Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

VELOCITA': A MANTOVA E'TUTTO PRONTO PER IL "TROFEO SPARAFUCILE"

Leggi dopo

velocitafickCresce l’attesa per il “Trofeo Sparafucile - Città di Mantova” che tra domani e domenica, accoglierà sul Lago Inferiore della città lombarda i migliori canoisti italiani e alcuni tra i “top paddler” stranieri di Polonia, Slovenia, Croazia, Finlandia e Svizzera, compresi gli atleti della paracanoa, nell’evento organizzato dalla Lega Navale Italiana Mantova in collaborazione con la Federazione Italiana Canoa Kayak. 495 atleti di cui 90 stranieri, 1223 equipaggi e 67 società sono solo alcuni dei numeri del “Trofeo Sparafucile” giunto quest’anno alla sua quattordicesima edizione. (LIVE RESULTS)

Per i senior azzurri quella di Mantova sarà anche prova valida come gara indicativa in vista della Coppa del Mondo di Racice, in Repubblica Ceca, dal 14 al 20 maggio. Dopo Sabaudia, teatro della prima gara indicativa venti giorni fa, saranno proprio i risultati ottenuti sul Lago Inferiore a rappresentare l’ultimo banco di prova dal quale il Direttore Tecnico Mauro Baron deciderà i nomi degli azzurri da schierare a livello internazionale. Oltre ad essere seconda prova indicativa per i senior, la gara di Mantova sarà anche prima prova indicativa per la paracanoa e per le categorie giovanili.

Inevitabile dunque la presenza dei migliori azzurri, ma anche quella di alcuni tra i più forti canoisti a livello mondiale che tornano a Mantova per sfidarsi e andare alla conquista del Trofeo Sparafucile. Nonostante la crisi, causa questa di alcune defezioni da parte di nazioni solitamente presenti a Mantova negli anni scorsi, ciò che non mancherà sarà comunque la qualità degli atleti in gara.

IL PROGRAMMA: Sabato 27 aprile dalle 08.30 alle 13.00 batterie 200/500/1000mt senior, junior e ragazzi ed eventuali batterie paracanoa; dalle 15.00 alle 18.00 semifinali 200, paracanoa e a seguire 500/1000mt senior, junior e ragazzi. Domenica 28 aprile dalle 08:30 alle 15:30 circa finali assolute sulle distanze dei 200, 500 e 1000.



FOCUS AZZURRI, DOPO SABAUDIA ORA E’VIETATO SBAGLIARE: Sarà Mantova, dopo la prima prova indicativa di Sabaudia, il secondo e ultimo banco di prova per comporre la squadra azzurra che prenderà parte alla Coppa del Mondo di Racice. Quali i favoriti? Lo scopriamo dando un’occhiata, di seguito, all’esito della prima prova di Sabaudia.

