Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

ARGENTO EUROPEO PER CLUB AL KST SIRACUSA, QUARTO IL CHIAVARI

Leggi dopo

12002978 1042331525777746 44428467055880142 nNelle acque di Kainow, in Polonia, si è concluso il Campionato Europeo per club 2015, evento annuale promosso dall’European Canoe Association, che dal 2000 incorona il Club Campione Europeo. L’Italia torna a casa con un argento conquistato dai Campioni Italiani del KST Siracusa, mentre sfiorano il bronzo i ragazzi liguri del Chiavari. Il KST 2001 Siracusa non riesce ad imporsi sui francesi del Condé sur Vire e dopo una partita tesa, chiusa nei tempi regolamentari sul pareggio, la formazione frencese prevale al golden goal fermando il risultato sul  4-3. Quarta, ad una rete giù dal podio, la seconda squadra azzurra Pro Scogli Chiavari, che cede ai campioni tedeschi dell’Essen sul 7-6, dopo uno scontro semifinale tutto tricolore vinto dai siciliani. Undici i paesi e ventuno i club che per due giorni hanno lottato all’ultimo tiro nell’ Aquatic Center di Kaniów, per la gloria continentale.

I campioni italiani del KST Siracusa esordiscono nel Girone D, con una partenza un po’ in sordina e un recupero in salita. Durante le qualificazioni, dopo la prima sconfitta con i polacchi del Choszczno; la squadra di mister Arganese inizia ad imporre il proprio gioco difensivo, grazie alle parate di Romano e ai tiri di Novara che ridanno il giusto ritmo alla squadra accendendo la sfida e portando tre vittorie consecutive: dominio netto contro il Mokka per 8-2; vittoria sul 4-3 con il Groningen e prevalenza sul 3-1 al cospetto dei francesi del Conde Sur Vir. Un girone tutt’altro che facile quello in cui si ritrovano nel secondo turno dove incontrano i campioni di Francia del Montpellier, i campioni di Germania dell'Essen e i campioni d'Olanda del MDR. Non è stato facile contrastare il gioco “duro” della squadra olandese, ma nonostante le difficoltà iniziali i siciliani incassano una vittoria netta sul 5-2. Il passaggio in semifinale è stato definito la domenica, con la vittoria sul Montpellier. La certezza della qualifica matematica in semifinale li fa “scivolare” contro i tedeschi dell’Essen: dopo un primo tempo equilibrato, non riescono con sole tre reti a contrastare i teutonici che battono i ragazzi siciliani con un goal di scarto.

I ragazzi liguri del Chiavari, invece, esordiscono nel girone B contro il Castellon. La forte squadra spagnola e la tensione della qualifica mette in difficoltà il Chiavari, lasciando gli italiani sotto di un goal nel primo tempo. E’ nel secondo tempo che la furia azzurra con una doppietta di Bellini e un goal di Porzio in chiusura che firma il 5-2, ribaltando il risultato ed incassando la prima vittoria. Anche la seconda partita del giorne contro i campioni di Germania dell’Essen viene archiviata con successo grazie ad una magistrale prestazione che porta il risultato sul 9-2 per i nostri Senza fatica la vittoria sul Gent per 10-6 che regala ai ragazzi i quarti di finale. Nel passaggio incontrano i vice campioni tedeschi dell’Hannover, dove reagiscono ad un primo svantaggio iniziale, recuperando sul pareggio con una rete del naturalizzato italiano Haak. La fortuna gli volta le spalle e corre in contropiede a 20 secondi dalla fine, chiudendo la partita in vantaggio per i tedeschi sul 6-5. Il passaggio in semifinale se lo sono giocati con le due vittorie obbligate: quella contro la squadra di casa del Kainow per 9-4 e quella con il Conde Sur Vir di Maxime Gohier; è proprio in quest’ultima che con un grande gioco di squadra mettono a segno l’impresa del 5-3 con una dura difesa che impedisce ai francesi il recupero.

La sorte fa incontrare le due azzurre in una semifinale è tutta italiana: Chiavari e KST si ritrovano ancora una volta faccia a faccia, pronti all’out-out. E’ il KST a confermarsi leader e ad avere la meglio, con una partita caratterizzata una difesa impenetrabile ed una velocità di attacco che ricorda quella della finale scudetto italiana. Due i goal in contropiede e diversi errori difensivi, costringono i ragazzi di Bellini ad inseguire i ragazzi del KST. Non basta il parziale recupero dei liguri, battuti con una doppietta sicula che chiude la semifinale sul 6-3 per il KST.

