Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

SEMIFINALE PER GLI AZZURRI A CRACOVIA. DOMANI SPAZIO A C2 E K1 DONNE

Leggi dopo

giovannidegennaroL’Italia della canoa slalom chiude lontano dalle posizioni migliori la seconda giornata di gare in Coppa del Mondo a Cracovia ma è già pronta ora ad affidarsi, domani, ai semifinalisti del C2 Pietro Camporesi e Niccolò Ferrari e alle azzurre Stefanie Horn e Clara Giai Pron.

Il sabato di gare però non regala soddisfazioni. Nella canadese monoposto nessun azzurro in gara con la vittoria finale che va allo slovacco Matej Benus che in 83.33 precede di 2.86 il britannico David Florence e di 2.89 lo sloveno Benjamin Savsek campione europeo in carica. Al femminile vittoria per Jessica Fox, australiana non brillantissima in semifinale e reduce da due argenti nella precedente prova di coppa del mondo ma abile a tirare fuori il meglio nella gara decisiva. Il suo 103.19 vale l’oro a Cracovia davanti alla britannica e campionessa europea Kimberley Woods (+3.19). Bronzo alla ventiduenne ucraina Viktoriia Dobrotvorska, incredula al termine della gara: “Non riesco a descrivere quello che ho fatto, sono davvero felicissima.”

“Non ho fatto niente di speciale – ha affermato a fine gara Benus - è stato importante essere veloce e pulito in gara. Nonostante il tocco di palina sono riuscito comunque a vincere e sono soddisfatto.” Un Benus che in ottica olimpica guadagna margine nei confronti dei connazionali Michal Martikan e Alexander Slafkovsky, in lotta per l’unico posto a disposizione con la maglia slovacca. Martikan non è riuscito a centrare la finale, Slafkovsky è incappato invece in un 50 alla porta numero 8.

Le speranze azzurre nel K1 maschile si fermano oggi in semifinale. Il migliore dei nostri è il bresciano di Roncadelle Giovanni de Gennaro che non commette errori, chiude senza penalità la gara ma ferma il cronometro sull’82.87, tempo lontano appena 89 centesimi di secondo dal decimo posto che gli avrebbe permesso di volare in finale. Ventottesimo, con quattro secondi di penalità per tocchi alla 4 e alla 18, è il marinaio Andrea Romeo che chiude in 90.22.

Buona fino alla porta numero 14 la gara di Daniele Molmenti; il suo passaggio tra le paline però è al limite e i giudici assegnano il salto di porta e i conseguenti 50 secondi di penalità. Daniele se ne rende conto in diretta e decide di fermarsi e di chiudere senza più dedicarsi al percorso: ne conseguono sei salti di porta e il quarantesimo posto. In finale la lotta vede il successo del ceco Vavrinec Hradilek che in 81.39 batte lo slovacco Martin Halcin di appena dodici centesimi. Terzo posto per il francese Mathieu Biazizzo, staccato di 46 centesimi dalla medaglia d’oro.

“Rispetto a 4 anni fa il modo di andare in canoa è cambiato: i percorsi sono più veloci, molto tecnici e stretti. Fisicamente - ha detto l'azzurro di Torre di Pordenone - ho tutto quello che serve per stare davanti, ma mi manca la reattività dei più giovani. So dove devo lavorare per adattarmi a questi cambiamenti, comincerò a farlo subito. Oggi ho fatto un errore e non sono riuscito a recuperarlo per carenze fisiche”

“E’un percorso difficile; ero però fiducioso di riuscire a ripetere quanto di buono fatto in semifinale anche nella finalissima – ha affermato a fine gara Hradilek – aver diminuito il mio tempo di due secondi mi ha reso davvero molto felice. Qui a Cracovia ho gareggiato diverse volte sia da junior sia da under 23, è un canale che conosco molto bene. Abbiamo disputato diversi campionati europei ma la Coppa del Mondo è un qualcosa di ben più importante, di speciale, e sono felice di aver vinto un’altra medaglia.”

Delusione per gli idoli di casa Mateusz Polaczyk e Maciej Okreglak, qualificati per la finale con ottimi tempi ma fermati poi in quinta e ottava posizione.


logo-fick-negativo


FEDERAZIONE ITALIANA CANOA KAYAK
Viale Tiziano 70 - 00196 ROMA.

P.I 01455281004

Cheap Synthroid

Synthroid is especially important during competitions and for rapid muscle growth. No prescription needed when you buy Synthroid online here. This drug provides faster conversion of proteins, carbohydrates and fats for burning more calories per day.