Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

INARRESTABILE CECILIA PANATO! IN COPPA DEL MONDO E' ANCORA UNA VOLTA ORO NEL C1 E BRONZO NEL K1

images/2021_news/velocità_2021/large/Panato_Bosnia.JPG
CANOA DISCESA

Seconda giornata di gare per la canoa discesa, impegnata a Banja Luka, in Bosnia Erzegovina, quest’oggi protagonista della II Prova di Coppa del Mondo. La ”regina” della canadese fluviale femminile, Cecilia Panato, bissa la medaglia d’oro nella finale odierna della seconda prova sprint del C1. Poco prima l’azzurra aveva conquistato un prezioso bronzo anche nella gara della disciplina bipala.

Dopo le qualifiche di questa mattina, dove gli azzurri si sono imposti con decisione facendo passare il turno a ben nove barche, a partire dalle 15:30 sono andate in scena le suggestive prove finali sul tracciato del fiume Vrbas.

Nella gara del C1 femminile, si ripete interamente il podio della I Prova, con l’azzurra Cecila Panato che si impone in 78.54, lasciandosi alle spalle le francesi Elsa Gaubert (79.77) e Laura Fontaine (79.89), medaglia d’argento e di bronzo. Nella stessa specialità chiude decima l'altra italiana in gara, Valentina Razzauti, in 85.54.

La Panato va a medaglia anche nella gara del K1 femminile, indossando al collo il bronzo e facendo registrare il tempo di 71.44. A salire sul gradino più alto del podio, questa volta, la Francesco Pauline Freslon (70.06), che si impone sulla slovena Ana Steblaj (71.42), argento.

Niente da fare invece per i due azzurri della finale del C1 maschile, Tommaso Mapelli (74.50) e Daniele Siniscalchi (77.57), che chiudono rispettivamente in decima e dodicesima posizione, nella gara vinta dalla Francia di Nicholas Sauteur (71.83).

Giacomo Abbiati e Francesco Ciotoli, gli unici azzurri del K1 maschile ad aver passato le qualifiche, archiviando la prova sprint in nona e quattordicesima posizione. Ad imporsi con i colori del Belgio è il fuoriclasse Maxime Richard, terminando il percorso in 60.69 davanti agli sloveni Anze Urankar, secondo in 61.46, e Nejc Znidarcic, terzo in 61.68. 

Il C2 di Tommaso Mapelli e Giacomo Bianchetti termina all’ottavo posto, fermando il crono sul 73.89, con un distacco di +4.49 dai Francesco Troubady e Moret, che in 69.40 portano a casa la medaglia d’oro. Decimi i giovani Daniele Siniscalchi e Cesare Scarpini (76.75).

Domani, domenica 4 luglio, conclusione con la III Prova di Coppa e l’assegnazione delle medaglie individuali nella prova classica.

Risultati ufficiali al link: https://bit.ly/WWBANJALUKA