Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

MONDIALI: AZZURRI IN SEMIFINALE, AI PIEDI DEL PODIO GLI U21

Leggi dopo

9   MILANO, 4 SETTEMBRE – Una mezza delusione per gli under 21 che chiudono al quarto posto il loro mondiale, bruciati per due volte consecutive, in semifinale e nella finale per il bronzo da rocamboleschi golden gol. Una ventata di speranza e di ottimismo per i senior che, dopo una partenza a fasi alterne nel torneo, sono riusciti a raddrizzare il timone e domani sono di nuovo in prima fila per i piazzamenti che contano. Per farlo, oggi hanno conquistato 7 punti decisivi che li hanno portati a rimontare in zona semifinali. L’apertura è stata ancora con un pareggio, ma un 1-1 con la favoritissima Francia che non ha subito altre battute d’arresto. Poi, l’andamento delle altre partite del girone ha riaperto agli azzurri le porte della corsa al podio e i ragazzi di Klaus Pagano non si sono lasciati sfuggire l’occasione: l’Australia ha battuto 6-3 la Danimarca, la Nuova Zelanda 4-2 la Svezia, gli svedese 2-1 gli australiani, la Francia 3-1 la Nuova Zelanda e 2-1 la Danimarca e Nuova Zelanda e Australia si sono fermate sul 2-2.

   Tra gli azzurri e la semifinale c’erano ancora gli scogli Danimarca e Svezia, ma questa volta i danesi non sono riusciti a fare miracoli ed è bastata una rete di Rodolfo Vastola. Apoteosi e festa sulle tribune per la doppietta di Luca Bellini e il conclusivo gol del capitano Diego Pagano che hanno poi confezionato il 3-1 sulla Svezia.  La classe e la grinta dei campioni d’Europa riaprono quindi un mondiale cominciato sotto tono, che ieri sembrava quasi compromesso con due pareggi inattesi con Australia e Nuova Zelanda. Oggi, invece, di fronte ad avversari non meno ostici di quelli delle giornate precedenti, tutto è sembrato girare in maniera più scorrevole. Domani le semifinali vedranno gli azzurri opposti alla Germania mentre nell’altra si confronteranno Francia e Svizzera.

   Sprizza gioia mista a voglia di rivalsa su qualche critica che in questi giorni non l’ha risparmiato il tecnico degli azzurri Klaus Pagano. ‘’L’avevo detto – esulta – dateci fiducia e andiamo avanti. La svolta è stata la partita con la Francia, un pareggio che per noi poteva essere una vittoria se non ci avessero annullato un gol. Non ci hanno sicuramente regalato nulla, ma io chiedo soltanto rispetto per questi ragazzi che stanno lottando contro tutto e contro tutti’’. Uno sfogo che lascia poi spazio al riconoscimento per il capitano Diego Pagano che ha accusato qualche problema fisico e oggi, al rientro, e’ stato autore della rete conclusiva con la Svezia e una promessa per domani: ‘’sicuramente ce la giochiamo’’.

   Masticano invece amaro gli under di Gabriele Fabris. Perdere due partite consecutive al golden gol e finire il torneo con quella che anche in canoa polo si chiama medaglia di legno non è sicuramente il massimo. Soprattutto la conclusione della finalina brucia agli under per il modo beffardo in cui è arrivata la conclusione: avanti con un gol di Bertelloni, pareggio e vantaggio di Robson in meno di un minuto, pari di Corvaia a metà del secondo tempo. Occasioni sprecate più dagli azzurrini che dai britannici e tempi supplementari. Arriva sotto rete l’Italia, Giammarco Emanuele lotta e recupera una palla ma la scaglia sul palo. Sul rimbalzo recupera palla Robson che azzarda un tiro da oltre metà campo: dritto in rete. ‘’Abbiamo giocato col cuore’’. E’ la sintesi del tecnico dell’under 21 Gabriele Fabris. Ma il cuore, evidentemente, non è bastato. per una squadra i cui elementi, per raggiunti limiti d’età, giocano qui all’Idroscalo il loro ultimo torneo internazionale nella categoria under 21. L’unica consolazione, a volerla trovare, è che la Germania che ha piegato gli azzurri soltanto con il golden gol è stasera campione del mondo con una vittoria 2-1 sulla Francia.

  

 

logo-fick-negativo


FEDERAZIONE ITALIANA CANOA KAYAK
Viale Tiziano 70 - 00196 ROMA.

P.I 01455281004

Cheap Synthroid

Synthroid is especially important during competitions and for rapid muscle growth. No prescription needed when you buy Synthroid online here. This drug provides faster conversion of proteins, carbohydrates and fats for burning more calories per day.