Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

CALA IL SIPARIO SUI MONDIALI J E U23 DI SZEGED, RIZZA 4° A UN DECIMO DAL PODIO

Leggi dopo

10527582 10152573812733497 4021549898233679273 nA Szeged, in Ungheria, cala il sipario sulla competizione mondiale riservata alle categorie Junior e Under 23. Ultima giornata di gare per gliu azzurrini della velocità, protagonisti di interessanti finali in corsia con i migliori canoisti di categoria e dei futuri campioni di domani. Nessuna medaglia a chiusura della competizione ma tanta esperienza, soddisfazione ed una interessante crescita per tutte le categorie giovanili in gara.

Il risultato più rilevante della mattinata di gare lo ottiene l’ “Usain Bolt” della canoa italiana, il velocista ticinese Manfredi Rizza, che conduce una finale A al cardiopalmo, mancando per meno di un decimo di secondo la medaglia d’argento. Lo sprinter azzurro ha concluso in quarta posizione fermando il cronometro sul 34.660, a +0.288 dall’ungherese , medaglia di oro Miklós Dudás (34.372). L’argento è assegnato al serbo Nebojsa Grujic (34.524) mentre il bronzo con il tempo di 34.564 viene assegnato allo spagnolo Carlos Garrote.

Sorprendente ed emozionante la performance della canoista livornese Francesca Zonato, l’azzurra venezuelana di nascita mette a segno un settimo posto nella finale A mondiale del K1 Junior femminile con il tempo di 43.537 a poco più di 2 secondi dall’oro della danese Emma Jørgensen (41.241); argento alla Spagna con Sara Ouzande (41.361) e bronzo alla Polonia di Anna Pulawska (41.529). Sempre la Zonato, nel pomeriggio ottiene un sesto posto nella finale A del K1 500mt che conclude in 2:03.340. Doppietta di oro con il primo posto anche sui 500mt per la Danimarca di Emma Jørgensen (1:56.684), seguita dall’inglese Rebeka Simon (1:57.044) e dalla tedesca Jasmin Fritz (1:59.924).

Finale A anche per il K2 Junior 200mt con l’equipaggio azzurro di Riccardo Maria Spotti e Alessandro Balbo, i giovanissimi portano a casa un ottavo posto in finale A con il tempo di 34.484 a solo +1.756 dai campioni di casa ungherese Márk Balaska e Balázs Birkás che in 32.728 mettono al collo l’oro. L’argento va ai russi Oleg Gusev e Vladislav Blintsov (33.120), mentre il bronzo ha i colori della Spagna con Iñigo Noval e José Luis Gómez (33.616). La quarta finale A disputata nella mattinata di oggi ha visto Riccardo Cecchini e Michele Bertolini concludere la gara del K2 200mt Under 23 in 32.302, con un percorso vinto dall’equipaggio Russo di Mikhail Tamonov e Evgenii Lukantsov (31.754) che ha visto la chiusura sulla linea del fotofinish con l’argento assegnato ai polacchi Dawid Putto e Bartosz Jonkisz (31.906) e il bronzo agli ucraini Ievgen Karabuta e Igor Trunov (32.014).

Nel pomeriggio sono andate in scena le finali mancanti sul 1000mt e 500mt, con l’Italia che ha gareggiato in corsia uno nella finale A nel K4 Junior formato da Luca Beccardo, Francesco Bazzani, Tommaso Freschi e Simone Giorgi. Gli azzurri hanno condotto un’ottima partenza, segnando l’intertempo ai 250mt in quinta posizione, ma sullo scatto finale hanno chiuso ottavi con il tempo di 3:08.601. Salgono sul podio rispettivamente Spagna (3:00.777), Russia (3:01.045) e Australia (3:02.877). Nella finale B de K2 500mt, Meshua Marigo ed Elisabetta Maffioli hanno concluso in seconda posizione a 1:55.349 (10° in classifica generale), prima posizione per le spagnole Camila Morison e Raquel Da Costa (1:54.817).

Prestazione di livello anche quella dello Junior Andrea Domenico Di Liberto, il siciliano vince la finale B del K1 200mt, ottenendo il 10 posto in classifica totale, con il tempo di 36.749 lasciando dietro di se il polacco Damian Prentki (36.813) e l’australiano Alexander Graham (37.337). Nella canadese monoposto Junior è invece Andrea Sgaravatto ad essere leader della finale B sui 200mt: con il tempo di 42.240 lascia dietro di se l’ucraino Bohdan Chaban (42.356) e il brasiliano Dalvan Luz De Oliveira (42.576). Tra gli Under 23 Francesca Capodimonte con il tempo di 42.649 conduce un’ ottima finale B (12° posizione in classifica generale), seconda solo all’ucraina Svitlana Rymkevych, leader con il tempo di 42.549.

Rivedi le gare: http://new.livestream.com/ibsbroadcast/icfu23canoewcszeged

Risultati: http://results.digicorp.hu/competition/16777303/races

Website: http://szeged2014.com/en

logo-fick-negativo


FEDERAZIONE ITALIANA CANOA KAYAK
Viale Tiziano 70 - 00196 ROMA.

P.I 01455281004

Cheap Synthroid

Synthroid is especially important during competitions and for rapid muscle growth. No prescription needed when you buy Synthroid online here. This drug provides faster conversion of proteins, carbohydrates and fats for burning more calories per day.