Fick Luciano Buonfiglio – che nella riunione che abbiamo avuto con il coordinatore del settore Mauro Borghi e con la responsabile tecnica Patrizia Bacco ci siamo posti innanzi tutto l’obiettivo di una partecipazione qualitativa, a livello di quelle che hanno sempre contraddistinto l’Italia nelle passate edizioni, ai prossimi mondiali. E in questo senso ci siamo mossi per costruire una squadra che dovrà uscire dalle selezioni di Mantova. Ma è altrettanto chiaro che  dobbiamo cercare di impostare fin da ora l’ambizioso traguardo del 2016. Siamo stati tra le federazioni che si sono maggiormente battute in ambito internazionale per l’inserimento della paracanoa tra gli sport della Paralimpiadi. Abbiamo così contribuito alla crescita di tutto il movimento nel mondo. Ora dobbiamo attrezzarci per rispondere in maniera adeguata alla crescente competitività di molte altre nazioni. Riscontriamo uno stato di salute ottimo delle società che alla logicamente fondamentale azione socialmente utile riescono a unire una efficace organizzazione agonistica. Stiamo cercando inoltre di individuare sinergie con altre attività sportive praticate da giovani traumatizzati che nella paracanoa potrebbero trovare una disciplina valida in cui esprimere le loro potenzialità’’.

 

logo-fick-negativo


FEDERAZIONE ITALIANA CANOA KAYAK
Viale Tiziano 70 - 00196 ROMA.

P.I 01455281004