Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

AZZURRINI DELLA VELOCITÀ PRONTI A PARTIRE PER L'EUROPEO FRANCESE

Leggi dopo

Schermata 2014-06-23 alle 15.42.56Tempo di raduni per la nazionale italiana di canoa velocità, che affina le pagaie in vista degli imminenti impegni in acque internazionali. I big della nazionale senior maschile sono, come ogni anno, nella tranquilla Val Senales per concentrarsi sugli obiettivi futuri sotto l’occhio attento del DT Mauro Baron e dell’intero staff tecnico. Tanto lavoro per obiettivi che si fanno sempre più grandi e aspirazioni che, dopo i podi delle tappe di coppa del mondo, crescono di giorno in giorno.

Protagonisti questo fine settimana sono stati i ragazzi della nazionale azzurra Junior e Under 23 in raduno da dieci giorni sul lago di Mergozzo per preparare gli equipaggi da schierare all’europeo di Mantes en Yvelines in Francia, in programma dal 26 al 29 giugno. Un nutrito gruppo di atleti che mira a creare affiatamento, fiducia ed esperienza affinché il vasto bacino accresca la sana competizione stimolando al raggiungimento di risultati importanti. Arriva, quindi, puntuale la convocazione che vede ben 44 atleti tra i 16 ed i 23 anni volare oltralpe per misurarsi con i canoisti più forti d’europa per quanto riguarda le categorie Junior e Under 23.

Junior
I convocati per il Kayak Maschile Junior sono Luca Beccaro (Can. Padova), Demis Pagliarini e Gianmarco Lucini Paioni (Leonida Bissolati), Francesco Bazzani e Tommaso Freschi (Can. Com. Firenze) Simone Giorgi (CC Aniene), Giorgio Riccardi (Fiamme Gialle), Andrea Domenico Di Liberto (Can. Trinacria), Maria Riccardo Spotti (C. Baldesio) e Alessandro Balbo (Mergozzo CC).
Tra il Kayak Femminile spiccano Meshua Marigo (Can. Ausonia) Francesca Zonato (U.C Livornesi), Agnese Celestino e Roberta Gennaro (Can. Trinacria), la neo campionessa europea di maratona Elisabetta Maffioli (Mergozzo CC), Felicita Roson (Canoa San Giorgio) e Barbara Saraceno(Pol. Rari 86 Augusta). Giulia D’Agostini (Padova Canoa) si cimenterà nella canadese monoposto femminile. Nella canadese maschile invece i protagonisti saranno Luigi Ruggiero (C. Amici del Fiume), Andrea Sgaravatto (Can. Padova) e il quintetto delle Fiamme Oro composto da Szela Sebastian, Davide Cestra, Davide Arci, Fabrizio Mattia e Simone Lenzini.

Under 23
Squadra già rodata e ben definita quella degli under 23 che prenderanno parte alla competizione europea. Tra le donne si ripete il quartetto che lasciò l’impronta di bronzo all’europeo portoghese del 2012, questa volta Irene Burgo (CC Siracusa), Federica Nolè (Can. Aniene), Agata Fantini (Pol. Verbano) e Francesca Capodimonte (Can. Sabazia) dovranno misurarsi con grinta nella categoria superiore tentando l’impresa. Nella canadese troviamo Carlo Tacchini (Cus Pavia), Danilo Auricchio (Marina Militare), Marco Veglianti (Fiamme Oro), Luca Rodegher (Can. Padova) e Luca Ferraina (Can. Aniene). Tornano in acqua anche i Kayak già protagonisti dei grandi appuntamenti: torneranno all’attacco dopo la coppa del mondo Giulio Dressino (Pol. Sestese) e Manfredi Rizza (Can. Ticino Pavia) e Matteo Torneo e Riccardo Cecchini (Can. Aniene), con loro Eros Comisso (C. Forestale), Ermes Bacci (U.C.Livornesi), Michele Bertolini (LNI Mantova), Lorenzo Giannini (Can. Aniene), Andrea Dal Bianco (S.C.L Bissolati) e Antonio Di Caterino (Marina Militare).

Sarà possibile seguire con i risultati live, le batterie degli azzurri sul sito http://mantesenyvelinescanoe2014.com/ o tramite la pagina Facebook Canoe Mantes en Yvelines 2014. Potrete seguirli anche tramite smartphone o tablet grazie all'app scaricabile gratuitamente dai vostri store.

La giornata conclusiva del raduno, domenica 22, è stata occasione per la consueta visita del Presidente Federale Luciano Buonfiglio, passato a salutare gli azzurri in partenza e ad augurargli un grande in bocca al lupo nel rispetto dell’agonismo e della passione che lo sport della canoa insegna. Per l’occasione è stata presentata una mostra fotografica proposta ai Portici di Piazza Vittorio Veneto di Mergozzo, nei giorni 21 e 22 giugno 2014, allestita da Marcello Maffioli, papà della giovane atleta reduce dall’oro europeo di maratona Elisabetta Maffioli.

Il signor Marcello, da sempre appassionato di sport e fotografia ha voluto rendere omaggio alla visita del Presidente Federale e alla presenza del raduno nelle acque del lago di Mergozzo con una installazione fotografica dedicata alla Canoa in Rosa. Canoa in Rosa è stato anche il filo conduttore che ha legato diversi avvenimenti in queste settimane di gare che hanno visto salire sui podi di tutto il mondo le ragazze della nazionale italiana in differenti discipline, dimostrando ancora una volta che “la canoa è donna”.

Schermata 2014-06-23 alle 15.47.33“La fotografia rappresenta il modo di comunicare a me congeniale, - risponde Marcello Maffioli - sono papà di un’atleta, sono spettatore di manifestazioni agonistiche di alto livello e questo basta per dare una giustificazione alla mostra “Canoa in Rosa” che propone, attraverso l’immagine, il gesto atletico e l’ambiente nel quale avviene, ovvero l’acqua che indaga gli aspetti che ne rappresentano i contorni.”

Tra le splendide immagini troviamo scatti che fermano il tempo su momenti carichi di significato, di tensione, pregni di forti emozioni e di grande bellezza: l’abbraccio commosso e colmo di gioia di una mamma, la delusione di un’atleta che non raggiunge il risultato sperato, la complicità di sguardi che rivelano rispetto, stima, amicizia tra atleti, l’urlo di chi chiede rassicurazioni, il correre verso mete per cui si è tanto lavorato ma di cui non vi è la certezza di conseguimento.

“Sono momenti che appartengono ad una sport vero, - continua il sign. Maffioli - che richiede grande impegno, dedizione e passione; uno sport che affascina e regala grandi suggestioni; “Canoa in Rosa” è un doveroso riconoscimento ad atlete che profondono le loro energie al fine di conoscersi, migliorare, raggiungere sempre più prestigiosi traguardi”.

Gallery con le foto della mostra e della giornata: https://www.flickr.com/photos/3emmecanoa/

10450762 10152227510217717 5970986840096534032 n

logo-fick-negativo


FEDERAZIONE ITALIANA CANOA KAYAK
Viale Tiziano 70 - 00196 ROMA.

P.I 01455281004