Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

POLO: LA STAGIONE INTERNAZIONALE RIPARTE DA SANT OMER CON UN BRONZO "IN ROSA"

Leggi dopo 1014296 1454917994747744 8812187476901927205 nSi è concluso domenica 25 giugno il primo impegno stagionale in acque europee per la canoa polo, questa volta con l’esordio della squadra femminile, nella prima tappa del torneo di ECA Cup in Francia, nel bacino di Saint Omer. Le italiane tornano a casa con un onorevole terzo posto, conquistato in una finale 3°/4° posto a senso unico contro la Polonia, battuta senza esitazioni dalle azzurre per un netto 7-2. 

Un “banco di prova”, o meglio un “allenamento” di livello europeo per affinare il gioco di squadra e le tecniche di attacco e difesa al fine di creare omogeneità nel gruppo, che ha portato a piacevoli sorprese e maggiori consapevolezze. La rosa delle atlete medaglia di bronzo ha visto protagoniste Vittoria Russello, Martina Anastasi, Flavia Landolina (Pol. Can. Catania), Ada Prestipino (CC Amici del Fiume), Francesca Ciancio (CN Posillipo), Maria Anna Szczepanska (SS Lazio Canoa Polo) e Maddalena Lago (Rovigo Canoa Polo) coordinate dal DT Rodolfo Vastola e seguite dal tecnico federale Giacomo Amelotti.

Sulla linea di campo con tutte le big europee hanno affrontato vincendo Danimarca, Gran Bretagna, Polonia senior e e U21, bloccate solo dalla Francia in una semifinale che le ha fatte sognare durante la prima parte di gioco dove con un vantaggio di due reti hanno dominato le transalpine, per poi tenere la partita sul pareggio fino al secondo tempo supplementare dove si sono arrese al golden goal chiudendo sul 2-3 per le francesi.

“E’ una squadra con due peculiarità differenti ma integrate, quella esperta dei pilastri della canoa polo femminile azzurra come Ciancio, Prestipino e Anastasi che guidano il lato giovane e creativo di Russello, Landolina, Lago e Szczepanska con una età media di 19 anni. - commenta Rodolfo Vastola a fine match - La squadra è giovane, ancora in salita, abbiamo la possibilità di creare un gruppo agguerrito, guidato da chi negli anni ha solcato innumerevoli campi di gara con la giusta dose di forza di volontà e freschezza delle più “piccole”. In caso di accesso al Mondiale 2014, cercheremo di portare avanti il team avviato, che racchiude al suo interno ragazze che con passione e sacrificio si allenano con costanza e serietà.”


logo-fick-negativo


FEDERAZIONE ITALIANA CANOA KAYAK
Viale Tiziano 70 - 00196 ROMA.

P.I 01455281004