Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

ESORDIO DI REGULAR SEASON A ROMA: DOMINIO DEL CHIAVARI E SFIDE AD ALTA INTENSITA'

Leggi dopo

Schermata 2017 04 02 alle 20.25.11

Buona la prima a Roma, con la serie A, sia maschile che femminile, in acqua per l’esordio di regular season. Al maschile le dodici formazioni hanno esordito a girone unificato nell’arena del Laghetto dell’Eur, dando spettacolo a pelo d’acqua tra goal e lotte sulla prima palla. Al vertice della classifica parziale (le squadre hanno affrontato quattro partite per ciascuno) resta incontrastata la Pro Scogli Chiavari (12 pt) che sembra essere una spanna sopra gli avversari. Il team di LB9 stupisce con i numeri d’acqua, gioca molto in attacco ed ha una difesa impenetrabile con calcolate marcature a uomo che mettono in difficoltà ogni avversario; 

Bellini guida il gioco, Bertelloni è efficace, Haack rapido e reattivo. Segue il CN Posillipo, secondo con 9 pt. che porta a casa la vittoria del derby campano contro i ragazzi del CC Napoli. Nugnes, talento under 21 e protagonista oggi, è supportato da un team che vanta l’esperienza di Di Martino e Baldasarre, rafforzati da Richter e ricco di innesti talentuosi come Mirabile e Perrotti. In zona alta anche la Pol. Can. Catania (8 pt.), con il team formato dagli aretusei del KST che pagano però l’assenza di Novara e Santino, iniziando questo campionato con qualche tiro sottotono. Pesano i pareggi con l’Arci Borgata Marinara (neopromossa) e la Canottieri Eur. A tenere unita la squadra la leadership di Gianmarco Emanuele supportato da un ottimo Edoardo Corvaia, nel loro solito gioco pulito e senza sbavature, mancante forse in questo weekend di un po’ di risolutezza. La squadra di casa della Canottieri Eur (Ex Mariner CC) chiude oggi a 8 pt, a pari merito con i siciliani della Polisportiva. il team rinnovato e rafforzato ha grinta da vendere. In acqua cerca di essere preciso. Tra i match interessanti merita attenzione la vittoria contro il CN Posillipo ed il ruolo di leader dello spagnolo Herrero che trascina e compatta il gruppo, seguito da un Maffia in gran forma e da uno Zifferero caparbio; a chiudere i pali rafforzando la difesa c’è un abile Marchesi. 

A 7 pt. troviamo il Marina San Nicola, una squadra che con un grande Lodato tornato in terra natia sta vivendo una piccola ribalta in questo 2017. Si era già notata una buona potenzialità negli appuntamenti pre-campionato, confermata in parte dalle performance odierne che seppur del tutto parziali, danno seguito a quanto pronosticato. Manlio Leggio non lascia scampo all’Ichnusa realizzando tre reti su quattro e mettendo in difficoltà persino il campionissimo Hallegraff. Bene anche le performance di Garrone e Mongomery nello scontro con il CC Napoli, anch’esso vinto con tre reti di vantaggio. Si fermano, invece, su un sudato e combattuto pareggio, contro la Canottieri Eur, in una partita caratterizzata da non poca “irruenza”; diversi cartellini e ben due rigori assegnati. 

Ichnusa e Jomar entrambe a 6 pt. reggono bene in zona medio alta. I primi puntano a difendere il metallo ottenuto nel 2016. Qualche problema con il Marina San Nicola e la Pol. Can. Catania, segno che dovranno prepararsi meglio per reggere il ritmo di gioco delle alte in classifica. Dalla Sardegna alla Sicilia è lo Jomar che conferma le aspettative, reggendo da fuoriclasse la partita di apertura di sabato contro il Chiavari, vinta poi dai liguri con un solo goal di scarto. Si fa notare l’esperienza di Klaus Pagano, con Licciardello che si scatena in porta e si dimostra un realizzatore di livello. Inciampano, invece, sulla Canottieri Eur che nel secondo tempo dimostra maggiore gestione della tensione. Segue il blocco dei “giovani”, capitanato dalla neo promossa Arci Borgata Marinara a 4 pt.; a cui seguono il CC Napoli e la Can. Trinacria entrambe a 3 pt. Le nuove squadre del panorama di massima serie figurano bene e dimostrano competitività. Si nota il buon gioco, l’ottima preparazione, oltre la dedizione e la voglia di far bene. 

