Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

VELOCITA': TRIONFO D'ARGENTO AI GIOCHI DEL MEDITERRANEO. DA MERISN ALTRE TRE MEDAGLIE SUI 200mt.

Leggi dopo 4cf9eb9d1bfc2f835df7e30b35f4540bI velocisti azzurri impegnati a Mersin nei Giochi del Mediterraneo torneranno in Italia tutti con un metallo prezioso al collo ed il tricolore sulle spalle, dopo aver arricchito il medagliere italiano di ben sei medaglie su sei gare. Dopo le finali di ieri, dove la canoa italiana ha conquistato un oro nel K2 1000mt di Ripamonti e Battelli, un argento nel K1 500mt femminile con Sofia Campana ed un bronzo con Mauro Crenna nel K1 1000mt, oggi i ragazzi azzurri hanno continuato a colorare di bianco, rosso e verde il bacino Mediterraneo con le gare sullo sprint dei 200mt. 

Manfredi Rizza (Can. Ticino Pavia), il giovane kayaker ticinese che ci aveva fatto sognare nell’emozionante gara del K1 500mt agli Europei senior di due settimane fa, è tornato in acqua per la sua rivincita misurandosi sulla distanza olimpica dei 200mt e conquistando un meritato argento a solo 4 centesimi di secondo dall’oro serbo Marko Dragosavljevic, lasciando la medaglia di bronzo all’oro olimpico di Pechino 2008, lo spagnolo Craviotto Rivero. Argento anche per l’olimpionica di Londra, la giovane pagaiatrice siciliana Norma Murabito (CC Aniene), che nelle acque turche si è distinta nello sprint dei 200 mt giungendo seconda (+1.469) alle spalle della forte slovena Spela Ponomarenko Janic (40.689 secondi) che dopo l’oro di ieri sui 500mt realizza la doppietta sui 200mt. Mauro Crenna (Sestese CK) dopo il bronzo singolo sulla lunga distanza, conquista la sua seconda medaglia, questa volta d’argento, in coppia con Mauro Pra Floriani (Fiamme Oro) nella gara del K2 200mt a solo 0.283 centesimi di secondo dagli ori spagnoli Craviotto/Perez e lasciando alle spalle l'equipaggio turco Yildirim/Yilmaz. 

Gli azzurri terminano l’avventura mediterranea sorridenti e con risultati di rilievo che apportano lustro a quelli dell’intera delegazione italiana impegnata in Turchia nelle altre discipline sportive. Stasera a Casa Italia sarà festa anche per la Federazione Italiana Canoa Kayak.

In foto il Presidente Luciano Buonfiglio ed i componenti dei tre equipaggi d’argento di oggi.

logo-fick-negativo


FEDERAZIONE ITALIANA CANOA KAYAK
Viale Tiziano 70 - 00196 ROMA.

P.I 01455281004