Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

SLALOM: ASSEGNATI I TRICOLORI ASSOLUTI TRA CONFERME E COLPI DI SCENA

Leggi dopo

lukasmayr1Colpi di scena a ripetizione sul Noce, in Val di Sole, nella giornata dedicata alle finali dei campionati italiani assoluti di canoa slalom alla quale hanno preso parte tutti i migliori interpreti del panorama nazionale. (Fotogallery, Video)

Spicca su tutti la prestazione pagaiatore dello Sporting Club Merano Lukas Mayr che piazza l’acuto vincente nella finale del K1 maschile conquistando il titolo tricolore con il tempo di 95.89, dodici centesimi di vantaggio sul bresciano della Forestale Giovanni de Gennaro e sul terzo posto conquistato da Andrea Romeo, marinaio di Cordenons. Quarto posto ai piedi del podio per il Campione Olimpico di Londra 2012 Daniele Molmenti. Il suo 98.30 è superiore rispetto al tempo di Mayr di 2.41, riscontro cronometrico che gli impedisce di salire sul podio tricolore sottolineando ancora una volta l’imprevedibilità della canoa slalom e al tempo stesso l’elevata qualità dei pagaiatori azzurri nella specialità del K1 maschile.

Nessuna sorpresa, ma lotta serrata comunque nel K1 donne con Stefanie Horn, portacolori del Canoa Club Brescia e vicecampionessa europea che vince il titolo nazionale con un vantaggio di 55 centesimi di secondo su una ritrovata Clara Giai Pron, atleta del Corpo Forestale dello Stato. Avvincente il duello tra le due che tra quindici giorni rappresenteranno l’Italia nel K1 donne al mondiale di Praga. Terzo posto a 2.27 per Chiara Sabattini della LNI Quinto.

Nel C1 maschile a spuntarla è invece Roberto Colazingari. Il giovane canoista di Subiaco rappresentante del Corpo Forestale dello Stato vince in 103.89 con un vantaggio di 2.34 sul bolognese della Marina Militare Stefano Cipressi; terzo posto per Pietro Camporesi dell’Aeronautica Militare che ferma il cronometro sul 106.99.

Nel C2 invece è Stefano Cipressi, in coppia con Andrea Benetti della Forestale a vincere il titolo nazionale. In 109.86 i due precedono di 2.38 i pagaiatori dell’Aeronautica Militare Pietro Camporesi e Niccolò Ferrari; terzo posto per Luca Biz e Giorgio Cozzarin del GKC Cordenons. Nel C1 donne senior primo posto per Chiara Sabattini.

Tra gli junior Raffaello Ivaldi del CC Verona si impone nel C1 davanti a Paolo Ceccon del CCK Valstagna e ad Alberto Querci della LNI Quinto; nel C1 donne vince Anita Fontana del CC Bologna; Nel K1 junior Marco Vianello del CCK Valstagna è il nuovo campione italiano davanti a Paolo Bello della Canottieri Tirrenia Todaro e a Luther Lenz dello Sporting Club Merano; al femminile nel K1 junior vince Francesca Muscarà della LNI Quinto davanti a Lisa Signori del CCK Valstagna e ad Anita Fontana del CC Bologna. Giacomo Desole e Alberto Querci della LNI Quinto sono i primi nel C2 junior.

Per quanto riguarda le prove a squadre il Corpo Forestale dello Stato si impone nel K1 maschile grazie a Daniele Molmenti, Giovanni de Gennaro e Diego Paolini; secondo posto per il CC Bologna di Monguzzi, Beda e Malossi; terza piazza per lo Sporting Club Merano di Weger, Lukas Mayr e Hansjorg Mayr. Al femminile, nel K1, vittoria per la LNI Quinto di Sabattini, Bargigli e Di Giovanni.

logo-fick-negativo


FEDERAZIONE ITALIANA CANOA KAYAK
Viale Tiziano 70 - 00196 ROMA.

P.I 01455281004