Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

ITALIA "IN ROSA" PROTAGONISTA SUL PODIO IRIDATO J/U23: ULTERIORI SEI MEDAGLIE A BANJA LUKA

images/large/6d91efc4-476c-434c-a4a8-3b866d4a1291.jpg
CANOA DISCESA

Si arricchisce di ulteriori sei medaglie il palmares dei giovani discesisti impegnati nel Campionato del Mondo di canoa discesa riservato alle categorie junior e under 23 in corso a Banja Luka. Una giornata, quella odierna dedicata alle prove di discesa classica individuale, che porta in dote agli azzurri il doppio oro di Cecilia Panato nel C1 e nel K1 junior femminile, gli argenti di Marta Benedetti nel K1 junior femminile e di Mathilde Rosa nel K1 under 23 femminile, il bronzo di Alice Panato nel C1 under 23 femminile, e ancora l’argento della coppia Panato/Rosa che incassa la medaglia anche nel C2 under 23 femminile; il tutto condito da numerosi e importanti piazzamenti messi a segno dal resto del gruppo azzurro. 

Cecilia Panato, portacolori del Canoa Club Pescantina, si ripete nelle acque del fiume Vrbas e mette il sigillo vincendo la medaglia d’oro sia nella classic race junior del C1 femminile che in quella del K1 femminile. Nella prova dedicata alla canadese monoposto - dove detiene tutti i titoli sia di categoria junior che assoluta - vince senza difficoltà in 20:24.22, imponendosi con autorità sulla Repubblica Ceca di Stepankova ( 20:49.47) e Kneblova (20:55.17), che si posizionano rispettivamente in seconda e terza posizione. La diciottenne di Pescantina si impone anche nella prova classica del kayak monoposto realizzando una doppietta storica e dimostrando ancora una volta la sua versatilità. Cecilia con il crono di 18:30.16, mette in riga le trenta partecipanti del K1 junior, salendo sul gradino più alto del podio. Subito dietro la compagna azzurra Marta Benedetti, che in 19:06.45 realizza una gara da lode e regala all’Italia una inaspettata doppietta oro-argento. Tereza Kneblova è terzo tempo in 19:13.03 e completa il podio con la medaglia di bronzo. La terza azzurrina in gara, Valeria Donatelli, termina nona in 19:32.05.

Argento mondiale invece per Mathilde Rosa nel K1 femminile under 23. La portacolori del CUS Pavia, già vincitrice del bronzo di categoria nella prova sprint, torna sul podio e stavolta mette al collo l’argento grazie ad una tenace prova nella classic race in 18:40.72. L’oro va alla ceca Martina Satkova che ferma il cronometro sul 18:20.06. Nella stessa prova, Giulia Formenton, portacolori del CC Oriago, chiude in sesta posizione con il tempo di 19:04.45. 

A completare i podi odierni ci pensa Alice Panato, sorella maggiore di Cecilia, che aggiunge alla sua bacheca una doppia medaglia tra le under 23. Trionfa prima in C1, terzo tempo e bronzo in 20:49.60, e poco dopo in C2 con Mathilde Rosa, con cui firma una prova d’argento in 20:33.90, seconde solo al dominio tedesco della coppia Barth/Feine. Nel C1 under 23, l’altra azzurra in acqua, Valentina Razzauti, termina nona (21:19.69).

Quarto posto, a meno di dieci secondi dal podio, per il K1 under 23 di Andrea Bernardi. Il giovane universitario del Cus Pavia ferma il cronometro sul 17:24.88, e rimane ai piedi del podio nella gara vinta in 17:06.63 dal tedesco Nico Paufler, davanti al belga Leo Montulet (17:12.35) e al connazionale Tobias Kroener (17:15.75). Decimo l’altro italiano in gara Francesco Ciotoli (17:49.80), mentre Leonardo Pontarollo è solo 40° (23:35.15). Nella classic race del C1 under 23 maschile vinta dal francese Viens, Mattia Quintarelli non riesce a replicare la performance che ieri l’aveva portato ad indossare l’oro: il canadese del CC Pescantina è sesto tempo in 19:34.50. Nella stessa gara Federico Erriquez chiude 10° (20:06.75), mentre Giacomo Bianchetti non porta a termine la prova. Nel C1 junior maschile Italia in decima posizione con Matteo Milani (20:15.56), mentre il migliore crono azzurro nella gara del K1 junior è registrato da Giovanni Toniolo, quindicesimo in 18:25.05, seguito da Alberto Migliosi (26° in 18:52.48) e Giacomo Abbiati (29° in 19:01.26). Chiude la giornata di gare il C2 under 23 di Quintarelli - Bianchetti, solo ottavo (19:53.76).

Domani si conclude l'avventura mondiale con la classic race a squadre. Programma gare, informazioni e risultati su: https://www.canoeicf.com/wildwater-canoeing-world-championships/banja-luka-2019/live-results