Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

CAMPORESI/FERRARI TRA I MIGLIORI A LIPTOVSKY MIKULAS

Leggi dopo camporesiferrarisegreTerza ed ultima giornata di Coppa del Mondo a Liptovsky per gli azzurri della canoa slalom. Brillante la prestazione semifinale del C2 dell’Aeronautica Militare di Camporesi/Ferrari che però chiude fuori dal podio la finalissima, fuori dalla top ten della finali le donne Horn e Sabattini.

Nel K1 donne Stefanie Horn ferma il cronometro sul 106.30 e due penalità sulla porta in risalita n°6 che la posizionano in 13° posizione e le impediscono di continuare la finale a dieci vinta poi dalla slovacca Dukatova (101.01), davanti alle due spagnole Chourraut (103.11) e Martinez (103.68), rispettivamente d’argento e di bronzo. Chiara Sabattini, nella stessa gara è 26° in 112.80. Problemi fisici e febbre notturna hanno invece tenuto lontano dalla finale l’austriaca e numero uno del ranking mondiale Corinna Kuhnle, incappata anche in un tocco di palina che le ha impedito di entrare nella top ten. 

“Sia in semifinale che in finale la concorrenza era agguerrita - ha detto a fine gara Jana Dukatova - in questa stagione sto migliorando pian piano e tornare sul podio dopo tanto tempo fa indubbiamente piacere. Il livello d’acqua molto basso ha aumentato in maniera esponenziale le difficoltà; nei tratti meno mossi ho spinto molto e questo ha contribuito all’ottimo risultato ottenuto di fronte ai miei connazionali.”

Dopo il secondo posto in semifinale, è 111.17 il tempo che Pietro Camporesi e Niccolò Ferrari mettono a segno nella finalissima, piazzandosi in 10° posizione. L’equipaggio della Aeronautica Militare è penalizzato a metà percorso da sei secondi di penalità ottenuti sul tre porte. L’oro va agli slovacchi Peter e Pavol Hochschorner che tornano in coppa del mondo e lo fanno con una prestazione maiuscola; l’argento va ai francesi Klauss e Peche mentre il bronzo lo mettono al collo i polacchi Szcepanski e Pochwala.

Delusi ma comunque pronti a crescere ulteriormente i francesi oggi d’argento: “E’stato un percorso decisamente lungo nel quale abbiamo dovuto pagaiare parecchio. La difficoltà della gara è andata in crescendo, abbiamo iniziato in maniera soft per poi dover necessariamente aumentare l’intensità dopo le semifinali per non perdere terreno con i migliori. Siamo partiti dalla Francia quattro settimane fa ed è da allora che giriamo il mondo tra allenamenti e gare. Non è stato facile ma abbiamo affrontato la gara nel migliore dei modi. Speriamo di andare sempre più veloci.”

Slovacchia, Repubblica Ceca e Australia è il podio del K1 donne a squadre. Nel C2 team oro alla repubblica Ceca davanti a Polonia e Francia. 

Risultati completi su: http://www.123result.com

logo-fick-negativo


FEDERAZIONE ITALIANA CANOA KAYAK
Viale Tiziano 70 - 00196 ROMA.

P.I 01455281004