Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

ADIGEMARATHON SHOW: BERNOCCHI/ANGRISANI PRIMO EQUIPAGGIO AZZURRO AL TRAGUARDO

images/large/ED01661D-6A3E-44D1-951E-1A36E968AC42.jpeg
CANOA MARATONA

Sulla 16esima della maratona di canoa Adigemarathon ha sventolato la bandiera ceca in una giornata iniziata con la foschia alla partenza della trentina Borghetto d’Avio e finita col sole all’arrivo della veronese Pescantina dopo 35 chilometri di pura adrenalina.

Allo sprint di Pescantina, dopo un epico duello, il K2 olimpico senior ceco Mojzisek/Zavrel dell’Usk Praga ha tagliato il traguardo in 2 ore 3 minuti e 3 secondi con appena un secondo di vantaggio sul K2 olimpico senior del CUS Milano dei campioni italiani Under 23 Giulio Bernocchi e Stefano Angrisani.

«Abbiamo ripreso i cechi dopo 15 chilometri» hanno raccontato nel dopo gara Angrisani e Bernocchi «a 3 chilometri dall’arrivo eravamo davanti fino ai 300 metri quando ci siamo toccati e non siamo riusciti a riprenderli». «E’ stata una bellissima medaglia d’argento per i nostri ragazzi al termine di una prestazione straordinaria» ha sintetizzato il presidente della FICK Luciano Buonfiglio che si è complimentato col Canoa Club Pescantina del presidente Vladi Panato che ha organizzato l’Adigemarathon col CC Borghetto d’Avio ed il fondamentale supporto dei Comuni veronesi di Dolcè e Pescantina.

Complessivamente, fra canoisti agonisti, amatoriali e appassionati di rafting partiti dall’Isola di Dolcè, i partecipanti sono stati 1384, confermando la manifestazione come la più imponente festa della canoa italiana. «La canoa è uno sport che unisce sport e vita, ideale per i ragazzi che possono scoprire l’ambiente da un punto di vista straordinario qual è il fiume Adige» ha affermato Vladi Panato, presidente del Canoa Club Pescantina. «Per il nostro territorio» ha aggiunto il sindaco di Dolcè Massimiliano Adamoli «l’Adigemarathon costituisce uno dei fondamentali tasselli per una promozione ambientale sostenibile con la nostra pista ciclabile percorsa nell’ultimo anno da 100mila appassionati ciclisti».