Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

MOLMENTI A TERRA, BUONFIGLIO: "MANCATO IL BUONSENSO"

Leggi dopo

danielemolmentiactionSull’odissea vissuta da Daniele Molmenti, lasciato a terra in aeroporto nel tentativo di raggiungere l’Australia, il tutto a causa della lunghezza della sua canoa ritenuta eccessiva da un dipendente della compagnia Etihad, interviene oggi il Presidente della Federazione Italiana Canoa Kayak e Vicepresidente CONI Luciano Buonfiglio: “Condivido appieno le parole ed il dispiacere di Daniele Molmenti in merito a quanto gli è accaduto, una situazione davvero incresciosa. Il rammarico però non è tanto nei confronti di Alitalia, compagnia sinonimo di eccellenza con la quale voliamo da anni, siamo in ottimi rapporti e ci confrontiamo sempre in maniera più che positiva. Il rammarico è più che altro nella dimostrazione di “non buonsenso” dell’interlocutore con cui ha parlato Molmenti. Il dipendente in questione non ha certo interpretato al meglio i valori del sistema Italia e il buonsenso necessario in casi come questo; la capacità di gestione che in passato è sempre stata una delle caratteristiche peculiari in situazioni come queste, stavolta è venuta meno creando non pochi disagi a Daniele Molmenti, atleta italiano che all’Italia e allo sport del nostro paese ha dato, dà e continuerà a dare ancora per molto tempo. L’auspicio è che episodi simili non accadano più. Perchè crediamo che il nostro sia un grande paese e siamo certi che lo è anche grazie ad atleti come Daniele a cui il mancato buonsenso ha creato stavolta non pochi disagi.” 

logo-fick-negativo


FEDERAZIONE ITALIANA CANOA KAYAK
Viale Tiziano 70 - 00196 ROMA.

P.I 01455281004