Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

POLO: A SIRACUSA COPPA ITALIA DA FUOCHI D'ARTIFICIO

Leggi dopo

coppaitamaschileSpettacolo, emozione e sorrisi. Nel weekend, per una intensa due giorni, Siracusa è stata capitale della Canoa Polo. Nel canale Riva della Darsena, a ridosso dello storico Ponte Umbertino, tra tre campi di gioco, 32 società e più di 300 atleti tra donne e uomini si sono dati battaglia per la conquista della Coppa Italia. Una macchina all’altezza dei grandi eventi, un grande successo organizzativo, messo in acqua dalla stretta collaborazione del CR Sicilia e KST Siracusa con le società Ortigia e Polisportiva Canottieri Catania. Il KST trionfa in casa, nel tripudio dei curiosi spettatori che hanno assediato il Ponte Umbertino.

Nella serie maschile, la squadra di casa vince 3 a 2 sui rossoverdi del Posillipo (squadra vice campione d'Italia 2012). Partita emozionante e coinvolgente, svoltasi sul filo del rasoio, tra reti e immediati pareggi, con il cuore in gola, tanta paura e tanta speranza. Nella femminile la Polisportiva Canottieri Catania ed il GS Canoa Catania si son giocate il derby in una finale tutta catanese. Successo ampio con un 7 a 2 per le ragazze plurimedagliate della Polisportiva. Per i “piccoli” dell’U21, nella partita finale, gli aretusei del KST hanno lottato a suon di pagaie contro i partenopei dell’ASD Napoli. I ragazzi campani si sono imposti sul fischio di chiusura con un 6 - 5.

coppaitafemmForte e partecipativo il folto pubblico presente che ha animato con urla e tifo i momenti clou della manifestazione. Tribune piene, una città “incuriosita” dallo strano sport “con palla e pagaia”, che in tutta la Sicilia vanta il maggior numero di partecipanti. L’evento è stato reso ancora più prestigioso ed entusiasmante dalla possibilità, per la squadra vincitrice, di partecipare alla Champions League. A far visita alla canoa polo italiana, due ospiti “speciali” hanno fatto capolino nella città aretusea: il Presidente Federale Luciano Buonfiglio ed il Commissario Tecnico dell’ECA Joachim Schwarzrock. Tra il primo calore dello splendido sole, e quello del pubblico siracusano, si è svolto un importante meeting tra gli attori della canoa polo italiana ed il delegato tecnico tedesco ECA, il quale ha sondato il territorio ed ha discusso in merito alla candidatura avanzata dalla città di Siracusa per ospitare l’Europeo del 2015 e diventare una delle location fiore all’occhiello della canoa polo europea. Positivo anche il riscontro mediatico; per la prima volta anche in una competizione di Canoa Polo è stato possibile accedere ai risultati aggiornati in tempo reale; inoltre la testata “Siracusanews” ha disposto lo streaming per le tre partite finali.

“Un sentito ringraziamento a tutte le società - Commenta Silvana Gambuzza, presidente del CR Sicilia - soprattutto mi preme sottolineare l’immenso ed impagabile lavoro svolto dal Presidente Libero Romano della Kst e dall’intero staff della manifestazione, che si dimostra di anno in anno una macchina organizzativa perfetta e riesce a coordinare e diffondere anche in termini mediatici lo sport della canoa polo. Siracusa ha dimostrato di essere leader del movimento sia per quanto riguarda il risvolto mediatico suscitato, sia per la perfetta organizzazione e soprattutto per le medaglie ed i titoli ottenuti. Adesso ci aspettiamo buone nuove per la nostra candidatura alla kermesse continentale del 2015”.

Soddisfatto ed emozionato a fine manifestazione il presidente della KST Libero Romano - “L’emozione è indescrivibile, tutto è riuscito al meglio, nonostante il grande lavoro da fare. Gestire tre campi è stato difficile ma grazie alla collaborazione con Ortigia e Polisportiva Catania abbiamo dato il massimo e siamo riusciti al meglio nell’evento. Siracusa è la location ottimale in questo periodo, la temperatura media di 22 gradi ha contribuito all’ottimo successo. Io personalmente sono più che soddisfatto, i miei ragazzi sono arrivati in cima ed hanno macinato con sudore e fatica, sotto lo stupore di tutti, un brillantissimo oro. Aspettavamo questo momento, sapevamo che prima o poi i nostri ragazzi sarebbero stati pronti per vincere. Anche il Commissario Tecnico dell’ECA Joachim Schwarzrock mi ha personalmente espresso il suo parere positivo. Ottenere l’Europeo e competere con le grandi città europee in lista sarà difficile, ma da qui vogliamo iniziare a porre le basi per il futuro ed abbiamo mostrato quanto possa essere accogliente, disponibile e funzionale la nostra città. E’stata importante anche al presenza del Presidente Buonfiglio, un supporto fondamentale in rappresentanza di tutti i canoisti italiani. Anche lui ha sottolineato il lustro che atleti, arbitri, pubblico, organizzatori, collaboratori e dirigenti apportano in manifestazioni come queste al movimento della canoa ed alla Federazione Italiana Canoa Kayak.”

Le emozioni non finiscono qui; sui canali social sono già presenti alcune Fotogallery dell’evento (che verranno aggiornate ulteriormente). Nei prossimi giorni verranno inserite le video-interviste e verrà montato il video ufficiale della manifestazione. Verrà poi pubblicato un ulteriore “racconto da bordo campo” che raccoglierà l’emozione della competizione tra lacrime e sorrisi. 

logo-fick-negativo


FEDERAZIONE ITALIANA CANOA KAYAK
Viale Tiziano 70 - 00196 ROMA.

P.I 01455281004