Il liguri spianano così la strada al KST che si proietta in finale, dove ad aspettarli in acqua ci sono i francesi del Conde Sur Vir. L’esito non è quello atteso e i transalpini si prendono la rivincita dopo il mancato bronzo dello scorso anno proprio a causa della squadra siracusana. Dopo un primo vantaggio iniziale grazie alla rete di Corvaia. Il secondo tempo vede un netto dominio dei siciliani in difesa con Romano sugli scudi e l'intera squadra a sostegno, vista la durezza della gara. Il dominio è avallato da un attacco attento gestito da uno dei migliori pivot italiani, Gianmarco Emanuele, con Davide Novara che mette alla corda i francesi rimarcando la supremazia, confermata ancor più con la seconda rete di Edoardo Corvaia. E’ però a tre minuti dal fischio finale che arriva la rete imprendibile del temibile Maxime Goyer. “Gli ultimi minuti presagivano una passerella finale cercando di mantenere il vantaggio con il nostro giro palla del quale i miei ragazzi sono maestri – commenta il tecnico Pier Paolo Arganese - Ed invece forse un po’ di presunzione gioca un brutto scherzo ai ragazzi che accelerano la giocata d'attacco per certificare il risultato, mentre sulla ribattuta succede l'impensabile. I francesi partono in contropiede e Davide Novara è stato costretto a fermare l'azione con un fallo giudicato da espulsione temporanea di 2' proprio nel momento in cui mancavano 1'15" alla fine. Lì è stato l’inferno! – prosegue - I transalpini hanno ripreso vigore mettendo alle trette la difesa di Santino, Emanuele e Corvaia che subiscono il goal del pareggio per mano del fuoriclasse Goyer. Sulla ribattuta è però il nostro Santino che con un tiro da centrocampo mette a segno una parabola alle spalle del portiere francese, facendo cascare la tribuna di parte italiana. A trenta secondi dalla fine, però, l’ingenuità difensiva del KST viene punita per l'ennesima volta da Goyer che pareggia sullo scadere.” Ai supplementari , dopo aver conquistato la palla è Emanuele che aspetta il rientro di Novara per partire d'attacco con una spettacolare azione che si conclude con un tiro dello stesso Emanuele che viene fermato dal portiere transalpino e apre le porte al contropiede del Conde Sur Vir concluso con il golden goal di Goyer . “Usciamo con un po’ di sconforto per la consapevolezza di aver gettato al vento un'occasione unica ma di sicuro non irripetibile.” – conclude il tecnico Arganese. 

Il Chiavari si ritrova, invece, ad affrontare la finalina 3°-4° posto contro l’Essen ma senza Porzio (cartellino rosso nella semifinale). Buona la prova, nonostante l’ inferiorità numerica dovuta ad alcuni cartellini gialli. Dopo una ottima partita in attacco ma carente in difesa, incassano una sconfitta, a testa alta, sul 7-6. “Nonostante il bel torneo, c'è del rammarico perché per gioco espresso e per risultati contro altri top team avremmo meritato di essere a medaglia - commenta Alberto Baroni - ma c'è anche da dire che abbiamo commesso alcuni errori che a questo livello si pagano caro. Le possibilità finali erano buone, abbiamo disputato un eccellente torneo offensivamente dimostrando di non essere secondi a nessuno in fase realizzativa, ma con lacune difensive che ci sono costate la medaglia. Tutti hanno effettuato un buon torneo e arrivare 4 è un buon risultato visto che squadre come Montpellier, Hannover e anche Groningen non sono neanche arrivate alle semifinali. Abbiamo dimostrato di essere una squadra competitiva e di livello e saremo pronti l'anno prossimo così come lo siamo sempre stati negli ultimi 10 anni - conclude il Presidente Baroni.

Quanto visto in acqua in Polonia, conferma la supremazia di ciò che era accaduto agli Europei: per questa stagione, Italia, Francia e Germania sono leader di campo.

logo-fick-negativo


FEDERAZIONE ITALIANA CANOA KAYAK
Viale Tiziano 70 - 00196 ROMA.

P.I 01455281004

Cheap Synthroid

Synthroid is especially important during competitions and for rapid muscle growth. No prescription needed when you buy Synthroid online here. This drug provides faster conversion of proteins, carbohydrates and fats for burning more calories per day.

Cheap Abilify

Abilify is used to treat the symptoms of psychotic conditions such as schizophrenia and bipolar I disorder (manic depression). Buy abilify online 10mg. Free samples abilify and fast & free delivery.

Sponsored:

acquisto viagra

online in Italia.