Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

VELOCITA', BARON: "POCHE PAROLE E VIA AL LAVORO, DOPO RACICE GUARDIAMO ALL'EUROPEO"

Leggi dopo

baronL'Italia della canoa velocità è rientrata a Racice e punta ora dritta al campionato europeo in programma dal 14 al 16 giugno a Montemor, in Portogallo. Una spedizione che ha regalato agli azzurri il podio di Sergiu Craciun nel C1 5000, un buon numero di finali e soprattutto la possibilità di toccare con mano il proprio stato di forma, confrontandolo con quello delle altre nazioni. Il post Londra 2012 è iniziato con la consapevolezza di avere un gruppo importante al quale serve ancora del lavoro per poi crescere e puntare a risultati di prestigio. Di quest'avviso è il Direttore Tecnico dell'Italia Mauro Baron che con poche, ma semplici parole, traccia il punto della situazione al termine della trasferta azzurra in Repubblica Ceca:

"Torniamo da Racice con la conferma che abbiamo delle ragazze giovani e determinate, ma ancora con una cilindrata inferiore alla miglior concorrenza. Il settore canadese pur con numeri ristretti sembra aver imboccato la strada giusta per tendere a quel miglioramento continuo, indispensabile per poter ambire alla qualifica olimpica. I kayak maschili si sono sicuramente impegnati al massimo. Sospendiamo per il momento ogni giudizio sulle classifiche di Racice e ci concentreremo sul lavoro che già da oggi ci aspetta."

Stringato ma efficace l'intervento del DT azzurro che esterna anche un plauso ai tecnici e ai collaboratori tecnici per l'impegno mostrato durante la trasferta e durante il periodo di preparazione di queste settimane. L'Italia della canoa velocità si ritroverà a Mantova dal 2 all'11 giugno per preparare il Campionato Europeo in programma a Montemor, in Portogallo, dal 14 al 16 giugno.

Un altro banco di prova importante per la nazionale azzurra di canoa velocità. Una nazionale giovane ma anche esperta, con il giusto mix di new entry e di senatori alla ricerca del giusto assieme per far volare al massimo le barche azzurre.

logo-fick-negativo


FEDERAZIONE ITALIANA CANOA KAYAK
Viale Tiziano 70 - 00196 ROMA.

P.I 01455281004