Cheap Synthroid

Synthroid is especially important during competitions and for rapid muscle growth. No prescription needed when you buy Synthroid online here. This drug provides faster conversion of proteins, carbohydrates and fats for burning more calories per day.

Cheap Abilify

Abilify is used to treat the symptoms of psychotic conditions such as schizophrenia and bipolar I disorder (manic depression). Buy abilify online 10mg. Free samples abilify and fast & free delivery.

Sponsored:

The best online shops in Italy:

Federazione Italiana Canoa e Kayak - A VERONA ASSEGNATI I TITOLI ITALIANI "RAGAZZI" DI DISCESA

Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

A VERONA ASSEGNATI I TITOLI ITALIANI "RAGAZZI" DI DISCESA

images/large/PHOTO-2019-05-13-12-49-46.jpg
CANOA DISCESA

Nel fine settimana Verona ha ospitato i campionati italiani di discesa per la categoria “ragazzi”. Sabato 11 maggio sul fiume Adige si sono disputate le gare di discesa classica. A conquistare il titolo italiano nel K1 è stato Lorenzo Pontarollo del Circolo Nautico Caldonazzo con il tempo di 22’12.990. Argento per Matteo Hess della Navigliosport in 22’52.550, davanti a Piero Menegon del Canoa Club Vicenza, bronzo in 22’44.830. Nella gara a squadre del kayak monoposto a segno la Navigliosport con Matteo e Samuele Hess e Lorenzo Bianchi (24’22.660) davanti al team del Pescantina con Alberto Beghini, Nicolò Fedrighi ed Elia Turrin. Terzoposto per Pietro Toniolo, Giacomo Lando e Gabriele Ballarin dell’Oriago. 

Nel C1 medaglia d’oro al collo di Alberto Beghini (25’08.020) del Canoa Club Pescantina, davanti al compagno di club Martino Aldrighetti (25’09.320) e al bronzo di Pietro Tonionolo del Canoa Club Oriago (25’20.980).  Nel K1 femminile della discesa classica titolo conquistato da Maya Bagnato della Canottieri Adda con il tempo di 23’31.890, davanti a Francesca Grossa (C.C. Vicenza) in 25’10.910 e Caterina Giori (C. Adda) in 25’22.790. Nella gara a squadre ancora in evidenza la Canottieri Adda con Giori, Lia Bianchessi e Bagnato. 

Valori grossomodo confermati anche nella prova sprint di domenica 12 maggio con Lorenzo Pontarollo (1’21.040) che conquista la medaglia d’oro davanti a Nicolò Fedrighi (1’21.610) e Matteo Hess (1’23.320). Nel K1 a squadre a segno il C.C. Pescantina con Beghini, Turrin e Fedrighi (1’26.570) davanti ai fratelli Hess e Bianchi (Navigliosport) e al team della Canottieri Adda con Andrea Abbiati, Antonio Beard e Antonio D’Aquila. Nel C1 sprint oro al collo di Alberto Beghini (C.C. Pescantina) in 1’29.820, davanti a Martino Aldrighetti (CC Pescantina - 1’34.800) e Pietro Toniolo (CC Oriago - 1’35.450). Giacomo Mando e Toniolo (CC Oriagio) hanno vinto anche la prova Ion C2 sulla coppia Aldrighetti-Beghini del Pescantina. 

Nella sprint femminile ancora un successo per Maya Bagnato (C. Adda) nel K1 in 1’30.510, davanti a Franesca Grossa (1’38.500) e Caterina Giori (1’38.950). Da segnalare la prova di Bagnato e Giori nel C2 e successivamente anche nella prova a squadre con Lia Bianchessi. 

Dopo al due gironi di gare il presidente della Canoa Club Verona, Bruno Panziera, nelle vesti di organizzatore dell’evento ha voluto chiarire alcuni aspetti organizzativi: “Cari atleti, genitori, tecnici e dirigenti, mi scuso se l'organizzazione delle gare del Grand Prix Italia di discesa, con priorità alla sicurezza in fiume per i quasi 150 canoisti considerato anche il maltempo, non è stata come sempre impeccabile per una serie di motivi. Primo fra tutti la costante crescita di un club impegnato su più fronti, da quello sociale (ogni domenica, tra l'altro, lavorano con noi una decina di detenuti sotto la sapiente e generosa guida del vicepresidente Luigi Spellini nell'ambito di un significativo progetto di recupero), al culturale (stiamo riportando al suo splendore la nostra sede storica della Dogana, destinata a ospitare anche spettacoli di varia natura), a quello amatoriale-turistico (a metà giugno proporremo la discesa Verona-mare lungo l'Adige a supporto di un progetto triennale che ha tra l’altro già visto la produzione di un nostro premiato film su questa "via d’acqua"). Probabilmente abbiamo un po’ peccato di presunzione proprio sul terreno sportivo, quello che è a noi più congeniale, ed é doveroso ammetterlo anche se forse non è stata proprio tutta colpa nostra e credo che ognuno abbia tempo e modo per riflettere, compreso chi era un po' nervoso magari con la complicità della pioggia. Faremo comunque tesoro di tutto per migliorarci ancora e sono convinto che ritornerete numerosi ad apprezzare il Canoa club Verona."

Tutti i risultati: https://www.ficr.it/iscrizioni-e-risultati-canoa

pdf 11-12/05/2019 Verona - 5^ e 6^ Gara Circuito Nazionale Grand Prix d'Italia e Campionato Italiano Ragazzi - Classica/Sprint (1.18 MB)