Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

JAKOB WEGER DAVANTI A TUTTI NELLA PRIMA GIORNATA DI GARE A IVREA

Leggi dopo Grande spettacolo a Ivrea per la prima giornata di gare sul nuovo canale eporediese nel quale sono stati assegnati i titoli italiani junior in una serie di prove ad alto contenuto tecnico e dai risultati non sempre scontati.

Si laurea campione italiano junior Jakob Weger (Sporting Club Merano) nel K1 maschile davanti al compagno di squadra Valentin Luther con Davide Ghisetti dell’Ivrea Canoa Club al terzo posto; al femminile si laurea campionessa italiana junior Lisa Signori del CCK Valstagna davanti ad Anita Fontana del CC Bologna e a Marta Bertoncelli del CC Ferrara; primo posto e campione italiano nel C1 maschile per Gabriele Ciulla del CC Subiaco davanti al portacolori del CCK Valstagna Mandi Mandia davanti all'atleta del CC Bologna Nicola Mengoli; nella canadese femminile Carolina Massarenti del CC Ferrara è campionessa italiana junior davanti ad Anastasia Bettuzzi del CC Bologna; nel C2 vince il titolo junior l’equipaggio Carlini/Finco del CC Ferrara.

Non solo titoli italiani oggi ma anche prima giornata dell’International Race. E la sorpresa arriva proprio dal K1 maschile dove i favoritissimi Daniele Molmenti e Giovanni de Gennaro vengono battuti dallo junior meranese Jakob Weger. Campione europeo di categoria nel 2014, Weger ha saputo interpretare al meglio le linee sul rinnovato e impegnativo canale eporediese battendo il resto della concorrenza con il tempo di 82.03, con un vantaggio di 1.91 sul francese Pierre Bourliaud e di 2.20 sul Forestale bresciano di Roncadelle Giovanni de Gennaro, incappato in due secondi di penalità. Quarto posto a 3.48 dalla vetta per il campione olimpico di Londra 2012 Daniele Molmenti al termine di una gara tiratissima e capace di mettere a dura prova la resistenza fisica e mentale anche dei più forti.

Podio tutto austriaco invece nel K1 donne con la due volte campionessa del mondo Corinna Kuhnle abile a conquistare l’oro in 92.84 davanti alle connazionali Viktoria Wolffhardt (+1.29) e Lisa Leitner (+1.96). Chiara Sabattini, la migliore delle italiane, ferma il cronometro sul 109.81 chiudendo in settima posizione mentre Stefanie Horn, in forza alla Marina Militare, incappa in 50 secondi di penalità alla porta numero 9 che le impediscono di avvicinarsi alle prime posizioni; al traguardo è al 12° posto con un distacco di 52.46 dalla leadership.

Italiani ben piazzati nella canadese monoposto, specialità nella quale l’Italia non ha ancora qualificato la barca per Rio 2016 (così come nel C2); la gara è vinta dallo svizzero Thomas Koechlin in 88.09 davanti al Forestale di Subiaco Roberto Colazingari che torna ai piani alti della classifica con il secondo posto, a 1.63 dall’oro. Terza posizione per il britannico Samuel Ibbotson a 7.31 dal primo posto, seguito nell’ordine da Raffaello Ivaldi, Pietro Camporesi e Paolo Ceccon.

Nel C1 donne vittoria per l’austriaca Nadine Weratsching in 108.12 davanti alla connazionale Wolffhardt e alla spagnola Miren Lazkano; quarta e prima delle italiane Carolina Massarenti.

Nel C2 Pietro Camporesi e Niccolò Ferrari si confermano leader chiudendo in 101.25, con un vantaggio di 1.87 sugli svizzeri Werro/Werro e di 10.17 su Cavo/Querci.

Nel K1 a squadre maschile lo Sport Club Merano si impone davanti a CC Ferrara e CC Milano.

Domani si replica con la prima manche di domenica valida come selezione under 23 per europeo e mondiale di categoria; la semifinale di domani, invece, sarà valida come prima selezione per la coppa del mondo senior. Risultati in diretta al link http://www.canoeicf.com/results-pages/icf-ranking-race-ivrea-ita
jakobweger2016

logo-fick-negativo


FEDERAZIONE ITALIANA CANOA KAYAK
Viale Tiziano 70 - 00196 ROMA.

P.I 01455281004