Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

SUL NOCE I CAMPIONATI ITALIANI DI CANOA DISCESA: SI RITORNA UFFICIALMENTE SUI CAMPI DI GARA

images/large/IMG_8668.jpeg
CANOA DISCESA

Sarà la Val Di Sole, tra le località trentine di Mezzana e Ossana, ad ospitare il primo fine settimana di gare nazionali dopo lo stop dettato dal coronavirus. La meravigliosa palestra naturale incastonata tra le dolomiti accoglierà, nel rispetto delle normative anti-contagio, gli specialisti della canoa discesa che affronteranno un fiume ad elevata concentrazione di adrenalina per il Campionato Italiano Junior e Senior, sia nella prova classica che nella sprint.

Sabato 25 luglio a partire dalle ore 13:00 gli atleti delle categorie Junior e Senior sfideranno il cronometro lungo il percorso sprint delle selettive rapide del Noce, in un tratto di circa 500 metri con difficoltà di quarta classe. Domenica invece, toccherà alla classica, con una lunga di 4km e difficoltà di III grado, che partirà da Ossana e attraverserà il suggestivo Parco Fluviale.

L’evento è organizzato dalla compagine veronese del CC Pescantina in collaborazione con la locale associazione sportiva del RKC Val di Sole e in acqua torneranno i migliori talenti della wildwater azzurra. I nomi più interessanti sono quelli delle due figlie d’arte Alice e Cecilia Panato. Attenzione inoltre al ciunista veneto Quintarelli che vedrà tra i maggiori avversari lo specialista dell’Adda dell’Agostino. Nel K1 lotta aperta con il veterano Maccagnan che dovrà cercare di tener testa ai nuovi talenti targati CUS Pavia: Esposito, Ciotoli e Bernardi. Al femminile, invece, sembra favorita la pluri-specialista azzurra Mathilde Rosa.

Questa prima gara rappresenta una doppia sfida, sia sul versante organizzativo per i numerosi accorgimenti e le norme che abbiamo dovuto garantire per rendere sicuro l’evento, sia sul versante agonistico per gli atleti che non hanno avuto modo di ottimizzare al meglio la preparazione e che quindi potrebbero avere difficoltà su un fiume tecnico e impegnativo come il Noce”, ha commentato Vladi Panato, in doppia veste di D.T. e organizzatore dell’evento. 

“Ad oggi contiamo un centinaio di iscritti, numeri che risentono delle problematiche economiche e logistiche delle società dettate dalle stringenti norme anti-contagio. Sicuramente noteremo diverse criticità anche in acqua, poiché gli atleti sono reduci da una stagione priva di gare e quindi, non avendo potuto allenare l’acquaticità in modo graduale, avranno maggiore difficoltà a riprendere il feeling con l’onda”, ha proseguito Valdi Panato. “Sarà un primo banco di prova per capire il livello di ripartenza, indicatore utile per programamre eventuali raduni da svolgersi in autunno.”

Anche quest’anno, le telecamere della federcanoa trasmetteranno live sul canale Facebook federale www.facebook.com/federcanoa e sul sito web www.federcanoa.it le finali sprint di sabato 25 luglio, a partire dalle ore 14:30 circa.

RISULTATI: http://canoafluviale.ficr.it