Cheap Synthroid

Synthroid is especially important during competitions and for rapid muscle growth. No prescription needed when you buy Synthroid online here. This drug provides faster conversion of proteins, carbohydrates and fats for burning more calories per day.

Cheap Abilify

Abilify is used to treat the symptoms of psychotic conditions such as schizophrenia and bipolar I disorder (manic depression). Buy abilify online 10mg. Free samples abilify and fast & free delivery.

Sponsored:

The best online shops in Italy:

Federazione Italiana Canoa e Kayak - MONDIALI J/U23: 10 MEDAGLIE A BANJA LUKA NELLE PROVE SPRINT

Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

MONDIALI J/U23: 10 MEDAGLIE A BANJA LUKA NELLE PROVE SPRINT

images/large/381ca3cd-e3f0-4d50-ad3e-2c2bfca7bf8e.JPG
CANOA DISCESA

Si apre con la conquista di 10 medaglie iridate (cinque ori, due argenti, tre bronzi) il campionato del mondo di canoa discesa junior e under 23 in corso a Banja Luka, in Bosnia-Erzegovina.

Nel giorno in cui erano in programma le finali della sprint race sono saliti sul podio Cecilia Panato nel K1 (argento) e nel C1 (oro) junior femminile, Mattia Quintarelli nel C1 under 23 maschile (oro), Giulia Formenton (argento) Mathilde Rosa (bronzo) nel K1 under 23 femminile, Alice Panato e Valentina Razzauti nel C2 under 23 femminile (oro), Mattia Quintarelli e Giacomo Bianchetti nel C2 under 23 maschile (bronzo). Successi anche per le prove a squadre con due ori, nel K1 junior maschile e nel C1 under 23 maschile, ed un bronzo nel C1 under 23 femminile.

Cecilia Panato, la portacolori del CC Pescantina vince senza difficoltà tra le pari d’età del C1 junior femminile. L’azzurra si riconferma ai vertici del movimento mettendo in bacheca un’ulteriore medaglia d’oro, dopo il titolo assoluto europeo conquistato sul fiume Soca a maggio e quello mondiale e di coppa ottenuti lo scorso anno. Leader incontrastata di disciplina, figlia d’arte della leggenda delle rapide mondiali Vladi Panato, ora papà-allenatore, non ha rivali e sul fiume Vrbas trova la giusta linea d’acqua vincendo con il tempo di 64.77 e un vantaggio di +0.24  sulle ceche Petra Stepankova, argento (65.01) e Tereza Kneblova, bronzo (65.56).

La stessa Cecilia poco prima aveva messo al collo l’argento anche nella disciplina a doppia pala del K1 junior femminile in 60.12, nella gara vinta questa volta dalla Kneblova (59.72).

Il secondo oro iridato arriva sempre dalla canadese monoposto, ma questa volta al maschile, con Mattia Quintarelli nel C1 under 23. Un ulteriore successo firmato CC Pescantina che vede il suo rappresentante al vertice dopo una discesa rapida e senza errori, chiusa con il tempo di 58.93. Nella stessa gara, decimo e dodicesimo crono per Giacomo Biachetti (62.29) e Federico Erriquez (66.62).

Doppietta da podio per l’Italia under 23 nel K1 femminile: Giulia Formenton porta a casa il secondo crono di giornata in 59.27 aggiudicandosi un prezioso argento, mentre la compagna azzurra Mathilde Rosa, reduce dall’europeo under 23 di velocità, conquista il terzo gradino del podio (59.67). A dominare incontrastata la prova del K1 è ancora una volta la Repubblica Ceca con Martina Satkova (58.78).

A completare la giornata delle prove individuali sono le due medaglie nelle gare del C2 under 23: al femminile è il tandem di Alice Panato e Valentina Razzauti a tagliare il traguardo in 65.70 e indossare l’oro iridato in 65.70; mentre al maschile, sul terzo gradino del podio è salita la coppia Quintarelli-Bianchetti che in 58.70 si è posizionata, con un ritardo di 15 centesimi, dietro la Francia (58.55) e la Croazia (58.69).

L’Italia figura bene anche nelle prove a squadre. Gli azzurri chiudono da leader nel K1 junior maschile con il terzetto composto da Giacomo Abbiati, Giovanni Toniolo e Alberto Migliosi che salgono sul gradino più alto del podio in 58.91 davanti a Svizzera e Slovenia; vincono invece la prova a squadre nel C1 under 23 Mattia Quintarelli, Giacomo Bianchetti e Federico Erriquez che registrano il miglior tempo in 62.68, battendo Francia e repubblica Ceca. Medaglia di bronzo per le ragazze del C1 under 23 femminile con Valentina Razzauti, Cecilia e Alice Panato che in 69.97 si piazzano alle spalle di Repubblica Ceca e Francia.

Medaglia mancata per 28 centesimi da Leonardo Pontarollo che nella prova del K1 under 23 maschile si posiziona quarto con il tempo di 55.44, giù dal podio ma abile comunque ad avvicinarsi ai migliori. Nella stessa prova Andrea Bernardi è quattordicesimo in 58.28. Sfiora il podio anche Alice Panato nel C1 under 23 femminile, la sorella maggiore della campionessa del mondo Cecilia realizza il quarto crono in 67.20, mentre nella stessa gara Valentina Razzauti termina in ottava posizione (69.93). Il settimo posto caratterizza la gara di Giacomo Abbiati nel K1 junior maschile (57.20), mentre Matteo Milani è dodicesimo tempo (72.26) nel C1 junior maschile.

Giù dal podio, nella prova a squadre del K1 under 23 femminile, Giulia Formenton, Mathilde Rosa e Valeria Donatelli che terminano quinte (71.05) nella gara vinta dalla Germania (62.47). AI piedi del podio anche i kayak under 23 Leonardo Pontarollo, Francesco Ciotoli e Andrea Bernardi, quarti (60.10) a 2.30 dalla medaglia d’oro messa al collo dalla Slovenia.

Domani spazio alla classic race in barca singola. Programma gare, informazioni e risultati su: https://www.canoeicf.com/wildwater-canoeing-world-championships/banja-luka-2019/live-results