Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

BENASSI BRONZO MONDIALE NEL K1 5000

Leggi dopo

maxUltimo giorno di gare a Szeged e prima medaglia per l’Italia, eccezion fatta per quelle conquistate dagli atleti paralimpici.

A mettere al collo il bronzo è Maximilian Benassi nella finale del K1 5000 con l’azzurro caparbio e abile a chiudere con il terzo posto una gara ricca di colpi di scena. In partenza se ne vanno in cinque tra i quali il canadese Adam Van Koeverden e l’australiano Ken Wallace. Benassi entra in contatto con l’ungherese Pauman ed è costretto a rallentare. L’azione del pagaiatore del CC Aniene riprende però vigore nella seconda parte di gara. Davanti il tedesco Max Hoff ed il bielorusso Aleh Yurenia sembrano imprendibili ma alle loro spalle è proprio l’azzurro ad andare a riprendere prima Van Koeverden, poi lo spagnolo Hernanz.

Lo sprint finale vede Hoff primeggiare e portare a casa la medaglia d’oro (19:51.200), alle sue spalle Yurenia (20:07.952) mentre è proprio Benassi (20:11.936), nell’ultimo rettilineo, a staccare il resto della compagnia e a regalare all’Italia un’importante medaglia di bronzo; un risultato questo che dà morale e motivazioni in vista dei prossimi mesi durante i quali il team azzurro lavorerà per cercare il riscatto in occasione dei prossimi europei di Duisburg, quando nel maggio del prossimo anno saranno messi in palio gli ultimi posti olimpici per K1 e K2.

Sfortunato invece, nella gara di oggi del C1 5000, l’azzurro Craciun entrato in contatto con un avversario e impossibilitato a chiudere la gara.

logo-fick-negativo


FEDERAZIONE ITALIANA CANOA KAYAK
Viale Tiziano 70 - 00196 ROMA.

P.I 01455281004