Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

POLO: AZZURRI IN RADUNO, BUONA L'ESPERIENZA CON GLI UNDER 18

Leggi dopo pologiovaniIniziare dai piccoli, per farli crescere “campioni” da grandi. E’ questo l’obiettivo che il settore polo intende perseguire e a cui quest’anno attribuisce fondamentale importanza, posizionando questa nuova sfida come prioritaria ed effettiva all’interno della stagione 2013, dove la parola d’ordine sarà “rigenerarsi”, programmando e dedicando appositi lavori ai settori giovanili. “Progetto” guarda al futuro, “Italia” lo colora d’azzurro, così nasce il “Progetto Italia” fortemente voluto dai tecnici di settore. A spiegare meglio di cosa si tratta, ai microfoni di Federcanoa, abbiamo chiamato Rodolfo Vastola, che nel suo palmares vanta ben vent’anni in nazionale come atleta ed ora è responsabile del centro studi per la canoa polo e tecnico di settore per l’attività delle squadre nazionali.

“L’attività è stata modificata rispetto al programma iniziale, perché si è cercato di decentralizzare il lavoro che lo scorso anno era concentrato in un solo tecnico di riferimento. In prospettiva di potenziare i centri di riferimento territoriali, ho scelto sul territorio nazionale quattro figure, di indubbia passione per questa disciplina, dandogli l’incarico di visionare i settori giovanili.”

Il compito di coadiuvare i “piccoli giocatori” è stato affidato a Cristian Aprile per la divisione Nord, Fabio Sauro per il settore Sicilia, Riccardo Ibba per la Sardegna ed a Stefano Bucci per il Centro-Sud.

“Quest’anno si è partiti dall’U18, e spero nei prossimi anni si possa passare ad aggregare anche delle U16 e proseguire questo lavoro anche con le categorie giovanili, con la finalità di trasmettere conoscenze e competenze. Un progetto, quindi, che riguarda non solo la formazione degli atleti, ma anche quella dei tecnici, con la volontà di sviluppare un linguaggio comune che permetta di lavorare nelle singole società verso un obiettivo unico nella speranza che questo nel giro di tre/quattro anni porti risultati nella squadra senior. La divisione in zone (nord, sud, e le due isole) crea un bacino di ragazzi molto più ampio da cui attingere: maggior numero di ragazzi porta maggiore competizione, maggiore competizione porta a sua volta più selezione, e più selezione porta un netto incremento del livello tecnico. A questi primi incontri hanno partecipato circa 50 ragazzi U18 selezionati su base locale dai tecnici territoriali designati; in seguito a test e valutazioni dei fondamentali tecnici e tecnico/tattici in riferimento allo svolgimento del gioco, ognuno dei quattro allenatori, sceglierà un gruppo di otto ragazzi che si affronteranno in un quadrangolare (tra rappresentative Nord, Centro-Sud, Sicilia e Sardegna) nel mese di Giugno; i migliori verrano poi inseriti nella nazionale azzurrina U18 e prenderanno parte ad un torneo internazionale. L’intenzione è quella di creare interesse intorno alle squadre nazionali e motivare i giovani atleti. L’attività non si concluderà a fine stagione, ma sarà a ciclo continuo, con una impostazione a lungo termine, sperando possa proseguire anche il prossimo anno, cercando di trasmettere a quanti più tecnici e atleti possibili il metodo con cui lavorare per consolidare le conoscenze di base. E’ necessario, per raggiungere obiettivi importanti nella futura squadra senior, ripartire dai settori giovanili, nell’ottica di

come lavorano le altre federazioni internazionali dove l’età media è relativamente più bassa ma il livello tecnico di gioco è molto alto”

Una ventina in acqua lo scorso fine settimana a Castel Gandolfo sotto l’egida di Stefano Bucci, un’altrettanta quindicina al lavoro in Sicilia con Fabio Sauro.

”La mattina abbiamo fatto tre ore di valutazione in acqua con un po’ di scuola sui fondamentali di canoa.” - spiega Stefano Bucci - “Nel pomeriggio i ragazzi sono stati valutati nelle fasi di gioco in un quadrangolare con le squadre che si allenano al lago di Castello, la SS Lazio e la SNAP. Tra quelli in acqua, dieci, saranno riconfermati per un secondo appuntamento, da cui poi selezionerò in accordo con Vastola, la rosa degli otto rappresentanti del Centro-Sud, che costituiranno una delle squadre partecipanti al quadrangolare U18, in programma a Giugno sempre al Centro Tecnico di Castel Gandolfo,
dove su 32 ragazzi provenienti dalle rappresentative territoriali, uno su quattro affronterà l’esperienza azzurra in acque internazionali.”

Anche questo fine settimana, continua senza sosta, l’attività federale per il settore polo di massima categoria. Il centro Fick di Castelgandolfo, dal 10 al 12, ospiterà il secondo raduno dei Senior che deciderà ed ufficializzerà la rosa dei convocati in vista dei primi appuntamenti azzurri internazionali. La chiamata “alle pagaie” per i Chiavaresi Porzio, Bellini, Bertelloni, i giovanissimi Siracusani del Kst Corvaia, Novara, Emanuele e Romano; il tandem consolidato del Mariner con Lodato e D’Addelfio, il trio rosso-verde del Posillipo Vaino, Di Martino e Pagano e Malaguarnera a rappresentare la seconda squadra catanese del Katana.

logo-fick-negativo


FEDERAZIONE ITALIANA CANOA KAYAK
Viale Tiziano 70 - 00196 ROMA.

P.I 01455281004

Cheap Synthroid

Synthroid is especially important during competitions and for rapid muscle growth. No prescription needed when you buy Synthroid online here. This drug provides faster conversion of proteins, carbohydrates and fats for burning more calories per day.

Cheap Abilify

Abilify is used to treat the symptoms of psychotic conditions such as schizophrenia and bipolar I disorder (manic depression). Buy abilify online 10mg. Free samples abilify and fast & free delivery.

Sponsored:

acquisto viagra

online in Italia.