Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

INIZIO DIFFICILE PER L'ITALIA AI WORLD GAMES DI WROCLAW. DOMANI SI PUNTA ALLA RIMONTA

Leggi dopo

IMG 1983A Wroclaw, in Polonia, è ufficialmente iniziata l’avventura dei World Games per la specialità della canoa polo, per la quarta volta presente alla rassegna più importante per le specialità sportive non ancora olimpiche. L’Italia ha un inizio difficile e tra i senior maschili riesce ad archiviare solo la vittoria con la Nuova Zelanda, mentre al femminile i difficili incontri odierni non portano vittorie. 

Al maschile, la delegazione azzurra composta da Luca Bellini, Marco Porzio, Andrea Bertelloni, Jan Erik Haack, Gianluca DiStefano, Gianmarco Emanuele, Andrea Romano ed Edoardo Corvaia, guidati dal tecnico Rodolfo Vastola è scesa in campo questa mattina per le prime partite di qualificazione. Un inizio poco entusiasmante per i ragazzi che domani proveranno a recuperare lo svantaggio iniziale accumulato in questa prima giornata. In classifica preliminare gli azzurri sono quarti a tre punti.

La mattinata si apre con la vittoria contro la Nuova Zelanda. Protagonista indiscusso il capitano Luca Bellini che mette a segno un poker a discapito del team oceanico. Dopo un primo tempo concluso sul pareggio, il team azzurro, compatto, si impone sul 8-4 non lasciando spazio agli avversari.

Contro la teutonica Germania si arrende al 1-4, con un primo tempo in sofferenza ed un secondo caratterizzato dal “goal della bandiera” per mano di Jan Erick Haack a un minuto dalla chiusura. Il team tedesco si è mostrato con una difesa serrata ed una strategia di gioco difficilmente contrastabile. Delusione con la Spagna, in una partita che poteva dare respiro al team azzurro, conclusasi invece con una sconfitta a solo 20 secondi prima del fischio conclusivo. A far,are la fine sul 4-3 il rigore di Gordo Herrero Alejandro. Ultima occasione di recuperare la partita a due secondi dalla fine con un tiro di Emanuele, purtroppo bloccato dalla serrata difesa iberica. 

Domani in acqua alle ore 08.00 contro la China Taipei, alle ore 11.30 li vedremo impegnati con la difficile sfida della Francia. Concluderanno poi la fase preliminare di qualifica alle ore 15.00 contro la Polonia.

Al femminile, il team “in rosa” guidato da Francesca Ciancio, per la prima volta all’esordio nell’olimpo dei World Games, fa fatica a farsi spazio tra le big. In classifica generale, ad oggi, sono quinte. Martina Anastasi, Roberta Catania, Silvia Cogoni, Flavia Landolina, Ada Prestipino, Maria Anna Szczepanska, Maddalena Lago e Chiara Trevisan incontrano subito lo scoglio chiamato Nuova Zelanda. Un netto 4-1 indica la supremazia delle ragazze “all black”. Inutile il tentativo di recuperare la partita provato da Anna Prestipino, che segna una rete sul finire del primo tempo. Per contrastare la forte Francia, non basta la prestazione di Maria Anna Szczepanska, autrice di una tripletta. Alla azzurrina romana risponde la Nais Zanfini autrice di ben quattro reti, dopo la rete di apertura per mano di Rose-Marie Pierre, che chiude sul 5-3. Germania teutonica, mette le azzurre in difficoltà. A nulla vale il goal in contropiede della Szczepanska a 30’ dalla fine, con la partita che termina sul 3-1.

Domani in gara affronteranno la Polonia alle 10.55, i Paesi Bassi alle 14.25 ed il Canada alle 17.20.

Live streaming: https://www.youtube.com/watch?v=SI6hrA9TNSo
Live results: https://worldgames2017.sportresult.com/nh/en/-120/Comp/DetailedScheduleByDate?sportCode=CP&expandAll=False

logo-fick-negativo


FEDERAZIONE ITALIANA CANOA KAYAK
Viale Tiziano 70 - 00196 ROMA.

P.I 01455281004