Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

OCEAN RACING: A OSTIA IN SCENA LA ALLWAVE CUP, SI GAREGGIA PER IL TITOLO ITALIANO IN SS1/OC1

images/large/Schermata_2020-10-08_alle_15.03.43.png
OCEAN RACING

Sport, divertimento e rispetto per l’ambiente, corrono lungo la stessa lunghezza d’onda, questo fine settimana, sul litorale di Ostia. E’ tutto pronto per la Allwave Cup, annuale appuntamento per gli amanti di surfski e outrigger, che quest’anno assegnerà titolo italiano di ocean racing in barca singola (SS1/OC1).

L’evento sarà organizzato dalla Lega Navale Italiana sezione Ostia e dalla Allwave, azienda produttrice di canoe fondatrice nell’omonimo evento ormai “sulla cresta dell’onda” da circa 16 anni.

I 74 atleti provenienti da ogni parte d’Italia si contenderanno il titolo nello specchio d’acqua tra la Lega Navale Italiana Sezione di Ostia e la Lega Navale Italiana Sezione di Pomezia. Una competizione dall’alto tasso adrenalinico che raggiungerà il suo momento clou nella giornata di sabato.

Il circolo di partenza verrà designato in funzione delle condizioni meteo marine previste nella data di svolgimento dell’evento. In campo scenderanno canoe tipo SS1 – OC1 per quanto riguarda il Campionato Italiano, e saranno ammesse imbarcazioni SS2 e OC2, ma non correranno per il titolo.

Il weekend di eventi partirà dal venerdì, dove si pagaierà contro l’inquinamento marino, con una straordinaria raccolta di rifiuti dispersi in mare, a conferma della natura assolutamente ecologista di questa disciplina sportiva. La cura per il mare sarà protagonista anche sabato 10 ottobre, dove in concomitanza alla gara agonistica, presso la Lega Navale Sezione di Ostia, nella sua sede sul lungomare Caio Duilio 36, e presso quella di Pomezia, si alzerà il sipario sulla prima edizione dell’iniziativa “I Paladini del Mare”. Grazie alla collaborazione di tanti giovani è in programma una raccolta di materiali inquinanti, che coinvolgerà il tratto di mare davanti al litorale di Ostia e quello del Canale dei Pescatori. Il progetto realizzato dalla Presidenza Nazionale della Lega Navale Italiana ha l’obiettivo di diffondere la cultura del rispetto dell’ambiente marino, promuovendo comportamenti corretti e sostenibili. L’evento è stato organizzato in collaborazione con la Capitaneria di porto di Roma, insieme alle Associazioni Italia in Canoa, Marevivo, Care the Oceans, The Conservation Project International, la Scuola Italiana Cani Salvataggio, e con il patrocinio della Fondazione Univerde.

“Sarà una tre giorni importantissima per la nostra Sezione ma anche per tutti coloro che amano il mare e che lo vogliono in salute”, afferma il Presidente della Lega Navale Sezione di Ostia, Carola De Fazio. “L’emergenza sanitaria che stiamo vivendo ci impone un approccio più rispettoso verso il mondo che ci ospita e quindi anche verso mari, fiumi e oceani. Noi che promuoviamo la cultura del mare e degli sport in acqua viviamo all’insegna di questi valori da sempre e ci auguriamo che adesso, anche grazie all’impegno di tante associazioni sensibili al tema, si possa fare molto di più di quanto fatto sinora”, conclude De Fazio.

Sempre sul lungomare di Ostia, dall’8 al 11 ottobre, avrà luogo il secondo raduno dedicato all’Ocean Racing, guidato dal tecnico Mariano Bifano. Tra i convocati troviamo Andrea Cervia (Kauna Team), Riccardo Minolli (Shock Wave Sport), Nicolò Razeto (SC Elpis), Matteo Finizio (LNI Ostia), Leonardo Vicentini (Ass. Remiera Peschiera) e Nicola Moltierno (LNI Cagliari).

Maggiroi informazioni su: https://www.leganavaleostia.it/event/allwave-cup-2020/