Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

VELOCITA': AZZURRI VERSO RACICE, I CONVOCATI PRONTI AL RADUNO DI CASTELGANDOLFO

Leggi dopo La canoa velocità è pronta per la prima prova di coppa del mondo in programma a Racice dal 14 al 20 maggio. Dopo le due prove indicative di Sabaudia e Mantova (sintesi su Rai Sport 2, lunedì 6 maggio, dalle 17.30) il DT azzurro Mauro Baron ha diramato l’elenco dei convocati che prenderanno parte al raduno di Castelgandolfo, in programma dal 5 maggio fino alla partenza per la coppa del mondo.

Un raduno durante il quale la formazione azzurra, agli ordini del Direttore Tecnico e dello staff composto da Ezio Caldognetto, Beniamino Bonomi, Giuseppe Buonfiglio e Antonio Cannone, affinerà la preparazione in vista del primo importante confronto con i big internazionali.

Questi i convocati: per il kayak maschile Manfredi Rizza (Canottieri Ticino), Alberto Regazzoni (Canottieri Sabazia), Mauro Pra Floriani (Fiamme Oro), Riccardo Cecchini (Idroscalo Club), Edoardo Chierini (MM Nazario Sauro), Maximilian Benassi e Matteo Galligani (CC Aniene), Matteo Torneo (CC Siracusa), Albino Battelli, Antonio Scaduto, Andrea Facchin e Nicola Ripamonti (Fiamme Gialle), Mauro Crenna e Giulio Dressino (C. Sestese); in stand-by invece la convocazione di Alberto Ricchetti (Fiamme Gialle), in attesa del recupero fisico e dell’ok medico dopo il fastidio alla spalla in cui è incappato a Mantova. Nel kayak femminile prendono parte al raduno Norma Murabito (CC Aniene), Irene Burgo (CC Siracusa), Sofia Campana (Fiamme Azzurre), Francesca Capodimonte (Canottieri Sabazia), Cristina Petracca (Marina Militare), Federica Nolè e Agata Fantini (Polisportiva Verbano). Nella canadese i convocati sono Mattia Roson (Canoa San Giorgio), Nicolae Craciun (CC Aniene), Sergiu Craciun (CK Academy), Luca Incollingo (Marina Militare) e Carlo Tacchini (Polisportiva Verbano).

“A Mantova ho notato diversi passi avanti di alcuni giovani - sottolinea il DT azzurro Mauro Baron - ha ben impressionato Dressino nel K1 1000, fermo restando l’ottima prestazione di Maximilian Benassi; buone conferme sono arrivate anche da Manfredi Rizza nei duecento così come ha lavorato bene, diventando competitiva anche nelle distanze olimpiche, la giovane Irene Burgo. Rispetto a Sabaudia direi che al femminile siamo cresciuti bene. Anche nel settore canadese andiamo avanti con fiducia. Roson è stata un’ottima conferma mentre è inevitabile una tiratina d’orecchi a Sergiu Craciun che in batteria è incappato in un errore non da lui. Bene che sia accaduto a Mantova e non in coppa del mondo, ma questo episodio porta a porre l’attenzione, ancora una volta, su ogni minimo dettaglio perchè ad alto livello, come dico sempre, anche i dettagli possono fare la differenza.”

E allora, l’Italia è pronta a fare la differenza. Con Racice inizia la cavalcata azzurra verso la coppa del mondo, gli europei, i giochi del Mediterraneo e i mondiali. E poi ancora in direzione Brasile, Rio de Janeiro 2016. Forza azzurri.

logo-fick-negativo


FEDERAZIONE ITALIANA CANOA KAYAK
Viale Tiziano 70 - 00196 ROMA.

P.I 01455281004