Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

instant cam chat Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

SLALOM: TRICOLORI DI SOCIETA' A SUBIACO CON IL NUOVO CENTRO COMUNALE SPORT FLUVIALI

see url

Leggi dopo

http://www.ftf.dk/forside/?cams=xxx-big-ass&529=4a niccolociampoliniVa in archivio con il plauso di tutti la due giorni di gare organizzata dal Canoanium Club Subiaco in organizzazione dei campionati italiani di società di canoa slalom. Gare avvincenti, organizzazione curata nei minimi dettagli e la ciliegina sulla torta con l’inaugurazione del nuovo “Centro Comunale Sport fluviali” alla presenza di numerose autorità.

 

source Dal punto di vista agonistico a spuntarla, conquistando il titolo assoluto di società, è stata la L.N.I. Quinto che si è imposta sul CC Bologna con 664 punti contro i 476 del club emiliano. Società che, in virtù del regolamento FICK, rappresenteranno il nostro paese ai campionati europei per club organizzati dall’E.C.A. Sul gradino più basso del podio la Marina Militare seguita nell’ordine da Polisportiva Montereale, Canoa Club Kayak Valstagna, Canoa Club Verona, Sporting Club Merano, Canoanium Club Subiaco, Gruppo Canoe Viadana e Polisportiva Cilento per quanto riguarda la top ten.

 

La supremazia della L.N.I. Quinto prende forma grazie a ottime individualità. Vincono infatti Niccolò Ciampolini (in foto) nel C1 senior (105.20), con un vantaggio di 1.02 su Daniele Negro, portacolori del club di casa e di 1.34 su Omar Raiba della Marina Militare. Vince anche Chiara Sabattini nel C1 senior con un ampio vantaggio su Giulia Zagnoni e Ilaria Mandrioli del CC Bologna. Sabattini che si ripete anche nel K1 chiudendo in 106,74 e precedendo di 13.76 la compagna di squadra Elena Bargigli; terzo posto per Maria Fiorini del CC Verona. Ancora L.N.I. quinto sul gradino più alto del podio nel C2 senior maschile con Niccolò Ciampolini e Lorenzo Biasioli che chiudono in 107.28 precedendo di appena 1.85 l’equipaggio composto da Andrea Romeo e Luca Colazingari (Marina Militare) e di 10.13 i bolognesi Davide Monguzzi e Luca Malossi. Sfida interna invece nel K1 senior tra i pagaiatori della Marina Militare con Lukas Mayr che in 85.55 vince davanti a Luca Colazingari, attardato di appena sei centesimi di secondo. Terzo posto per Omar Raiba a soli trentasei centesimi dall’oro. Il primo dei “non marinai” è Davide Monguzzi del CC Bologna, quarto. L.N.I. Quinto che si impone nel K1 squadre senior femminile e nel C1 senior maschile; alla Marina Militare l’oro nel K1 squadre senior maschile.

 

 

 

Tra gli junior vittorie di Davide del Tin (Polisportiva Montereale) nel C1 e nel K1 maschile, Eleonora Tassarotti (L.N.I. Quinto) nel C1 e K1 femminile, Alberto Boasso e Dario Ottonello (L.N.I. Quinto) nel C2.

 

Una due giorni che si è conclusa con l’inaugurazione del Centro Comunale Sport Fluviali alla presenza di 200 atleti provenienti da tutta Italia, del Presidente FICK Luciano Buonfiglio, del Sindaco di Subiaco Francesco Pelliccia e di numerose persone tra autorità, cittadini e appassionati.

 

“Una giornata storica per la città e per il mondo sportivo sublacense – ha dichiarato il Sindaco Pelliccia attraverso il portale ufficiale del Comune di Subiaco – trovare le parole giuste oggi è difficile perché tanta è l’emozione nel vedere finalmente realizzato questo sogno; insieme alla società Canoanium club ci abbiamo creduto e lavorato con determinazione per poter oggi, ospitare in una sede degna una gara nazionale di questo livello: 21 squadre da tutta Italia che per due giorni hanno animato le acque dell’Aniene. L’emozione è tanta perché questo traguardo scrive una pagina nuova nella storia della città: in virtù del protocollo sottoscritto con la Federazione italiana Canoa e Kayak, Subiaco sarà centro europeo della gioventù in Canoa e questo porterà finalmente la nostra Città ad elevarsi al meritato ruolo di polo attrattivo turistico-sportivo".

“E’ davvero bello – dichiara il Presidente della Federazione nazionale Canoa e Kayak, Luciano Buonfiglio,- vedere oggi un’amministrazione pubblica che rispetta gli impegni presi, che con determinazione raggiunge risultati importanti per il mondo sportivo e per il territorio tutto. Dal prossimo anno, come detto già al Sindaco e oramai amico, Francesco Pelliccia, porteremo qui 6 nazioni diverse per svolgere gare di livello internazionale. Subiaco sarà un polo sportivo di rilievo europeo. La scelta di Subiaco come polo per la gioventù in canoa è già stata deliberata in consiglio federale.”

“E’ per noi una giornata densa di emozioni – afferma il Presidente del Canoanium Club Subiaco, Daniele Mariano, - perché oltre ad aver ospitato in questi due giorni così tanti atleti e di così grande rilievo, finalmente oggi realizziamo un sogno, quello di poter avere nella nostra città, un luogo all’altezza dei livelli sportivi che vogliamo raggiungere. Per anni, estate ed inverno, il nostro unico luogo era la riva del fiume, nessuno spogliatoio o appoggio logistico, solo il fiume; oggi finalmente grazie ad un’amministrazione che ha creduto nelle potenzialità di questo sport, possiamo concretizzare un desiderio e da oggi aspirare ancora più in alto. Ci impegneremo d’ora in avanti per realizzare a Subiaco campionati e competizioni di rilievo nazionale ed internazionale e portare così in alto il nome della città.”

logo-fick-negativo


FEDERAZIONE ITALIANA CANOA KAYAK
Viale Tiziano 70 - 00196 ROMA.

P.I 01455281004