Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

VELOCITA': TRIS DI MEDAGLIE PER L'ITALIA AI GIOCHI DEL MEDITERRANEO

Leggi dopo

orobattelliripamontiokParte con il piede giusto l’avventura degli azzurri della canoa ai giochi del Mediterraneo. A Mersin, in Turchia, tre finali disputate nella mattinata di oggi con altrettante medaglie conquistate dai nostri pagaiatori. E anche domani saranno tre gli equipaggi azzurri in gara per le medaglie con Manfredi Rizza e Norma Murabito nel K1 200, Mauro Pra Floriani e Mauro Crenna nel K2 200.

Tornando alle gare odierne, la medaglia del metallo più pregiato la conquistano nel K2 1000 Nicola Ripamonti e Albino Battelli che vincono l’oro con il tempo di 3:19.710 davanti ai serbi Holpert/Terzic e agli spagnoli Llamedo Alvarez/Cosgaya Noriega staccati rispettivamente di 4.517 e di 5.982 secondi. Una medaglia che dà morale quella vinta dal lecchese Ripamonti e dal pagaiatore di Napoli Battelli, vinta davanti all’equipaggio serbo i cui componenti, poche settimane fa in coppa del mondo a Szeged, vinsero l’oro nel K4 1000

Ottima gara con sprint conclusivo e medaglia d’argento conquistata invece per Sofia Campana. Nata a Latisana 22 anni fa, l’azzurra chiude la sua prova nel K1 500 a 2.393 secondi dall’oro conquistato dalla slovena Spela Ponomarenko Janic, già oro ai Giochi del Mediterraneo di Pescara 2009 e bronzo agli europei dello scorso anno. Terzo posto, alle spalle dell’azzurra, per la serba Antonija Nad, due volte d’argento agli europei del 2008 e del 2011 costretta oggi ad accontentarsi del terzo posto dopo uno sprint con la nostra Sofia Campana, vinto dall’azzurra per poco più di tre decimi.

A completare l’opera odierna è arrivato il bronzo nel K1 1000 di Mauro Crenna; il giovane atleta originario di Sesto Calende chiude alle spalle dello spagnolo e finalista a Londra 2012 Francisco Cubelos Sanchez e dello sloveno Jost Zakrajsek. 3.31.426 il tempo dell’iberico che infligge un distacco di 5.309 al nostro azzurro.

Nel pomeriggio di gare ai Giochi del Mediterraneo di Mersin il pagaiatore azzurro Manfredi Rizza stacca il pass per la finale in programma domani mattina nel K1 200. Rizza chiude la propria batteria di qualifiche al secondo posto con un distacco di 475 millesimi dal serbo Marko Dragosavljevic che vince in 39.891.

Domani dunque tre equipaggi azzurri in lotta per le medaglie. Manfredi Rizza nel K1 200, Norma Murabito nel K1 200 donne e il K2 200 composto da Mauro Pra Floriani e da Mauro Crenna, quest’ultimo bronzo oggi nel K1 1000.

argentocampana

bronzocrenna

logo-fick-negativo


FEDERAZIONE ITALIANA CANOA KAYAK
Viale Tiziano 70 - 00196 ROMA.

P.I 01455281004