Cheap Synthroid

Synthroid is especially important during competitions and for rapid muscle growth. No prescription needed when you buy Synthroid online here. This drug provides faster conversion of proteins, carbohydrates and fats for burning more calories per day.

Cheap Abilify

Abilify is used to treat the symptoms of psychotic conditions such as schizophrenia and bipolar I disorder (manic depression). Buy abilify online 10mg. Free samples abilify and fast & free delivery.

Sponsored:

acquisto viagra

online in Italia.

Federazione Italiana Canoa e Kayak - CHIUSURA SENZA ACUTI FINALI AGLI AUSTRALIAN OPEN 2018, PROSEGUE IL COLLEGIALE OLTREOCECANO

Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

CHIUSURA SENZA ACUTI FINALI AGLI AUSTRALIAN OPEN 2018, PROSEGUE IL COLLEGIALE OLTREOCECANO

Leggi dopo

27540324 10215184745356252 2768669412793911499 nL’insidioso anale di Penrith, sul quale si è chiuso nella notte l’Australian Open di canoa slalom, non regala soddisfazioni al team azzurro. Onde difficili da domare per Chiara Sabattini (Fiamme Azzurre) che non registra penalità, ma scende troppo lenta per ambire ad un posto in finale nel C1 femminile. L’azzurra, dopo la prova in kayak, ritorna in veste ciunista  e termina in 14°posizione  sul 130.19. A vincere con maestria e destrezza la finale è la padrona di casa Jessica Fox (106.81), seguita dalla sorella minore Noemie, con cui per la prima volta condivide il podio. 

L’ultima giornata di gare ha chiamato in causa anche i tre kayak maschili che purtroppo non riescono a portare a casa un risultato da finale. Il K1 più veloce è quello di Zeno Ivaldi (Marina Militare) che paga con la mancata qualifica due tocchi sul finale, in risalita sulla 17 e in volata finale sulla 19. Senza il + 4, il suo 95.94 sarebbe stato da lotta alle medaglie. Diciannovesimo, invece, Giovanni de Gennaro (CS Carabnieri), poco più lento e incappato in +2 secondi di penalità sulla porta 12. Ventiseiesimo a 103.46, Marcello Beda (CC Bologna). L'oro va all’abile pagaiatole australiano Lucien Delfour (89.79), davanti al cecoslovacco Jiri Prskavec e al francese Borsi Neveu.

Termina così, senza finali, il primo appuntamento internazionale al quale i pagaiatori nostrani hanno preso parte, essendo in raduno da Gennaio proprio nella parte calda dell’emisfero. Come sottolineato dai DT Ettore Ivaldi e Daniele Molmenti, la squadra si trova in una fase di pieno carico e questi Australian Open non sono stati preparati in modo specifico, ma rappresentano comunque un test indicativo dello stato di forma dei ragazzi.

Gli azzurri proseguono ora il raduno in Australia fino al 14 marzo per crescere ed arrivare pronti al primo appuntamento di rilievo della stagione agonistica 2018, con il Campionato Europeo in programma a Praga dall’1 al 3 giugno.

#LiveResults on: http://siwihome.azurewebsites.net/canoe123/live?SessionKey=auscanoe.20180216

#Info&Race: http://canoe.org.au/events/2018-canoe-slalom-australian-open/#1454977424967-79cfe174-5ef11c42-1bc8

#SocialNews: https://www.facebook.com/federcanoa/

logo-fick-negativo


FEDERAZIONE ITALIANA CANOA KAYAK
Viale Tiziano 70 - 00196 ROMA.

P.I 01455281004