200 metri: Tra i senior, nei 200mt Sergiu Craciun (C.K. Academy) si distingue con margine sul fratello più piccolo Nicolae (Aniene) nella finale del C1 Maschile. Nel K1 Maschile leadership di Manfredi Rizza (C.Ticino Pavia); sul filo del fotofinish si contendono seconda e terza posizione Alberto Regazzoni (Can. Sabazia) e Andrea Facchin (G.N. Fiamme Gialle). Sempre sullo sprint, per la Senior Femminile si conferma oro Norma Murabito (Aniene) che lascia dietro di sè l’argento Sofia Campana (Fiamme Azzurre); terzo posto per Cristina Petracca (Marina Militare). Nel C1 rosa, Michela Cambieri si impone su Tamara Del Ponte.
1000 metri: Tra gli uomini del K1, l’olimpionico Maximillian Benassi (Aniene) trionfa al cospetto di Albino Battelli e Alberto Ricchetti entrambi in forza alle Fiamme Gialle. Il Canoa Club Siracusa schiera in oro sulla distanza lunga Irene Burgo, seconda gradino del podio per Stefania Cicali (Fiamme Azzurre), terza Norma Murabito. Nel C1 si riconferma Sergiu Craciun, a seguire Mihail Vartolomei (S.S. Lago di Candia), bronzo per Luca Incollingo (M.M Militare).
500 metri: Nel K1 Antonio Scaduto (Fiamme Gialle) precede al traguardo Mauro Pra Floriani (Polizia di Stato) ed il suo compagno di squadra Alberto Ricchetti. Acuto vincente, nel K1 donne, per Sofia Campana (Fiamme Azzurre) che precede la compagna di squadra Stefania Cicali e Norma Murabito. Ancora Sergiu Craciun nel C1 ad imporsi davanti a Luca Incollingo e a Nicolae Craciun.
IL TROFEO SPARAFUCILE, REGOLAMENTO: A vincere il Trofeo Sparafucile sarà la nazione che riuscirà ad ottenere il maggior numero di punti nelle gare senior. Al primo di ciascuna categoria andranno nove punti, al secondo otto, al terzo sette e così via.
IL TROFEO SPARAFUCILE 2012: Ad imporsi, un anno fa, furono gli atleti della Serbia che a Mantova, in una delle prime tappe preparatorie alle Olimpiadi di Londra 2012, sbaragliarono la concorrenza ottenendo tra i senior cinque vittorie, un terzo, due sesti e un settimo posto. Per l’Italia arrivarono buoni segnali da Maximilian Benassi, terzo nel K1 1000 ma non solo. Particolarmente in evidenza Michele Zerial e Norma Murabito sui 200 metri  con il triestino dell’Academy che si impose sul lituano Egidijus Balciunas e la ventiquattrenne siciliana dell’Aniene che battè Nicolina Moldovan, una delle temibili sorelle serbe che sulla distanza si aggiudicarono poi il K2, e Sofia Magali Campana del Canoa San Giorgio . Da segnalare inoltre le vittorie di Alberto Ricchetti (FFGG) e Alberto Regazzoni  (Sabazia), nel K2 200, quella di Sergiu Craciun (Academy) nel C1 200, di Mihail Vartolomei (Academy) su Mauro Ceccarelli (FFOO) nel C1 1000.

LE PAROLE DEL DT AZZURRO MAURO BARON: “A Mantova mi aspetto progressi dopo Sabaudia e un gruppo di atleti ancor più motivato. Accedere alla Coppa del Mondo mette automaticamente a disposizione la possibilità poi di provare a lottare anche per gli europei. Nessuno si risparmierà, da subito ho detto a tutti che è già tempo di fare sul serio.” Mauro Baron, Direttore Tecnico azzurro; assieme a lui lo staff federale è composto da Beniamino Bonomi, Ezio Caldognetto e Giuseppe Buonfiglio.


LE PAROLE DEL PRESIDENTE FICK LUCIANO BUONFIGLIO: “L’aspetto agonistico è primario, con i migliori azzurri che si sfideranno, in lotta anche con alcuni tra i più importanti pagaiatori europei. La scelta di Mantova e di una conferenza stampa pre-gara è anche un qualcosa di scaramantico; in passato ci portò bene e alla vigilia di un quadriennio così importante che ci porterà alle Olimpiadi di Rio 2016 meglio non lasciare nulla al caso. Nonostante le difficoltà economiche globali come canoa italiana rispettiamo gli impegni presi; all’estero c’è stato anche chi ha alzato bandiera bianca rinunciando ad organizzare gare ed eventi. Noi invece ci siamo. E per questo voglio fare un plauso alla Lega Navale Italiana - Mantova e a tutte le società italiane, la vera forza di questa nostra Federazione che qui sul Lago Inferiore metterà in mostra il meglio.”

L’evento è stato presentato oggi in conferenza stampa alla presenza di numerosi giornalisti; al tavolo delle autorità il Presidente FICK Luciano Buonfiglio, l’assessore  allo sport della regione Lombardia Antonio Rossi, l’assessore provinciale allo sport Francesca Zaltieri, l’assessore comunale allo sport Enzo Tonghini, il Presidente della LNI - Mantova Luciano Battù accompagnato da uno dei simboli della canoa italiana Renato Ongari, il delegato del CONI Mantova Giuseppe Faugiana, Maurizio Pellizzer del Parco del Mincio, Giuliano Longfils (Presidente del Consiglio Comunale di Mantova) e Antonino Gullotta di IES Italiana, supporter fondamentale per l’evento.

logo-fick-negativo


FEDERAZIONE ITALIANA CANOA KAYAK
Viale Tiziano 70 - 00196 ROMA.

P.I 01455281004