I giocatori di Lerici danno filo da torcere agli aretusei della Pol. Can. Catania, incassando un prezioso pareggio; mettono poi KO il Katana dimostrando di voler ambire alla parte alta della classifica. Il CC Napoli affronta squadre ostiche, regge bene il derby con il Posillipo ma non riesce ad emergere; stessa cosa contro lo Jomar mentre accetta la superiorità del San Nicola.  Il trio Massa, Lucci e Costagliola guida il gruppo con una studiata tattica di gioco mancando però di esperienza; dovranno lavorare per evitare cali di tensione. Il Trinacria si dimostra competitivo, si impegna e ci prova, portando a casa una prima soddisfazione contro il sodalizio biancoazzurro della SS Lazio che non ha un buon avvio, fatica a stare al passo delle grandi e finisce nella parte bassa insieme alla Pol. Nautica Katana, squadra che non è riuscita ad esprimersi al meglio.

Avvio di campionato anche per la canoa polo “in rosa” che porta in campo sette squadre nel primo round di andata. Le ragazze della Pol. Catania continuano a non avere avversarie nel movimento femminile, dominando con 18 punti e 6 vittorie su 6 partite con un attivo di 37 reti ed una difesa serrata. A seguire prende la scena la Canoa Kayak Academy (ex SS Lazio), che con 12 punti e una rosa decisamente ampia punta ad essere l’avversario principale delle catanesi. Per ora la furia di Catania e Cogoni non ha rivali, e lo scontro diretto parla chiaro dando come favorite le ragazze di Sandra Catania. Sorprende il Circolo Nautico Palermo, la formazione isolana dà filo da torcere a team rodati come il GS Canoa Catania. In acqua affronta con serietà la prima di campionato anche il team fiorentino della Comunali Firenze; forte della gavetta dello scorso anno, il club toscano ha un buon avvio in questo 2017 e staziona a pari merito con 9 punti in terza posizione. GS Canoa Catania in sordina mentre la LNI Taranto a 3 pt. si mette in gioco, dopo un anno intenso di allenamenti ed esperienza per crescere a fianco delle migliori. Il Canoe Rovigo, invece, chiude da fanalino di coda la giornata a 0 punti; il club veneto è incappato in una penalizzazione per mancato rispetto del regolamento in termini di prestiti (per i dettagli vi rimandiamo alle comunicazioni ufficiali di settore).

Importanti le novità, altrettante le sorprese in un campionato che mai come quest’anno sembra essere ben bilanciato, equilibrato e ricco di interessanti numeri tecnico-tattici dei team in gara. Buono l’avvio di alcuni incontri in diretta  streaming, che ha catalizzato l’attenzione anche di chi non è potuto essere sulle rive del laghetto a seguire i propri beniamini.

Prossimo appuntamento con la massima serie maschile divisa in raggruppamenti per la seconda giornata in programma il 22-23 aprile tra Catania e Bologna. Le donne invece torneranno in acqua a Palermo per il girone di ritorno il 20-21 maggio. Tutti i dettagli dei match odierni, compresi risultati e classifiche sono disponibili nella sezione “risultati on line” cliccando su “campionati canoa polo”, mentre si potranno rivedere i match trasmessi in diretta sul canale www.facebook.com/federcanoa

 

logo-fick-negativo


FEDERAZIONE ITALIANA CANOA KAYAK
Viale Tiziano 70 - 00196 ROMA.

P.I 01455281004